Storie di città

A 75 anni corro per esorcizzare i dottori

La storia di Pasquale Palumbo, fresco vincitore della maratonina di Salerno

Pasquale Palumbo compirà 75 anni lunedì prossimo. Nella sua vita è sempre stato abituato a correre. Di mestiere per tanti anni ha fatto l'austista, da 25 invece si diletta nella corsa. Ha iniziato quasi per scherzo, coinvolto dagli amici del quartiere di via Corato. Qualche percorso di campagna, niente di più. Eppure, da quel momento è scoccata la scintilla ed il grande amore per l'atletica. Oltre 300 gare, 3 maratone all'attivo, la scorsa settimana la vittoria più bella, il primo posto alla maratonina di Salerno, gara podistica di 21 chilometri e 97 metri, terminata da Palumbo con l'incredibile tempo di 1 ora, 50 minuti e 43 secondi. Per Palumbo, il successo rappresenta il coronamento di una carriera podistica di grande valore. L'amministrazione si è affrettata a premiarlo. Un premio alla carriera, si è detto, ma anche ad uno stile di vita.

Nonostante l'età, Pasquale Palumbo va a correre quasi tutti i giorni. Di mattina presto, laddove aveva cominciato, nelle campagne di Trani. Fisico asciutto (55 chili), ma nessuna dieta particolare: «Faccio 3 pasti al giorno abbondanti, non fumo ed ogni tanto mi concedo un bicchiere di vino. Nessun regime alimentare suggerito o indotto. I medici? Preferisco tenerli lontani. A tutti consiglio di correre, fa bene al corpo ed alla testa e tiene lontano i dottori».

Di smettere di fare attività sportiva, Palumbo non ne vuol sapere proprio. «Mi piacerebbe continuare a far gare fino ad 80 anni se il fisico me lo permetterà. Io sto benissimo, ho ancora lo spirito di quando ho cominciato». Un altro sogno, Palumbo non sa se riuscirà a realizzarlo: «Disputare una gara fuori dall'Italia, magari una maratona internazionale. Non ho mai avuto questa possibilità, sarebbe davvero una bella esperienza».
  • Sport
  • Local hero
Altri contenuti a tema
Corsa, tennis e sport all'aperto, da oggi in Puglia si può Corsa, tennis e sport all'aperto, da oggi in Puglia si può L'ordinanza del presidente della Regione allenta la stretta ma con delle regole
5 Lutto nel mondo dello sport tranese, morto il Maestro Savino Fabiano Lutto nel mondo dello sport tranese, morto il Maestro Savino Fabiano Si è spento improvvisamente all'età di 64 anni. Il cordoglio degli sportivi che lo conoscevano
Campionati italiani Allievi Indoor di atletica, i tranesi Di Martino e Gadaleta accedono alle finali Campionati italiani Allievi Indoor di atletica, i tranesi Di Martino e Gadaleta accedono alle finali Hanno dato prova di carattere, preparazione e di grande passione
"Sport per tutti": a Trani potenziati gli impianti di Madonna del Pozzo, Angeli Custodi e Madonna di Fatima "Sport per tutti": a Trani potenziati gli impianti di Madonna del Pozzo, Angeli Custodi e Madonna di Fatima 16 le istanze accolte in tutta la Bt
Playground "La Gabbia", oggi open play in onore di Kobe Bryant Playground "La Gabbia", oggi open play in onore di Kobe Bryant Un'iniziativa della Turenum Pro Loco
Sport di tutti: al progetto aderisce anche l'Athletic Club - Pescara Academy Trani Sport di tutti: al progetto aderisce anche l'Athletic Club - Pescara Academy Trani Le domande di partecipazione entro il 30 gennaio
Adriatica Trani aderisce al progetto del Coni "Sport di tutti" Adriatica Trani aderisce al progetto del Coni "Sport di tutti" Attività sportiva gratuita per bambini e ragazzi dai 5 ai 18 anni
Coppa Italia di Light Boxe, ottimi risultati per gli atleti tranesi Coppa Italia di Light Boxe, ottimi risultati per gli atleti tranesi La quattordicenne Rita Montanaro porta a casa il titolo di campionessa italiana
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.