Via Falcone
Via Falcone
Attualità

Sicurezza stradale, il Movimento Articolo97 incontra Polizia Locale e assessore

Incontro "cordiale e proficuo che porterà più sicurezza sulle nostre strade"

Martedì 11 giugno 2024 il movimento civico Articolo97 ha ottenuto un incontro con il Comandante della Polizia Urbana di Trani Leonardo Cuocci Martorano e l'assessore Cecilia di Lernia sulle azioni programmate per la sicurezza stradale di via Falcone e altre strade.

I rappresentanti del movimento, Giuseppe Curci e Raffaele Covelli, hanno ribadito il dissenso all'installazione di un unico attraversamento pedonale in via Falcone, palesemente insufficiente per una normale sicurezza stradale; il comandante Cuocci si è giustificato affermando che quell'unico impianto era il massimo che si potesse fare in una strada con numerosi vincoli, tra i quali il più importante ed impattante è quello correlato al mercato settimanale.

Infatti, superati gli inutili accenni all'ospedale, si è giunti alla conclusione che, sia per i posti assegnati sia per la pedonabilità ma specialmente per gli automezzi (che hanno da tempo sostituito le più classiche bancarelle), non è possibile applicare su strada dossi, rialzi o altro tipo di rallentatori che metterebbero in pericolo le persone e danneggerebbero i mezzi.

Articolo97 ha proposto di *aggiungere nel pacchetto della sicurezza stradale anche dei catarifrangenti (detti occhi di gatto) su vari attraversamenti pedonali (non solo su via Falcone), proposta ben accolta.

Entrambi gli interlocutori si sono soffermati sulla qualità dell'impianto di attraversamento pedonale acquistato: oltre ad avere i richiami per i pedoni, sono alimentati da pannelli solari ed hanno un tipo di illuminazione che, grazie alla speciale vernice utilizzata per disegnare le strisce pedonali, permettono una maggiore visibilità ai fruitori di quel passaggio. Sarà sicuramente un impianto moderno e all'avanguardia.

Verranno certamente posizionati impianti di rilevazione di velocità anche su via Barletta e via Papa Giovanni XXIII, oltre quelli in manutenzione in via Bisceglie, con la promessa di installarne uno anche in via Falcone.

Inoltre, il Comandante si è mostrato disponibile a richiedere al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la sperimentazione di un/Sistema informativo per il controllo della velocità/ (meglio conosciuto come *Tutor* o Safety Tutor) in una piccola zona, senza incroci, della suddetta via Falcone.

I due esponenti dell'Amministrazione si sono resi disponibili a migliorare la sicurezza stradale di tutta Trani ed hanno preso buona nota anche della segnalazione di Articolo97 sulla cattiva gestione del verde pubblico: in particolare il verde incolto ha coperto gran parte della segnaletica stradale in via Bisceglie, rendendola quindi molto pericolosa. Il Segretario di Articolo97 Raffaele Covelli ha inoltrato al Comandante le foto raccolte in quella zona e, anche qui, è stato promesso un rapidissimo intervento di ripristino.

Il Comandante Cuocci ha autorizzato ad inoltrargli tutte le foto delle segnalazioni di Articolo97 ed anche *quelle raccolte su /Trani SegnalAZIONI/ (il gruppo Facebook creato e gestito dallo stesso movimento) relative ai disservizi e ai pericoli stradali poiché, in base all'accordo quadro tra Vigili e AMIU, la Polizia Municipale ha l'incarico di intervenire tempestivamente; sarebbero pertanto disposti a collaborare in tal senso.

Il Presidente del movimento, Giuseppe Curci, ha poi insistito severamente sulla creazione di marciapiedi sul fianco ferrovia di via Falcone, di fronte al supermercato e al bar e dinanzi al palazzetto, marciapiedi che sarebbero propedeutici alla creazione di ulteriori strisce pedonali. Infine, Articolo97 ha invitato a sollecitare il vicesindaco Ferrante affinché si realizzino queste opere anche in economia con pavimentazione in cemento.

È stato dunque un incontro cordiale e proficuo chiesto dal movimento Articolo97 che, grazie alla caparbietà e al continuo impegno dei suoi componenti, porterà più sicurezza sulle strade della nostra città.

- Movimento Civico Articolo97 – Trani
Giuseppe Curci - Presidente
Raffaele Covelli - Segretario
  • Sicurezza
Altri contenuti a tema
Vegapol: la sicurezza di fiducia della Bat Vegapol: la sicurezza di fiducia della Bat Servizi di vigilanza innovativi e di alta qualità
Doppio intervento della Vegapol a Canosa di Puglia Doppio intervento della Vegapol a Canosa di Puglia Sono stati scongiurati due furti nella notte grazie al pronto intervento delle guardie private
Sicurezza alimentare e HACCP Sicurezza alimentare e HACCP Analisi dei pericoli e dei punti critici di controllo
Tombini manomessi e cavi tranciati, interviene la pattuglia Vegapol e i Carabinieri Tombini manomessi e cavi tranciati, interviene la pattuglia Vegapol e i Carabinieri Ignoti hanno asportato alcuni metri di cavo danneggiando l'illuminazione su via Barletta ad Andria
La Puglia tra “bellavita e malavita”, le sei province fra le peggiori d’Italia in cui vivere La Puglia tra “bellavita e malavita”, le sei province fra le peggiori d’Italia in cui vivere Lavoro, ambiente, sicurezza e sanità alla base della classifica di ItaliaOggi e Università “La Sapienza” di Roma sulla qualità di vita nelle province italiane
La Mafia torna a Trani.  È allarme senza mezzi termini del Procuratore Nitti La Mafia torna a Trani. È allarme senza mezzi termini del Procuratore Nitti Le lancette tornano indietro di 30 anni. Critica la percezione di sicurezza della cittadinanza
Di Leo (Lega): "Cavalcavia di Via Imbriani pericoloso. Amministrazione fallimentare anche per le piccole cose" Di Leo (Lega): "Cavalcavia di Via Imbriani pericoloso. Amministrazione fallimentare anche per le piccole cose" Il capogruppo della Lega in Consiglio Comunale Gianni Di Leo segnala la mancanza in alcuni punti di un corrimano anche in quello di Viale Spagna.
Pegaso Security S.p.A. vince gara d'appalto per servizi di vigilanza e accoglienza per la Commissione Europea - Rappresentanza in Italia Pegaso Security S.p.A. vince gara d'appalto per servizi di vigilanza e accoglienza per la Commissione Europea - Rappresentanza in Italia La società metterà a disposizione nove guardie a Milano e tre a Roma per garantire un ambiente sicuro nei rispettivi uffici
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.