Incidente ferroviario
Incidente ferroviario
Attualità

Sei anni dalla strage ferroviaria sulla tratta Andria-Corato: «Una ferita che niente potrà cancellare»

Alle 11:06, orario del tragico impatto, un momento di silenzio

«6 anni da quella maledetta strage ferroviaria. 6 anni. Quel km 51 sulla tratta Andria-Corato entrato nelle case di tutto il mondo. Una ferita che fa tanto male. Che niente potrà cancellare». Sono le parole della sindaca Giovanna Bruno nel ricordo delle 23 vittime che, il 12 luglio 2016, hanno perso la vita in maniera tragica e assurda su quei binari dove oggi sono scritti i loro nomi. Ci restano il ricordo e la preghiera per tenere viva la memoria di quanto accaduto, insieme al dolore e al grido di giustizia per le famiglie delle vittime.

Sabato 9 luglio i familiari hanno pregato per i loro cari nella messa di suffragio presieduta dal vescovo mons. Luigi Mansi nel cortile dell'Oratorio Salesiano mentre oggi, anniversario del disastro ferroviario, alle ore 9:30 ci sarà un evento commemorativo su quei binari con la partecipazione dei sindaci delle due città, Giovanna Bruno e Corrado De Benedittis. Alle 11:06, orario in cui avvenne il tragico impatto, calerà il silenzio su tutto il cantiere dell'interramento ferroviario, oggetto di lavori di scavo che si interromperanno per mezz'ora. Inoltre, alcuni rappresentanti di Andria e Corato saranno presenti a Bari alla deposizione di una corona di fiori vicino alla lapide commemorativa in Piazza Aldo Moro. Il sesto anniversario della strage è stato ricordato anche al TG1 nell'edizione serale di ieri.
  • Incidente ferroviario
Altri contenuti a tema
1 Disastro ferroviario Andria-Corato: anche a Bari il ricordo ricordo delle 23 vittime Disastro ferroviario Andria-Corato: anche a Bari il ricordo ricordo delle 23 vittime Ferrante: “Arrivare alla verità attraverso la conclusione del processo”
Persona investita da un treno merci nella notte a Molfetta Persona investita da un treno merci nella notte a Molfetta Con i soccorsi e le forze dell'Ordine anche la Polizia Scientifica e l' Autorità Giudiziaria per i rilievi sul corpo della vittima e la ricostruzione della dinamica della tragedia
Disastro Ferroviario, i giudici motivano l'assoluzione della dirigente Elena Molinaro Disastro Ferroviario, i giudici motivano l'assoluzione della dirigente Elena Molinaro Il legale della funzionaria: «Plurime responsabilità vanno ricercate altrove»
Disastro ferroviario, nuova udienza: ascoltati altri due testimoni Disastro ferroviario, nuova udienza: ascoltati altri due testimoni Emerse le carenze relative ai corsi di aggiornamento professionale per i ferrovieri in servizio
Processo sulla tragedia ferroviaria del 2016: sostituito il collegio giudicante Processo sulla tragedia ferroviaria del 2016: sostituito il collegio giudicante Tra i motivi “l’irrituale e illegittima” anticipazione del giudizio sul conto della Ferrotramviaria definita “inaffidabile” dal precedente collegio
Processo disastro ferroviario: ammessa la costituzione di parte civile nei confronti della Società Ferrotramviaria S.P.A. Processo disastro ferroviario: ammessa la costituzione di parte civile nei confronti della Società Ferrotramviaria S.P.A. Si tratta di una innovativa decisione del Tribunale di Trani che farà certamente discutere
Disastro Ferrotramviaria, la Regione può essere citata come responsabile civile Disastro Ferrotramviaria, la Regione può essere citata come responsabile civile La decisione del gup in previsione dell'udienza dell'11 ottobre
Disastro ferroviario, richieste di rinvio a giudizio per 19 indagati: c'è anche un tranese Disastro ferroviario, richieste di rinvio a giudizio per 19 indagati: c'è anche un tranese Il Tribunale di Trani conferma le ipotesi di reato delle indagini preliminari
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.