Comitato operativo per la viabilità
Comitato operativo per la viabilità
Territorio

Maltempo, in Puglia divieto di circolazione per i mezzi pesanti

Il Comitato operativo per la viabilità firma l'ordinanza. I consigli di Acquedotto e Protezione civile

Il Centro Funzionale ha dichiarato un'allerta gialla per vento e neve per tutta la giornata di oggi. Fornendo anche alcuni consigli, la Protezione Civile Regionale monitorerà gli eventi fornendo aggiornamenti in merito all'evoluzione della situazione meteorologica attesa ed in atto.

Si è tenuta nel pomeriggio di ieri, presso la Sala Multirischi di Protezione Civile, una riunione del Comitato Operativo per la Viabilità, in vista dell'imminente aggravarsi delle condizioni metereologiche lungo il territorio provinciale. A tal riguardo, la Prefettura di Barletta Andria Trani ha emanato un'ordinanza di divieto di circolazione dei veicoli commerciali con massa superiore a 7,5 tonnellate, ivi compreso il transito dei trasporti e veicoli eccezionali, sull'intero sistema viario della provincia, a partire dalle ore 00.00 del 3 gennaio 2019 fino a cessata esigenza e salvo rivalutazioni sulla base di un costante monitoraggio in relazione all'evolversi del fenomeno.

Si consente alle Forze dell'Ordine ed agli Enti gestori/proprietari delle infrastrutture stradali di derogare temporaneamente al suddetto divieto qualora circostanze contingenti legate al miglioramento delle condizioni meteoclimatiche o a specifici interventi di regolazione del traffico lo rendano necessario o possibile. Si invitano infine gli automobilisti a limitare gli spostamenti evitando le zone a rischio ed a mettersi in viaggio solo se strettamente necessario e, comunque, con catene a bordo o pneumatici invernali, dopo essersi informati sulle condizioni della viabilità.

Inoltre, in vista dell'ondata di maltempo che investirà la regione, Acquedotto Pugliese rinnova l'invito a rispettare alcune fondamentali raccomandazioni per la protezione dei contatori, esposti al rischio di danni per il gelo causato da temperature al di sotto dello zero. I contatori a più alto rischio di rottura per il gelo sono quelli all'esterno dei fabbricati, in locali esposti alla temperatura esterna o in case utilizzate raramente.

5 consigli utili per proteggere dal gelo i contatori

1) Coibentare la porta delle nicchie. In presenza di contatori ubicati in nicchie esterne ai fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, assicurarsi che la porta del vano contatore sia sempre ben chiusa e priva di aperture per la ventilazione. La porta della nicchia va rivestita internamente di materiale isolante/protettivo, come ad esempio polistirolo o poliuretano espanso, facilmente reperibili presso rivenditori di materiale edile. Per isolare in modo efficace, lo spessore dei pannelli deve essere di almeno 2,5 cm.
2) Coibentare il vano contatore. In presenza di contatori ubicati all'esterno dei fabbricati, in locali non riscaldati o non abitati, è consigliabile coibentare le pareti del vano contatore con lo stesso materiale utilizzato per le porte delle nicchie (polistirolo o poliuretano espanso).
3) Coibentare il contatore.
In presenza di contatori esposti a temperature esterne, è consigliabile coibentare anche i contatori e le tubazioni di raccordo, utilizzando gli stessi materiali isolanti: polistirolo, poliuretano espanso o materiali simili. Si raccomanda di non utilizzare lana di vetro o stracci per avvolgere il contatore o le tubazioni di raccordo, poiché questi materiali, assorbendo umidità, possono addirittura peggiorare il rischio di rottura per il gelo.
4) Rendere accessibile il quadrante.
La protezione adottata deve in ogni caso lasciare scoperto il quadrante delle cifre, per consentire la lettura del contatore agli incaricati di AQP.
5) Chiudere il rubinetto a valle del contatore nelle case disabitate.
In presenza di contatori ubicati all'esterno di fabbricati o case non abitate nei mesi invernali, è consigliabile chiudere il rubinetto a valle del contatore AQP e provvedere allo svuotamento dell'impianto interno (non di competenza di AQP).

AQP ricorda che i clienti sono responsabili della corretta custodia del contatore e, in caso di rotture o danni, sono invitati a darne immediata comunicazione alla Società telefonando al numero verde del pronto intervento 800.735.735, attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell'anno.
























    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.