Politica

Il P.d.C.I preoccupato sulla gesione della sanità nel territorio della BAT

«utilizzo di ingenti risorse pubbliche per struttura ecclesiastica privata»

«La segreteria provinciale del P.d.C.I. di Barletta-Andria-Trani, dopo aver esaminato la situazione attuale relativa alla nuova A.S.L. BAT/1, esprime con rammarico grande preoccupazione sulla gestione della Sanità e delle Politiche della Salute in corso nel nostro territorio. Tale preoccupazione è aggravata dal fatto che ancora poco, quasi nulla, è stato concretamente realizzato rispetto a quanto promesso ai cittadini pugliesi durante la campagna elettorale sul delicatissimo tema della Salute. Innanzitutto vogliamo evidenziare la indisponibilità della Direzione Generale della A.S.L. BAT/1 a ricevere e confrontarsi con delegazioni sindacali dei lavoratori della Sanità, che chiedono di discutere insieme le problematiche esistenti, a partire da quelle relative al Personale del settore. Su questo aspetto ci è stato comunicato con rimostranza che a tutt'oggi non c'è stato nessun incontro, anche se richiesto da circa due mesi da CGIL, CISL, UIL e FIALS. Ulteriore elemento di preoccupazione sul nostro territorio è l'utilizzo di ingenti risorse pubbliche in direzione di una struttura ecclesiastica privata, quale è la Casa della Divina Provvidenza, senza alcuna verifica e controllo, per quanto ci risulta, sulla concreta realizzazione di un percorso di riconversione della stessa struttura. Considerate le difficoltà di bilancio, anche in rapporto all'obiettivo comune di eliminare i tickets sanitari per tutti, l'utilizzo di tali ingenti risorse in questa direzione ci sembra una sottrazione per le strutture pubbliche esistenti e per la realizzazione di quelle mancanti. Infine ma non per ultimo vogliamo far presente la necessità di intervenire urgentemente sull'annoso problema delle liste d'attesa, che tanto nocumento arrecano ai nostri concittadini. Nella consapevolezza delle difficoltà di intervenire in questo specifico settore, dopo i disastri causati dai governi precedenti, e forti nella determinazione di concretizzare insieme il programma, che è stato al centro della battaglia elettorale e che ci ha permesso di vincere e conquistare il governo regionale, chiediamo direttamente al Sig. Presidente, unitamente all'Assessore delegato, un incontro in cui discutere e confrontarci su questi problemi fortemente sentiti dalla popolazione del territorio della Provincia di Barletta-Andria-Trani.» Canfora PalminoSegretario provinciale P.d.C.I Cosimo NennaIl resp. Lavoro e Sanità P.d.C.I
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.