mino acquaviva confcommercio
mino acquaviva confcommercio
Territorio

Ulivi e mercato: Confcommercio è delusa

«Mentre noi ci riunivamo, sindaco e dirigente avevano già deciso tutto». Scrive il presidente dell'associazione, Girolamo Acquaviva

Confcommercio torna alla carica sul caso mercato. Il secco no di sindaco e dirigente al trasferimento in via Superga, unito al blitz con cui si è deciso di collocare su quella via degli alberi di ulivo, non è stato metabolizzato dal presidente dell'associazione, Girolamo Acquaviva. «Desidero esprimere tutta la mia amarezza - scrive Acquaviva - per i modi con cui il nostro sindaco ed il dirigente Affatato hanno gestito la vicenda. A Palazzo di Città era stato convocato un tavolo per discutere dei problemi del mercato settimanale e noi avevamo preso parte all'incontro insieme ad altre associazioni di categoria. In quella sede, il consigliere Andrea Ferri aveva proposto il trasferimento del mercato in via Superga, aprendo di fatto un dibattito serio sulla vicenda. Mentre noi cercavamo una soluzione condivisa da tutti su un possibile spostamento, sindaco e dirigente comunicavano che il mercato non si sarebbe spostato per alcun motivo da via Superga».

Acquaviva motiva così la sua delusione: «La tempistica con cui sono iniziati i lavori di piantumazione degli ulivi mi lascia supporre che, mentre noi discutevamo del mercato, prendendo ad ipotesi il trasferimento su via Falcone, sindaco e dirigente avevano già deciso la posa in opera degli alberi. A questo punto, ci spieghino che bisogno c'era di farci perdere giornate intere di lavoro per partecipare a riunioni dove si va solo per sistemare qualche carta. Mi auguro che in futuro non si ripetano più situazioni del genere».
  • Verde pubblico
  • Confcommercio
  • Mercato settimanale
Altri contenuti a tema
Il settore orafo e le nuove sfide del mercato, se ne parla in un incontro promosso da Assooro Bari-Bat Il settore orafo e le nuove sfide del mercato, se ne parla in un incontro promosso da Assooro Bari-Bat L'evento il 4 luglio nella sede di Confcommercio di Andria
Grosso ramo di un pino cade tra le panchine in Piazza Dante: tanto spavento ma nessun ferito Grosso ramo di un pino cade tra le panchine in Piazza Dante: tanto spavento ma nessun ferito L'episodio intorno alle 19, i testimoni: "Due persone salve per un soffio"
Il caldo desertifica i mercati, l'allarme di Casambulanti Il caldo desertifica i mercati, l'allarme di Casambulanti Cali degli afflussi di oltre il 60% ed affari giu’ del 75%
Petizione sul verde urbano, raccolte un migliaio di firme Petizione sul verde urbano, raccolte un migliaio di firme L'iniziativa era partita da cinque associazioni ambientaliste
1 Trani, e quel monumento al Verde. Caduto. Trani, e quel monumento al Verde. Caduto. Da più di un anno un enorme pino si mostra come la metafora di quanto sta avvenendo da tempo in Città
Sicurezza stradale, potature mirate sulla Trani-Bisceglie Sicurezza stradale, potature mirate sulla Trani-Bisceglie Per rendere maggiormente visibile la segnaletica stradale a ridosso degli accessi a mare
11 “Addio Villa Bini": il degrado continua “Addio Villa Bini": il degrado continua Giunte nuove immagini dello sfacelo del “parco” cittadino
Due antichi alberi tagliati al Monastero, la denuncia del Movimento Ambientalisti Tranesi Due antichi alberi tagliati al Monastero, la denuncia del Movimento Ambientalisti Tranesi «Oltre al danno ambientale si è creata una situazione di pericolo per i bagnanti che frequentano quegli scogli»
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.