I Fidelia: una nuova band sulla scena musicale tranese
I Fidelia: una nuova band sulla scena musicale tranese
Vita di città

I Fidelia: una nuova band sulla scena musicale tranese

Intervista al gruppo emergente, tra ispirazioni e ambizioni

La sera di domenica 9 giugno, nei locali di piazza Marconi 37, sede dell'associazione culturale Arsensum, il pubblico accorso ha potuto assistere all'esibizione di un gruppo che sta muovendo i suoi primi passi sulla scena musicale cittadina: i Fidelia.

La piccola sala al piano interrato era piena fino ai gradini delle scale per cui vi si accede. Le luci soffuse, di quelle adatte ad accompagnare un piacevole ascolto, rafforzavano la percezione di un'atmosfera dal sapore underground. Le canzoni sono scivolate via piacevolmente una dopo l'altra senza mai interrompere lo stretto rapporto stabilito sin dall'inizio con il pubblico presente, il quale ha dimostrato di apprezzare, e non poco, l'esibizione dal primo all' ultimo brano.
I Fidelia: una nuova band sulla scena musicale traneseI Fidelia: una nuova band sulla scena musicale traneseI Fidelia: una nuova band sulla scena musicale tranese
Nel repertorio messo in atto, guidato da un pop suadente e ricercato, non sono mancati sprazzi di melodie più decisamente rock; quest'ultimo, in particolare, si è poi svincolato da ogni freno nel brano "Sacred", spingendosi verso sonorità metal. Davvero entusiasmanti le performance dei brani in inglese, tanto degli inediti quanto delle cover di "Come Together" e "Seven Nation Army". In questo ha decisamente influito l'ottima padronanza della lingua inglese da parte di Delia Tota, la voce del gruppo.

Quest'ultima, oltre ad essere la cantante della band, è anche chitarra acustica ed autrice dei testi. Il resto della formazione è composto da Giovanni Lombardi alla batteria, Gianluca Cafagna al basso, Nicola Albanese e Nicola Mastronicola alle chitarre elettriche, Nicola Fragasso alla tastiera. A completare il team c'è Michele Pellegrino, inizialmente membro attivo della band ed ora indispensabile per il suo lavoro nell'home recording.

A questo punto abbiamo pensato di conoscerli più approfonditamente, ritenendo giusto offrire maggiore spazio ai nuovi talenti del nostro territorio.
  • Come vi siete conosciuti?
Nicola M.: tutto è avvenuto casualmente. Inizialmente io e Gianluca ci ritrovavamo a casa di Nicola per suonare, così, fra amici. In seguito, a noi si aggiunse anche Michele.
Gianluca: poi un giorno conoscemmo Delia, che già componeva e suonava da sé con la sua chitarra. Noi l'abbiamo incontrata durante una festa di compleanno proprio ad Arsensum, tramite Nicola Fragasso.
Nicola M.: l'ingresso di Giovanni, alla batteria, è stato ancora più casuale! In pratica io l'avevo già incrociato precedentemente, durante una mia collaborazione con la vecchia band di cui era membro. Un giorno lo rividi per strada e così, spontaneamente, lo invitai a venirci a trovare presso Arsensum dove ci riunivamo per suonare. Da quel momento iniziò la nostra frequentazione.
Gianluca: l'ultimo ad unirsi, infine, è stato Nicola A. Venuto per sostituire Michele alla chitarra elettrica, è giunto a noi tramite Delia, di cui era già amico.
Nicola M.: Michele è rimasto, assumendo un ruolo diverso. Lui, ora, è quello che media fra tutti noi, soprattutto sotto l'aspetto tecnico.
  • Parlando di tempi, a quando risale, quindi, l'inizio del vostro percorso con la formazione attuale al completo?
Nicola M.: devi rivolgerti alla donna del gruppo! Di solito sono le donne a ricordarsi le date! (Ride)
Delia: il momento in cui possiamo dirci al completo come formazione e in cui parte la nostra avventura come gruppo musicale risale all' ottobre 2021.
  • Se doveste tracciare un profilo del genere di musica che fate, come lo definireste?
Delia: Non è affatto semplice per noi dare una definizione precisa alla nostra musica, perché deriva dalla fusione di sensibilità differenti, che emergono via via a seconda dei brani. Provando però a circoscrivere almeno in parte, e necessariamente semplificando, possiamo dire che la nostra musica sia un ponte tra il classico sound pop e l'energia del rock, creando un'armonia che prova a raggiungere ascoltatori di tutte le età.
Nicola A.: sì, la ricerca di sonorità nuove e singolari caratterizza molto la nostra personalità; prendi Giovanni ad esempio, il nostro batterista, lui persegue lo studio costante di strumenti e relativi suoni peculiari, per poi inserirli con tocchi leggeri e ponderati all'interno dei brani.
Delia: aggiungerei anche che ogni canzone del gruppo vuole essere un racconto, un momento di vita trasformato in note.
  • Quali sono le principali influenze musicali che hanno forgiato le sonorità dei FIDELIA?
Delia: Come dicevamo, il nostro gruppo è una sintesi di background musicali molto diversi fra loro. Per quanto riguarda me, uno dei riferimenti principali, fin dall' adolescenza, sono sicuramente i "Beatles"; nel tempo, poi, anche Taylor Swift, band come i "Radio Head" o, più recentemente, il pop emotivo e raffinato di Aurora.
Gianluca: io sono cresciuto musicalmente attraverso l'universo Grunge, con i "Nirvana" in testa naturalmente.
Giovanni: i miei riferimenti sono stati soprattutto gruppi, più che singoli; se dovessi fare solo qualche nome, direi "Marlene Kuntz" e "Genesis".
Nicola F.: cantautorato italiano, nel cui contesto spiccano i Pooh, un gruppo che ha contribuito in modo importante allo sviluppo del pop rock italiano; però aggiungerei anche band non italiane come "Pink Floyd" e "U2".
Nicola M.: la mia anima musicale è hard rock con una predilezione per l'hard rock melodico; "The Scorpions", "Bon Jovi", "Foo Fighters" sono alcuni degni rappresentanti di questo genere. Il punto più alto, nel complesso, è stato però raggiunto dai "Dream Theatre"!
Nicola A.: oltre a gruppi come i "Muse" o i "Queen" ho una particolare passione per le colonne sonore cinematografiche. Poi la mia attenzione è stata anche catturata, in modo particolare, dalla one-man band Indie rock "Low Roar" .
  • Quale, tra i brani finora suonati, può considerarsi quello che più vi rappresenta nel complesso? Quale quello che può definirsi come la migliore sintesi delle diverse anime che compongono il gruppo?
Nicola M.: Direi il brano intitolato "Muoviti leggero", che presto renderemo anch'esso disponibile sul web.
Nicola A.: Concordo pienamente. In questo pezzo c'è un po' di tutto quello che noi siamo, una parte essenziale di ognuno delle nostre peculiari sensibilità musicali.
  • Se invece vi chiedessi in quale brano, a vostro giudizio, avete toccato l'apice da un punto di tecnico, di qualità complessiva…?
Delia: Premesso che siamo affezionati a tutti i nostri pezzi finora realizzati, compreso la canzone "Non pensare" appena uscita su Spotify, siamo tutti d'accordo nel ritenere "Fegatelli" il pezzo di cui siamo più soddisfatti, qualitativamente parlando.
  • Avete progetti nell' immediato?
Delia: Al momento non abbiamo definito dei progetti specifici a lungo termine, perché, dato il piacevole riscontro proveniente dalla gente che ci sta scoprendo, preferiamo andare avanti con la pubblicazione degl'altri singoli finora realizzati.
Nicola M.: si spera di mantenere, in media, la pubblicazione di un brano ogni mese.
  • Qualcos'altro?
Giovanni: Sì. Io direi, sicuramente, anche suonare dal vivo sempre di più!
Nicola A.: assolutamente vero! A noi piace suonare per la gente; quindi ci auguriamo tanto di avere più occasioni in cui esibirci in pubblico!
  • Per chiudere l'intervista, cosa pensate dell'attuale scena musicale tranese?
Nicola M.: Ad essere sinceri pensiamo che sia necessario offrire più spazio all' ascolto di brani inediti. Incoraggiarne quindi la produzione. Notiamo poca attenzione e curiosità verso canzoni che non siano già conosciute da parte del pubblico locale, ma anche poche persone pronte a rischiare, puntando su queste.
Gianluca: Sì, decisamente d'accordo. Io, per esempio, ricordo una situazione decisamente più vivace una quindicina d'anni fa. Bisogna trovare un modo per stimolare i talenti locali a rischiare, spingendoli a fare e a condividere la propria di musica.
  • Musica
Altri contenuti a tema
Nessun Dorma, attesa per il concerto all'alba a Trani Nessun Dorma, attesa per il concerto all'alba a Trani Il 20 luglio al molo San Nicola
Il giorno dei Take That a Trani: già accampati in piazza Duomo gruppi di fans Il giorno dei Take That a Trani: già accampati in piazza Duomo gruppi di fans La band inglese si esibirà nell'unica data del Sud: atteso a un pubblico da tutta Italia
La cantante tranese Rita Di Cugno con Anpan team: "Ecco Stargate, un ponte per le emozioni" La cantante tranese Rita Di Cugno con Anpan team: "Ecco Stargate, un ponte per le emozioni" Un video che esalta la musica come strumento unico per uno strumento unico per unire al di là di ogni frontiera
La star internazionale Ray Gelato arriva a Palazzo delle Arti Beltrani a Trani per la rassegna Jazz a Corte La star internazionale Ray Gelato arriva a Palazzo delle Arti Beltrani a Trani per la rassegna Jazz a Corte Sul palco con il re dello swing, domenica 7 luglio, la sua memorabile band "The Giants"
Antonio Faraò ammalia il pubblico di Jazz a Corte a Palazzo Beltrani Antonio Faraò ammalia il pubblico di Jazz a Corte a Palazzo Beltrani L'evento si era svolto domenica sera a Palazzo Beltrani
Nessun Dorma, tra un mese il concerto-evento che illumina l’alba tranese Nessun Dorma, tra un mese il concerto-evento che illumina l’alba tranese Al Molo San Nicola il duo Alborada con i pianisti Alfonso Soldano e Giuseppe Greco
Festa della Musica, a Trani concerto di RitMiMisti Festa della Musica, a Trani concerto di RitMiMisti L'appuntamento domenica 23 al centro Jobel
Jazz a Corte, Palazzo Beltrani si prepara a vibrare di emozioni con la voce di Roberta Gentile Jazz a Corte, Palazzo Beltrani si prepara a vibrare di emozioni con la voce di Roberta Gentile Inaugura la sesta edizione, domenica 23 giugno, l’astro nascente della scena pop soul internazionale, prodotta dal leader degli Incognito
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.