Cavi manomessi
Cavi manomessi
Cronaca

Tombini manomessi e cavi tranciati, interviene la pattuglia Vegapol e i Carabinieri

Ignoti hanno asportato alcuni metri di cavo danneggiando l'illuminazione su via Barletta ad Andria

L'illuminazione completamente spenta nei pressi del centro commerciale, al termine della rampa d'innesto su via Barletta per la tangenziale di Andria, in direzione Barletta, ha destato un campanello d'allarme per il personale operativo di Andria della Vegapol che si trovava in zona per una attività di pattugliamento.

Per di più, nelle vicinanze, si scorgeva un individuo sospeso intento a sollevare la copertura di un tombino. Alla vista della pattuglia, l'uomo si è rapidamente dileguato nelle campagne circostanti celandosi nel buio, nel frattempo una guardia ha raggiunto il tombino per verificare cosa stesse accadendo.

In sintesi, a poca distanza dal primo tombino individuato, vi erano altri ugualmente scoperchiati con all'interno dei cavi tranciati. Sono state prontamente informate le forze dell'ordine: sono infatti giunti sul posto i Carabinieri con cui è stato effettuato un sopralluogo della zona limitrofa che ha condotto all'individuazione di ulteriori tombini manomessi.

Giunto sul posto anche un tecnico della Multiservice di Andria, è emerso che alcuni giorni prima si era verificato già un ingente furto di cavi in un tratto stradale poco distante.

I cavi asportati, da una prima verifica tecnica, sembravano poter essere poche decine di metri.

Sicuramente, gli ignoti, avrebbero potuto asportare molti altri cavi, ma fortunatamente l'intervento della pattuglia ha scongiurato un furto ben più abbondante.
  • Sicurezza
Altri contenuti a tema
Sicurezza alimentare e HACCP Sicurezza alimentare e HACCP Analisi dei pericoli e dei punti critici di controllo
La Puglia tra “bellavita e malavita”, le sei province fra le peggiori d’Italia in cui vivere La Puglia tra “bellavita e malavita”, le sei province fra le peggiori d’Italia in cui vivere Lavoro, ambiente, sicurezza e sanità alla base della classifica di ItaliaOggi e Università “La Sapienza” di Roma sulla qualità di vita nelle province italiane
La Mafia torna a Trani.  È allarme senza mezzi termini del Procuratore Nitti La Mafia torna a Trani. È allarme senza mezzi termini del Procuratore Nitti Le lancette tornano indietro di 30 anni. Critica la percezione di sicurezza della cittadinanza
Di Leo (Lega): "Cavalcavia di Via Imbriani pericoloso. Amministrazione fallimentare anche per le piccole cose" Di Leo (Lega): "Cavalcavia di Via Imbriani pericoloso. Amministrazione fallimentare anche per le piccole cose" Il capogruppo della Lega in Consiglio Comunale Gianni Di Leo segnala la mancanza in alcuni punti di un corrimano anche in quello di Viale Spagna.
Pegaso Security S.p.A. vince gara d'appalto per servizi di vigilanza e accoglienza per la Commissione Europea - Rappresentanza in Italia Pegaso Security S.p.A. vince gara d'appalto per servizi di vigilanza e accoglienza per la Commissione Europea - Rappresentanza in Italia La società metterà a disposizione nove guardie a Milano e tre a Roma per garantire un ambiente sicuro nei rispettivi uffici
Rinnovati i Patti per la Sicurezza urbana in sei comuni della provincia Rinnovati i Patti per la Sicurezza urbana in sei comuni della provincia Coinvolte le città di Barletta, Andria, Trani, Bisceglie, Trinitapoli e Canosa di Puglia
1 Parola d’ordine sicurezza: aggiunte sbarre di sicurezza al passaggio a livello Parola d’ordine sicurezza: aggiunte sbarre di sicurezza al passaggio a livello Arrivano sbarre rafforzative a impedire del tutto il transito di civili a passaggio livello chiuso
Osservatorio sulle tensioni economico-sociali, cave fumanti e lavoro sottopagato tra i problemi di Trani Osservatorio sulle tensioni economico-sociali, cave fumanti e lavoro sottopagato tra i problemi di Trani Tra le altre situazioni denunciate la scarsa illuminazione pubblica, le truffe agli anziani e i commercianti vittime della criminalità
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.