Pronto Soccorso
Pronto Soccorso
Sanità

Sanità, Ferri (FDI) denuncia una riduzione del personale della PFM di Trani

Sembrerebbe sempre più difficile la situazione nell'ex Pronto Soccorso. Ferri e Cozzoli chiedono incontro con la direzione ASL

La sanità tranese resta sempre un tema scottante. Ultimo intervento quello del consigliere comunale di FDI Andrea Ferri, relativamente ad una riduzione del personale nella struttura dell'ex pronto soccorso. Di seguito il sui intervento sui social:

"Sempre peggio la situazione della Postazione Fissa Medicalizzata (ex pronto soccorso) di Trani. Si continua infatti a ridurre il personale. Dopo la chiusura dell'ospedale e fondamentalmente dopo la trasformazione del pronto soccorso in PFM, l'anno scorso la Direzione decise di eliminare dalla postazione la figura indispensabile della ausiliario, lasciando praticamente per ogni turno un medico e due infermieri.

Da dicembre la Direzione ha deciso di eliminare anche un infermiere in determinati turni, ci sarà quindi un solo infermiere durante tutte le notti e durante tutti i pomeriggi festivi. In poche parole se il medico e l'unico infermiere sono impegnati con un paziente grave, non ci sarà nessuno disponibile neanche per rispondere al campanello, per sincerarsi di cosa si tratti e della gravità della situazione. Inoltre, se fino ad ora, quando si rendeva necessario il trasferimento del paziente presso un ospedale, uno dei due infermieri veniva impiegato per questo servizio, da ora in poi, durante la notte e il pomeriggio festivo, sarà necessario servirsi di un'ambulanza del 118 sottraendole alle uniche due operative sul territorio di Trani (mentre a Barletta e Andria sono tre).

Una situazione grave e assurda se si considera il numero degli abitanti di Trani, della provincia di Trani, che è ancora una volta penalizzata, ma la cosa più inquietante è che questo stillicidio perpetrato sempre a sfavore della nostra città, questo ridurre il personale in silenzio in più fasi, fa lecitamente sospettare che queste disposizioni siano soltanto un'anticamera per la chiusura completa della Postazione Fissa Medicalizzata, l'ultimo e unico servizio rimasto a Trani per l'emergenza, che garantisce almeno il primo soccorso, la stabilizzazione del paziente e il suo trasferimento protetto in ospedale.

Per questo motivo in qualità di capogruppo di Fratelli d'Italia unitamente al collega Cozzoli chiederò un incontro con la Direzione e, per il tramite del gruppo consiliare regionale di Fratelli d'Italia, un incontro anche con l'Assessore Palese per ristabilire un numero congruo di operatori per garantire il diritto alla salute di tutti."
  • Sanità
Altri contenuti a tema
11 PTA di Trani a rischio, «tante promesse ma poche certezze» PTA di Trani a rischio, «tante promesse ma poche certezze» Dopo sette anni dall'istituzione del PTA, si mobilitano medici e operatori sanitari
Uomo di Trani dona fegato e reni Uomo di Trani dona fegato e reni Aveva espresso la sua volontà quando era ancora in vita
La Sanità che funziona nel Pta di Trani: una testimonianza di gratitudine al dr.Attimonelli e la sua equipe La Sanità che funziona nel Pta di Trani: una testimonianza di gratitudine al dr.Attimonelli e la sua equipe Parole di elogio per la professionalità, la competenza e l'umanità dimostrate
Sanità: prosegue la somministrazione dei vaccini anti Covid da parte dei farmacisti Sanità: prosegue la somministrazione dei vaccini anti Covid da parte dei farmacisti Approvata oggi dalla Giunta la proroga fino alla fine del 2024
Attiva la nuova Tac all'ospedale Bonomo di Andria Attiva la nuova Tac all'ospedale Bonomo di Andria Acquisita attraverso i fondi del Pnrr
"Casa del fare assieme" nell'Ospedaletto: una targa per la dottoressa Coniglio "Casa del fare assieme" nell'Ospedaletto: una targa per la dottoressa Coniglio La consegna al termine della messa di Natale celebrata mercoledì scorso
Medici e dirigenti sanitari della Asl Bt aderiscono allo sciopero del 5 Dicembre Medici e dirigenti sanitari della Asl Bt aderiscono allo sciopero del 5 Dicembre Federazione CIMO Fesmed e ANAAO Assomed: «Chiediamo rispetto per la nostra professione e per il nostro lavoro»
All'incontro pubblico sulla sanità con la consigliera Ciliento anche una delegazione DIAbat All'incontro pubblico sulla sanità con la consigliera Ciliento anche una delegazione DIAbat Ancora tante le criticità sul territorio per i diabetici
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.