Polo Museale di Trani
Polo Museale di Trani
Mazza e panella

Cari tranesi, cosa lascerete in eredità ai vostri figli?

Mazza e panella di Giovanni Ronco

Credo di poter dire che in un modo o nell'altro questo articolo ferragostano di oggi è strettamente collegato a quello di ieri.

Negli ultimi tempi si fa spesso riferimento, nelle dispute politiche, al passato. L'allusione è spesso semplificativa perché chi parla si riferisce ad un unico elemento: l'amministrazione o le amministrazioni precedenti. Il confronto viene impostato per giustificare le mancanze dei governi precedenti, che ricadono inevitabilmente sugli atti di quello presente. Un alibi in alcuni casi pertinente e fondato, in altri no. Inutile dire che quel confronto artatamente impostato, manda in bestia i governanti che c'erano prima.

Noi però in questa occasione vorremmo fare riferimento ad un Passato non legato ad un tempo di mero governo da parte di un gruppo dirigente, ma fatto di grandi uomini politici, intellettuali e comunque assimilabili al mondo del lavoro. Cento, duecento anni fa c'è stata una Trani d'onore. Non fraintendete. Un onore conquistato sul campo della vita politica, professionale, morale. Cosa abbiamo fatto noi tranesi contemporanei per meritare un'eredità con la quale possiamo ( potremmo) vivere di rendita?

Tutto quello che abbiamo di buono lo dobbiamo ai nostri predecessori illustri che ci hanno "anticipato" di uno, due, tre secoli. Urbanistica, monumenti, Palazzi, Tribunale e tante altre meritevoli componenti della nostra Trani, sono arrivate da quell' illustre Passato. Noi contemporanei, a differenza dei nostri antenati, cosa lasceremo in eredità ai nostri figli, nipoti, posteri in generale? Cosa stiamo facendo per costruire una degna eredità? Il vuoto sul quale stiamo vivacchiando oggi sarà una piattaforma di ghiaccio sottile che si romperà ai primi passi di quei nostri successori? Anche oggi vi pongo un interrogativo sul quale riflettere.
  • Cultura
Altri contenuti a tema
A Trani lo scrittore Sacha Naspini e il suo "Le case del malcontento" A Trani lo scrittore Sacha Naspini e il suo "Le case del malcontento" Il romanzo nella classifica dei libri più belli editi nel 2018
Il progetto "Càvea" vincitore del concorso Urban Stone Contest Il progetto "Càvea" vincitore del concorso Urban Stone Contest L'innovazione passa attraverso il recupero del marmo. Oggi la cerimonia al Polo Museale
Lino Banfi rappresenterà l'Italia nella Commissione per l'Unesco Lino Banfi rappresenterà l'Italia nella Commissione per l'Unesco L'annuncio del vicepremier Di Maio durante l'evento di presentazione del reddito di cittadinanza
Oggi a Trani il ritorno di Juan Martin Guevara, fratello del "Che" Oggi a Trani il ritorno di Juan Martin Guevara, fratello del "Che" Sarà ospite del laboratorio di Medicina Narrativa del dottor Maurizio Turturo
A Trani la presentazione del primo thriller ambientato nella Bat: Otto, l’abisso di Castel del Monte A Trani la presentazione del primo thriller ambientato nella Bat: Otto, l’abisso di Castel del Monte Lo scrittore Alfredo de Giovanni ospite a Palazzo Beltrani
A Trani ritorna Juan Martin Guevara, fratello del "Che" A Trani ritorna Juan Martin Guevara, fratello del "Che" Sarà ospite del laboratorio di Medicina Narrativa del dottor Maurizio Turturo
La scrittrice Susy Tolomeo presenta il suo nuovo libro "La sposa di Buddha" La scrittrice Susy Tolomeo presenta il suo nuovo libro "La sposa di Buddha" Oggi appuntamento nella biblioteca comunale
Formazione giornalisti, si conclude il percorso annuale con il professor Luigi Sparapano Formazione giornalisti, si conclude il percorso annuale con il professor Luigi Sparapano Interverrà sul tema "Un vescovo e i segni dei tempi: don Tonino Bello"
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.