Mercato settimanale di Trani
Mercato settimanale di Trani
Politica

Mercato e abusivismo, la Barresi chiede maggiori controlli e avanza una proposta

«Dotiamo l'Ufficio Suap di un software in grado di gestire tutte le attività commerciali»

Si diventa davvero un buon Amministratore pubblico quando, per essere dalla parte dei cittadini, ti rendi umile e provi ad ascoltare i consigli che arrivano, senza considerare da quale parte essi provengano. Certamente il grido d'allarme, lanciato da un esponente del settore, quale quello del presidente UNIBAT Savino Montaruli, non può definirsi un messaggio proveniente da una persona non esperta, egli è un attento osservatore del settore, ecco perché non deve essere ignorato.

E' certo che il mercato settimanale, molte volte si trasforma in una grande e vera giungla depredata da chiunque, se poi vogliamo far finta di nulla accomodiamoci pure cari amministratori! I furti, gli scippi, la trasformazione di un gran mercato dove regna l'abusivismo, ambienti dove l'igiene non esiste e ne abbiamo avuto riscontrato nel tempo.

Ebbene forse è giunto il momento di soffermarci a fare una seria riflessione, ponendo più attenzione nei riguardi di una realtà che esiste dalla notte dei tempi e che, con la società moderna notevolmente evoluta, oggi deve stare al passo con i tempi, quindi il mercato settimanale deve avere, maggiore attenzione e una migliore sistemazione.

Nell'interesse dei miei concittadini, alla luce di quanto evidenziato suggerirei, con grande umiltà, (sempre che il sindaco possa tener conto di un consiglio proveniente da una consigliera di opposizione) in primis agli amministratori di guardarsi un attimino intorno, dove realtà di dimensioni uguali alle nostre hanno gestito le aree mercatali raggiungendo un'ottimo punto di evoluzione.

Quando il mercato si sposterà, e confidando nell'intraprendenza dell'Assessore D'Agostino, lo spostamento spero avvenga in breve tempo, occorrerà garantire sicurezza in un'area sensibile iniziando a rendere più funzionali le operazioni del mercato, aumentando le attività degli operatori addetti ai controlli, scoprendo così gli abusivi ed anche i furbetti che dimentichino di pagare la tassa sul suolo pubblico. Sappiamo bene che forse non tutti pagano la tassa, e i controlli dei vigili urbani (personale ridotto al lumicino) oggettivamente sono molto complessi, soprattutto in presenza dei fruitori occasionali, certamente ciò si traduce per il comune in una grave perdita di risorse economiche, iniziamo a riorganizzare il tutto in maniera efficiente, partendo dalla verifica del documento unico di regolarità contributiva degli esercenti (DURC), per restituire un po' di equità tra gli operatori.

Dotiamo quindi l'Ufficio SUAP di una piattaforma informatica con un software in grado di immagazUfzinare e gestire tutte le attività commerciali, in grado di delineare i procedimenti endo-procedimentali, inglobando tutti i dati utili agli uffici ed agli operatori, quali: anagrafiche, con archivio storico e anche controlli istantanei delle assenze e presenze sul mercato, gestione DURC, spazi assegnati ed emissione bollettini per pagamento, generazione comunicazioni di ogni tipo con PEC e MAIL, memorizzazioni della mappa del sito in formato immagine con associazione delle aree assegnate e quindi visualizzazione in tempo reale dei luoghi liberi per eventuali spuntisti, dotare le aree di assegnazione di un espositore e/o colonnina in cui si inserisce o passa una card.

Con il badge della card i dati in tempo reale affluiscono agli uffici Suap e Polizia Urbana via etere Wi-Fi, diventerà di una semplicità unica fare qualsiasi controllo, perché si viene a conoscenza di tutto in tempo reale in formato immagine dell'intera area mercatale.

Signori questa non è fantascienza ma metodologia moderna, esiste da tempo e molte amministrazioni pubbliche si sono dotate di questo efficiente sistema, (Civitanova Marche - San Benedetto del Tronto - Ancona - Fiuggi - Imola ecc) non fatevi prendere dal panico cari amministratori, in considerazione che spesso copiate male i provvedimenti di molti comuni vicinori per adattarli ai nostri, per questa volta ascoltate la voce di una umile consigliera di minoranza, chiedete supporto alla tecnologia per migliorare la vita economica di questa città, in considerazione che altri comuni da tempo le hanno, positivamente, sperimentate.

Anna Maria Barresi, Consigliere Comunale Italia in Comune
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.