IMG
IMG
Attualità

È morto Papa Benedetto XVI, il papa teologo della rinuncia al Soglio Pontificio

Aveva 95 anni. Papa Francesco: "Ha sostenuto la chiesa in silenzio e in preghiera"

Papa Ratzinger si era fatto portare un pianoforte nella residenza Mater Ecclesiae, nella quale si era ritirato dopo il "gran rifiuto", come Dante aveva chiamato la precedente rinuncia al Soglio pontificio di papa Celestino V; e pare che abbia suonato il pianoforte fino davvero a poco tempo fa, fino a quando le forze gli hanno consentito di esprimere la sua grande passione per la musica per Mozart e i grandi compositori di tutti i tempi.

E nonostante questa inedita situazione verificatasi nel febbraio 2013 oggi il mondo cattolico lo saluta con ammirazione: perché da essere papa non si può indietreggiare, ma rimanere in disparte come ha fatto papa Benedetto XVI, continuando la sua ricerca da ideologo della chiesa, ha continuato a farlo considerare una figura amata e apprezzata, essendo stato una figura anche dibattuta per molti aspetti, partire da quel gesto clamoroso della rinuncia:e il mondo intero oggi sta dando la notizia, mettendo in lutto i cattolici di tutto il mondo, ovviamente a partire da quelli della Baviera.

Papa Benedetto fu ordinato sacerdote dal 1951, cardinale dal1977; eletto al soglio pontificio il 16 aprile 2005, quasi otto anni dopo, l'11 febbraio 2013, annunciò la rinuncia. Papa Benedetto XVI lascia una eredità enorme culturale, accademica anche ai laici: era una persona dalla cultura vastissima e in questo non solo un pastore teologo ma anche un pastore docente, ideologo è costantemente impegnato nel cercare la Verità divina nell' esperienza umana. Ha pubblicato infatti numerosissimi libri e saggi contribuendo all' approfondimento della dottrina teologica anche dopo la sua rinuncia al Soglio pontificio.

A dispetto della immagine fredda , chi l'ha conosciuto ha sempre testimoniato che stupiva per la sua dolcezza d'animo, per la sua sensibilità per la sua attenzione personale ai problemi che gli venivano posti. "Per me è stato un padre, un fratello, quasi un nonno della porta accanto che ci Indica la strada" ha dichiarato papa Bergoglio, che a Benedetto XVI era davvero legato da un rapporto di profonda amicizia".
Con la morte di papa Ratzinger finisce un'epoca unica della storia della Chiesa nella presenza di un papa "attivo", Papa Francesco , e un papa emerito, appunto Benedetto XVI. " Essere Papa significa avere dover esercitare un'azione pratica, attiva": così Papa Benedetto aveva giustificato la sua scelta, dimostrando quanta responsabilità sentisse sulle sue spalle, troppo malate e vecchie per portarle avanti.

Dalla mattina di lunedì 2 gennaio il corpo sarà nella Basilica di San Pietro per il saluto dei fedeli.
  • Lutto
Altri contenuti a tema
Trani piange il professor Mimì di Palo, poeta e intellettuale della Città Trani piange il professor Mimì di Palo, poeta e intellettuale della Città Nel ricordo, anche la testimonianza commossa dello scrittore Rino Negrogno, suo allievo
Lacrime e commozione per l'ultimo saluto a Teresa di Tondo Lacrime e commozione per l'ultimo saluto a Teresa di Tondo Don Dino: «Non abbiamo risposte. L'unica certezza è che tu, Teresa, hai seminato tanto bene»
Oggi l'ultimo saluto a Gina Lollobrigida,  celebrata sui media di tutto il mondo Oggi l'ultimo saluto a Gina Lollobrigida, celebrata sui media di tutto il mondo Aveva voluto visitare Trani in occasione della campagna elettorale per il Parlamento Europeo con Romano Prodi
La villetta di via Santa Lucia posta sotto sequestro. La ricostruzione La villetta di via Santa Lucia posta sotto sequestro. La ricostruzione La tragica scoperta della figlia e la chiamata al 112 nel pomeriggio di domenica
3 Scomparsa di Michele Lops, oggi pomeriggio i funerali nella chiesa di Santa Teresa Scomparsa di Michele Lops, oggi pomeriggio i funerali nella chiesa di Santa Teresa Allestita camera ardente a Palazzo Palmieri, tanti i messaggi di cordoglio
Ciao Gianluca Vialli. L'Italia e il calcio internazionale piangono un campione di sport e di vita Ciao Gianluca Vialli. L'Italia e il calcio internazionale piangono un campione di sport e di vita Il ricordo del direttore di Traniviva, Antonio Quinto
Lando Buzzanca, Trani  e la nostalgia di un teatro che non c'è più Lando Buzzanca, Trani e la nostalgia di un teatro che non c'è più La scomparsa del celebre attore siciliano ci riporta ai tempi in cui i grandi interpreti venivano a recitare in città
Addio a Giulio Gramegna, Trani perde uno dei suoi custodi più preziosi Addio a Giulio Gramegna, Trani perde uno dei suoi custodi più preziosi Era stato fondatore di "TraniNostra" ma soprattutto instancabile studioso e ricercatore delle ricchezze storiche della Città
© 2001-2023 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.