Inbox

Festa Patronale, lettera al direttore

«Tarantini e Scarcella inattaccabili»

Caro Direttore, concordo pienamente con le riflessioni estive del 31 luglio scorso di Giovanni Ronco sulla Festa Patronale di San Nicola il Pellegrino svoltasi quest'anno con maggiore dispendio di energie e di mezzi. Ha fatto benissimo Pinuccio Tarantini a stanziare i 100.000 euro in favore del Comitato Feste Patronali egregiamente presieduto da quel perfetto gentiluomo-galantuomo stile anglosassone che corrisponde al nome del dott. Scarcella che da anni sa impersonificare quanto di meglio in questo settore, ed anche in quello della Confraternita dell'Addolorata, i Tranesi sappiano desiderare.. Ero certo che quei soldi sarebbero stati spesi bene tra Bande Musicali, fuochi d'artificio e quant'altro abbiamo visto in una Trani superaffollata.

Certo, tutti fatti ed eventi che spesso diamo per "scontati" e sui quali siamo stati sempre pronti a dire (peccato di gioventù!) "soldi sprecati!". Poi, quando ci siamo trovati di fronte allo straordinario spettacolo di fantasmagorici fuochi d'artificio (che vanno di moda anche alle Olimpiadi ed ai vari Campionati mondiali) non possiamo non constatare, come ha fatto Giovanni Ronco, che quasi sempre si tratta di autentici "artisti", quasi tutti meridionali; così come quando finiamo col trovarci coinvolti nella strabocchevole folla che riempie tutta Via Statuti Marittimi e dintorni per vedere lo sbarco di San Nicolino o la storica processione con l'Arcivescovo ed il Sindaco con la fascia tricolore finiamo col compiacercene e restare sempre meravigliati.

Perchè, in fondo, caro Direttore, tutti questi eventi ci fanno tornare alla nostra infanzia, alla nostra fanciullezza: fanno parte del nostro dna e ce le porteremo sempre dentro di noi. Come si fa ad immaginare una Festa Patronale senza fuochi d'artificio, senza bande musicali, senza processioni, senza caos, sia pure ordinato? Finalmente si sono rivisti i Vigli Urbani e le Vigilesse nel centro della città! Finalmente si sono attivati i Parcheggi Pubblici senza dei quali Trani turistica rischia di scoppiare letteralmente ogni estate? Certo, si può fare meglio per il futuro, risparmiandoci quello "scempio" delle giostre che hanno oscurato il Monastero di Colonna e l'intero Piazzale di Colonna: ma non stavano bene dove erano state sino all'anno scorso? Possibile che il Comune non riesca mai ad acquistare quello spazio sito tra la statale 16 ed il lungomare Mongelli e farne sede permanente del Luna Park cittadino? Un'ultima annotazione a proposito degli "extracomunitari" accampati per le vie di Trani: non sarebbe stato opportuno un qualificato intervento della Caritas cittadina che vedo disporre anche di un attrezzato camper che fa bella mostra di sé davanti alla Chiesa del Sacro Cuore? Anche perchè,diciamolo francamente, se la Caritas non interviene in queste circostanze in favore di questi poveri Cristi, quando deve intervenire? Ma forse a questo proposito l'amico Giovanni Ronco potrebbe darci maggiori delucidazioni. Franco Di Pinto
  • San Nicola Pellegrino
Altri contenuti a tema
La festa patronale di San Nicola Pellegrino tra spiritualità e volano per l'economia e il turismo locale La festa patronale di San Nicola Pellegrino tra spiritualità e volano per l'economia e il turismo locale Confesercenti traccia un bilancio lanciando alcuni consigli per il futuro
Festa patronale, oggi l'apertura dei festeggiamenti Festa patronale, oggi l'apertura dei festeggiamenti Il programma
Festa patronale di San Nicola il Pellegrino, il programma Festa patronale di San Nicola il Pellegrino, il programma Novità di quest'anno la fontana luminosa in Piazza Quercia
Festeggiamenti in onore di San Nicola Pellegrino: le celebrazioni cittadine Festeggiamenti in onore di San Nicola Pellegrino: le celebrazioni cittadine Anche quest'anno salta la tradizionale processione per le misure anticovid
Trani in festa per San Nicola Pellegrino Trani in festa per San Nicola Pellegrino Il programma
L'antica effigie di San Nicola Pellegrino oggi trasferita in Cattedrale L'antica effigie di San Nicola Pellegrino oggi trasferita in Cattedrale Anticamente era custodita dai priori presso le loro abitazioni
Contributo per la Festa di San Nicola, con l'auspicio che la prossima estate si possa onorare al meglio il Patrono Contributo per la Festa di San Nicola, con l'auspicio che la prossima estate si possa onorare al meglio il Patrono L'emergenza Covid aveva ridotto anche il calendario dei festeggiamenti
Festeggiamenti di San Nicola il Pellegrino, ecco il programma Festeggiamenti di San Nicola il Pellegrino, ecco il programma Le celebrazioni dal 30 maggio al 2 giugno
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.