Inbox

«Le donne in politica dovrebbero rappresentare un valore aggiunto»

Caso Trinitapoli, intervento della consigliera Cormio (Pd)

Quanto accaduto nei giorni scorsi a Trinitapoli è di una gravità inaudita. Il centro sinistra aveva trovato un accordo: Anna Maria Trantino era stata indicata quale candidato sindaco. Tra i firmatari dell'accordo della "Assunta" vi erano il Partito democratico, Sinistra ecologia e libertà e Partito dei comunisti d'Italia, che avevano scelto Anna Maria Tarantino per guidare una lista unica. Una scelta nata soprattutto dalla richiesta dei cittadini, che auspicavano di vedere un centrosinistra unito. Nei giorni scorsi, invece, durante una riunione convocata dal centro sinistra trinitapolese, è andata in scena una delle pagine peggiori della politica.

La riunione si è infatti conclusa con una animata discussione che è degenerata come mai nessuno si sarebbe aspettato. Un insulto rivolto ad Anna Maria Tarantino e uno spettacolo indecoroso che sta facendo il giro dell'Italia. Un'offesa che conferma come la politica, ancora una volta, sembri rivelare una misoginia di fondo. Quanto accaduto dimostra un "non rispetto" per la donna e un "non riconoscimento" della donna come soggetto politico e come persona. Sono questi gli episodi che rischiano di far crescere l'ormai diffuso disinteresse per la politica tra i cittadini, inducendoli a rinunciare alla partecipazione attiva. Sono molto rammaricata per la candidata trinitapolese alla quale va tutta la mia solidarietà, come donna prima e come rappresentante delle Istituzioni dopo e credo che i tempi siano più che maturi per consacrare le leadership femminili.

Ed è per questo motivo che, di fronte ad atteggiamenti come questi, bisogna darsi da fare per dimostrare di cosa siamo capaci. Ad Annamaria Tarantino chiedo di andare avanti e, a chi l'ha offesa, dico che non la meritate. Nelle competizioni elettorali vi è sempre il rischio di "usare" le donne quali specchietti per allodole, e mi auguro che proprio questa, invece, rappresenti l'occasione per riflettere sulla realtà della presenza delle donne nelle Istituzioni e sulle difficoltà che devono essere individuate e superate con azioni concrete. Le quote rosa non sono una necessità ma un'opportunità, e bisognerebbe sostenerle con determinazione, non offenderle.

Patrizia Cormio,
Consigliere comunale Pd
Trani
  • Donne
  • Patrizia Cormio
Altri contenuti a tema
1 Occupazione illecita del suolo pubblico, Cormio (Pd): «Frutto di mancati controlli» Occupazione illecita del suolo pubblico, Cormio (Pd): «Frutto di mancati controlli» La consigliera di maggioranza sollecita una maggiore sorveglianza nel rispetto della regolamentazione
Cambio di vertice all'Adgi: subentra l'avvocato Roberta Schiralli Cambio di vertice all'Adgi: subentra l'avvocato Roberta Schiralli Eletta all'unanimità, la stessa fu la fondatrice della sezione di Trani
L'amministrazione a favore della libertà e della tutela dei diritti delle donne L'amministrazione a favore della libertà e della tutela dei diritti delle donne L'assessora Ciliento: «La loro forza innovatrice è fondamentale in ogni comunità»
Giornata internazionale della donna, anche l’Ambito di zona contro la discriminazione Giornata internazionale della donna, anche l’Ambito di zona contro la discriminazione Un momento di riflessione attraverso l’ascolto di voci femminili
Una rete contro le molestie sessuali, aderiscono avvocati e commercialisti di Trani Una rete contro le molestie sessuali, aderiscono avvocati e commercialisti di Trani Manifesto pubblico in occasione della giornata internazionale della donna
La donna e la sua lunga battaglia per i propri diritti La donna e la sua lunga battaglia per i propri diritti È armonia, poesia e bellezza. Una riflessione di Carmen Daquino (Ugci Trani)
La consigliera Barresi a Montecitorio contro la violenza sulle donne La consigliera Barresi a Montecitorio contro la violenza sulle donne Il racconto di un'esperienza per dire basta all'indifferenza
Una marcia in rosa per la lotta ai tumori al seno Una marcia in rosa per la lotta ai tumori al seno A dicembre la seconda edizione nel santuario della Madonna di Fatima
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.