Vita di città

Omicidio di Aldomiro Gomes, svolta nelle indagini

Ne dà notizia il sito di Telenorba.

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Potrebbe riaprirsi il caso dell'omicidio di Aldomiro Gomes, il transessuale ucciso nelle campagne tranesi il 18 febbraio del 2007. I Carabinieri del RIS hanno consegnato gli esami di laboratorio effettuati su dei campioni di liquido seminale contenuti in due preservativi trovati vicino al luogo in cui fu rinvenuto il cadavere della trans, conosciuta con il nome di Tatiana.

Ne dà notizia Telenorba: «Secondo quanto emerge dallo stretto riserbo degli investigatori - si legge sul sito - i campioni saranno utilizzati per la comparazione con il dna di una decina di sospettati, già sentiti dai militari, alcuni abituali clienti della vittima, altri vecchie conoscenze delle forze dell'ordine. I primi farebbero parte della cerchia ristretta di persone che frequentavano il trans, nomi di insospettabili, contenuti in un'agendina ritrovata nella Fiat uno della vittima».

L'inchiesta, riaperta dal magistrato della Procura di Trani, Michele Ruggiero, potrebbe davvero essere ad una svolta.

19 Febbraio 2007: Il corpo seminudo e con il cranio fracassato di un cittadino brasiliano è stato scoperto stamani nelle campagne in contrada Schinosa, alla periferia di Trani nei pressi di via Duchessa d'Andria. Si tratta di Aldomiro Gomez (transessuale, nota nell'ambiente con il nome di "Tatiana"), di 56 anni, già noto alle forze dell'ordine. Sul posto sono giunti i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari. Secondo i primi accertamenti dei Carabinieri, Tatiana sarebbe stata uccisa a poca distanza da dove è stato trovato il corpo. I militari, guidati dal comandante del Reparto operativo di Bari, tenente colonnello Vincenzo Trimarco, hanno trovato l'auto della vittima, una vecchia Fiat Uno di colore grigio, utilizzata come "alcova", che da anni si era trasferito a Trani. Gli investigatori stanno cercando l'oggetto contundente utilizzato dall'assassino, probabilmente un bastone o un attrezzo metallico. Sembra non fermarsi l'ondata di violenza nei confronti di gay, travestiti e transessuali che frequentano la zona. Questo gravissimo episodio è solo l'ultima di una serie di aggressioni che si sono verificate sempre più frequentemente nelle campagne tranesi.

21 Febbraio 2007: Spunta un´agendina con i nomi e i numeri di telefono di professionisti e insospettabili colletti bianchi nell'nchiesta sull'omicidio di Aldomiro Gomes, l'hanno ritrovata i carabinieri tra i documenti del transessuale. Aldomiro Gomes, 57 anni, transessuale di origine brasiliana, detta Tatiana è stato ritrovato ieri mattina, nelle campagne di contrada Schinosa, da un uomo che fa abitualmente footing in quella zona. Aldomiro Gomes, per molti "la brasiliana" aspettava i clienti in macchina, alla periferia della città. Chi voleva incontrarlo sapeva di trovare la Uno grigia nei pressi di una cooperativa vinicola. Ci pensava lei ad accompagnare il cliente di turno che, a bordo della propria auto lo seguiva addentrandosi sempre di più nelle campagne verso Corato. La vittima è stata colpita alla testa con un oggetto appuntito, forse un piccolo bastone o una pietra, macchie di sangue sono state trovate in tutto l´abitacolo e dai primi esami emerge che Gomes non sarebbe morto subito ma avrebbe cercato, invano, aiuto. 22 Febbraio 2007: Uccisa da qualcuno che gli ha schiacciato la testa tra la portiera dell´auto e il piantone della carrozzeria, non prima però di averlo colpito con un corpo contundente, forse un bastone. Ad ammazzare la transessuale di origini brasiliane potrebbe non essere stata una sola persona, ma almeno due. Il che avvalorerebbe la tesi di una vera e propria imboscata ai suoi danni e non di un delitto d´impeto avvenuto al termine di un rapporto sessuale.
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.