Maturità
Maturità
Scuola e Lavoro

Maturità 2020, Gabriella: «Colloquio impegnativo ma senza ansia dello scritto»

L'intervista ad una maturanda del Liceo classico di Trani a poche ore dalla sua prova

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Passerà alla storia per la modalità inedita di svolgimento e le misure di sicurezze dettate dall'emergenza sanitaria l'esame di Maturità 2020. Come già precedentemente annunciato, i candidati quest'anno sono chiamati a sostenere un unico colloquio orale suddiviso in cinque fasi davanti una commissione composta da sei docenti interni più un Presidente scelto dal Ministero. A partire da oggi, i maturandi sono chiamati a recarsi presso i propri istituti di riferimento dopo circa cento giorni dalla chiusura.

Abbiamo dato voce a Gabriella Bertolino, frequentante la classe 5°A del Liceo Classico De Sanctis di Trani, che da poche ore ha concluso la sua Maturità.

Quali sono state le sue emozioni prima dell'esame? Naturalmente ero un po' in tensione, ma sono stata contenta di andare per prima.

Com'è stata la preparazione con le scuole chiuse e attraverso la didattica a distanza? Ovviamente mi è mancata l'interazione dal vivo con i compagni e i professori, ma la didattica online è stata comunque organizzata bene e non ha fermato il percorso di apprendimento.

Come si è svolto l'esame? Ero nell'aula magna, circondata dai professori e con mia madre che ascoltava a distanza di sicurezza. La prima domanda è stata sull'elaborato di latino e greco. Successivamente mi è stato chiesto di analizzare la poesia di Montale "Ti libero la fronte dai ghiaccioli". Per quanto riguarda la terza parte mi hanno chiesto di analizzare, per poi collegare alle altre materie, una frase di Margherita Hack proiettata su uno schermo. Dopo aver esposto i punti in comune fra le varie materie, ho parlato del mio percorso di alternanza e, in particolare, dell'attività che più mi è piaciuta. L'esame si è concluso con la domanda di Cittadinanza e Costituzione, che mi è stata posta direttamente dal Presidente.

Quindi possiamo dire che l'esame ha rispettato le tue aspettative? E' stato difficile? Come mi aspettavo è stato un esame impegnativo, in quanto presupponeva una preparazione completa, ma mi hanno fatta sentire a mio agio sin dall'inizio.

Come ti sei sentita quando hai appreso che quest'anno l'esame si sarebbe svolto in una formula diversa rispetto al passato? Mi sono sentita sollevata quando ci hanno comunicato che l'esame si sarebbe svolto in presenza (e non online), anche se all'inizio avevo un po' di tensione, sapendo che un esame così non era mai stato sostenuto prima d'ora.

Ti è pesato il fatto di non svolgere prove scritte ma solamente un maxi colloquio orale? Non mi è pesato, perché così l'esame si è svolto più velocemente e abbiamo eliminato la tensione dello scritto.

Archiviate ansie e paure da esame, che consigli ti senti di dare ai tuoi colleghi che svolgeranno il colloquio nei prossimi giorni? Consiglio di rimanere concentrati, ma di non preoccuparsi eccessivamente e stare sereni, perché il tempo durante l'esame vola.
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.