Capannone Annacondia
Capannone Annacondia
Attualità

Un cantiere navale nel capannone sequestrato al boss Salvatore Annacondia

Prosegue l'iter del progetto "Cantieri di liberta"

Un cantiere navale ed un centro di formazione sorgerà nel capannone confiscato al boss Salvatore Annacondia in Contrada Curatoio: con l'aggiudicazione dell'incarico per la progettazione esecutiva e la direzione dei lavori, prosegue infatti l'iter del progetto "Cantieri di libertà", avviato dal Comune di Trani come ente attuatore e coprogettato da Oasi2, di cui è presidente Gianpietro Losapio, nell'ambito del Pon Legalità- FESR 2014/2020 del Ministero dell'Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, partito nel 2018 con la candidatura dello stesso, che ha visto l'assegnazione di risorse pari a 998.000 euro.

Con Determina dirigenziale 316 del 23 marzo scorso infatti è stato aggiudicato in favore del costituendo RTP arch. Ubaldo Occhinegro (capogruppo-mandatario) l'appalto dei servizi di architettura e ingegneria consistente nella progettazione esecutiva, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, direzione lavori, coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione, contabilità.

Il progetto esecutivo di questo "Intervento di completamento e di ristrutturazione di un bene sequestrato alle mafie in contrada Curatoio da adibire a cantiere navale scuola e centro formazione" verrà posto a base di gara per l'individuazione della ditta che eseguirà i lavori di riqualificazione.

Proprio accanto al capannone che ospiterà il cantiere e il centro, è già stata costruita ed è attiva sin dal 2016 la Comunità terapeutica residenziale "Controvento" per il trattamento e la cura delle dipendenze patologiche. Questo è già un servizio importante per il territorio, che assume un significato ancora più pregnante perché sito all'interno di un'area confiscata alla criminalità organizzata. Un valore simbolico che sarà reso ancor più evidente quando quel capannone affacciato sulle coste tranesi, un tempo attracco per le attività illecite provenienti dal mare legate alla droga e al contrabbando, diventerà un luogo di formazione, di riscatto e di libertà, sempre strettamente legato all'economia della città, ma nel segno della legalità. Insomma, ci piace pensare che, laddove un tempo c'era la malattia, il cancro, domani ci sarà la cura.
oasioasioasi
  • mafia
Altri contenuti a tema
Libera con i Dialoghi di Trani: in città ospite Giovanni Impastato, fratello di Peppino ucciso dalla mafia Libera con i Dialoghi di Trani: in città ospite Giovanni Impastato, fratello di Peppino ucciso dalla mafia Dialogherà con lui il giornalista Giovanni Di Benedetto
Sorrisi e abbracci: il selfie shock tra Salvini e il boss tranese Salvatore Annacondia Sorrisi e abbracci: il selfie shock tra Salvini e il boss tranese Salvatore Annacondia L'immagine diffusa su Twitter dall'inviato di Repubblica Paolo Berizzi
Pierluigi Corallo, così si racconta l'attore tranese appena tornato in tv Pierluigi Corallo, così si racconta l'attore tranese appena tornato in tv La storia della sua carriera e dei personaggi vittime della mafia che ha interpretato
"Scritture illegali", successo per la rassegna letteraria pro-lotta alle mafie "Scritture illegali", successo per la rassegna letteraria pro-lotta alle mafie Gli organizzatori: «E' stato un po' come rompere il silenzio»
Legalità, il pm Drago: «Trani non è tornata agli anni '80» Legalità, il pm Drago: «Trani non è tornata agli anni '80» Il coordinatore della Dda barese alla marcia di Trani
A Trani il ricordo di Giovanni Falcone A Trani il ricordo di Giovanni Falcone Un convegno organizzato dall'Unione giuristi cattolici italiani contro la mafia
Approda a Trani “Novantadue: Falcone e Borsellino, 20 anni dopo” Approda a Trani “Novantadue: Falcone e Borsellino, 20 anni dopo” Il 21 marzo al Teatro Impero uno spettacolo contro la mafia
La Caravona Antimafie a Trani per parlare di periferie e legalità La Caravona Antimafie a Trani per parlare di periferie e legalità I temi al centro delle tappe in carcere, Comune e scuola Petronelli
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.