Dizionario Tranese

G come Giunta (nuova?), B come Biancolillo, V come Verdi

La venticinquestima puntata del Dizionario Tranese di Giovanni Ronco

G come Giunta (nuova) ??? 1

Un contatto tra il sindaco e Raffaele Fitto conclusosi con l'avviso di quest'ultimo di rispettare gli accordi, metterebbe il primo cittadino nelle condizioni di riconfermare in blocco i quattro assessori di FI, Di Marzio compreso. Per la serie "chiese lumi, ma si ritrovò sempre col cerino accesso, pure con capocchia bruciata". Un verso poetico che ben raffigura la situazione.

G come Giunta (nuova)?? 2

Nelle ultime ore sono tornate a salire le quotazioni di Todisco e Suzzi (riconfermato) in quota PPDT, che a sua volta sarebbe in piena campagna acquisti, vedi Franzese Antonio, detto Toni, o Tonino. In calo le quotazioni di Nicoletta Curci, in barba al decreto Del Rio, mentre tornerebbe in auge il nome dell'imprenditore Bernardi, originario UDC, che potrebbe andare in quota Damascelli, dato il niet di Spina ad appoggiare Riserbato; in lizza, la quota Damascelli, con Raffaella Merra, la cui nomina non sarebbe più scontata, anzi. Buone notizie per Raimondo nostro: finalmente sarebbe caduto il pregiudizio su Annacondia e le porte del Palazzo starebbero per spalancarsi per il primo assessore ultrà nella storia della politica tranese. Poi ci sarebbe un ultimo nome, ma me lo voglio riservare per Avviso di Chiamata: per certi nomi ci vuole il paragrafo largo, bello, ampio, approfondito e gioioso per chi scrive, perché trattasi di una nomina, con ingresso in maggioranza che il sottoscritto aveva anticipato con quattro, cinque mesi d'anticipo, beccandosi insulti gratuiti direttamente in consiglio comunale. Quindi, giovedì, col vestito della festa e della "rivincita", vi annuncerò, solennemente, quest'ultimo nome. Non vorrei bruciarlo, cavolo. Sarebbe una buccia di bananona.

B come Biancolillo

Il rappresentante dell'NCD mi dà l'idea di una grossa zanzara tigre, che nel giro di una settimana esce con segnalazioni pesanti che mandano in confusione il governo: prima la notarella sul decreto Del Rio, poi la mensa scolastica, già foriera di guai per passate amministrazioni. Punge e fa male e lo conoscono ancora in pochi. Ne sentiremo parlare: già lo invitammo al Cordialmente un anno fa. Siamo come quegli osservatori di calcio che vanno nei campetti provincia a visionare i talenti. Zanzara biancospina, altro che Biancolillo.

M come Moscatelli Alessandro

Da un po' è scomparso dai radar della politica, ma a suo tempo lo segnalammo come uno di quelli che potenzialmente avrebbe potuto dare fastidio al palazzo, piuttosto che farci accordi. Oggi una sua frase su FB è lapidaria, spietata, icastica: "Dalla refezione scolastica alla defezione politica". Giù il cappello sul gioco di parole

D come DiBari Enzo

Altra giovane promessa segnalata sui campetti di periferia della politica locale. A parte il fatto che è davvero un calciatore ed ha giocato anche nel Trani. Ora, in area UDC, pone una proposta assolutamente da condividere: l'istituzione di un assessorato all'infanzia. In tempi di diritti negati ai danni dei bambini, al cospetto di una società sempre più presa dai mille impegni che finiscono per far passare in secondo piano le esigenze di spazio e dialogo dei fanciulli, la proposta è pregnante ed emblematica di una forte sensibilità nei confronti di concittadini sempre poco ascoltati e privati di quel dialogo e quello spazio che spetterebbe loro. A scuola vedo sempre più ragazzi bisognosi di parlare, di dire la propria, di essere ascoltati.

V come Verdi

Il sindaco proclamerà pure, ancora tramite FB, che giovedì risolverà "da solo" (quindi ancora senza giunta?) anche la problematica della mensa che tiene banco in questi giorni. Ma rifila un fendente a certa opposizione "brava solo ad offendere senza mai essere propositiva", e forse ce l'ha con i Verdi che erano usciti con una nota "cazzottone" nella quale s'invitava chi era al governo ad andare a ripetizioni di buona amministrazione. Anche i Verdi, nel loro piccolo, s'incazzano (cit. Gino e Michele).
  • Giunta comunale
Altri contenuti a tema
1 Il sindaco revoca un assessore? Spunta "l'opzione ricorso" Il sindaco revoca un assessore? Spunta "l'opzione ricorso" L'ipotesi di un azzeramento in Giunta: da persone di fiducia del sindaco a nemici
2 Firma e controfirma, come pacco e contropacco? Firma e controfirma, come pacco e contropacco? Mazza e panella di Giovanni Ronco
2 Pace fatta in Giunta: Amedeo Bottaro reintegra gli assessori, nessuno escluso Pace fatta in Giunta: Amedeo Bottaro reintegra gli assessori, nessuno escluso Dopo la lettera di sfiducia il sindaco propone un programma di interventi per la città
7 Bufera in Giunta: Bottaro chiede e ottiene le dimissioni di tutti gli assessori Bufera in Giunta: Bottaro chiede e ottiene le dimissioni di tutti gli assessori La decisione del sindaco a seguito della lettera di sfiducia di alcuni consiglieri di maggioranza
2 Elezioni alle spalle, ricomincia il tormentone assessori Elezioni alle spalle, ricomincia il tormentone assessori Pinuccio Casalino nuovo membro della giunta Bottaro?
3 Una velostazione anche a Trani? La Giunta approva il progetto Una velostazione anche a Trani? La Giunta approva il progetto Il Comune si candida al finanziamento regionale per il parcheggio per bici
La semplificazione amministrativa è possibile: ecco come per Denise Di Tullo La semplificazione amministrativa è possibile: ecco come per Denise Di Tullo Tra gli obiettivi del neo assessore incrementare l'economia tranese
1 Dal personale alla pianificazione: ecco le prime mosse dell'assessore Giovanni Tondolo Dal personale alla pianificazione: ecco le prime mosse dell'assessore Giovanni Tondolo E sulle polemiche circa la nomina: «Credo sia una questione totalmente irrilevante»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.