New Juve Trani
New Juve Trani
Basket

La Fratelli Lotti New Juve Trani vuole salutare il suo pubblico con una vittoria

I bianconeri si preparano ad affrontare l'Olympia Rutigliano

Domenica alle ore 18,00 si disputerà l'ultima partita dei playoff di serie D. I bianconeri, terzi in classifica con 10 punti, affronteranno l'Olympia Rutigliano, al quinto posto con 4 punti. Dopo l'esaltante vittoria di Calimera, nella quale ricordiamo che la Fratelli Lotti ha dovuto fare a meno, oltre ai due stranieri, di Ventura e Passero, ed inoltre durante l'incontro si è infortunato Cuomo ed è stato espulso per proteste Liso, i tranesi vogliono assolutamente congedarsi dal loro pubblico con un altro successo.

Coach Slavko Djukic ha magistralmente gestito la squadra, ottenendo confortanti prestazioni dai giovanissimi Miccoli (2001), Altamura (2002) e Lops (2002). Del resto, con i giovanissimi in campo, i bianconeri avevano messo in serie difficoltà i neopromossi cugini della Fortitudo, perdendo di soli tre punti l'ultimo derby del 28 aprile scorso.

Proprio la gestione e la valorizzazione dei più giovani è stata la costante di questa stagione agonistica. Sia coach Alesse che coach Djukic hanno svolto un egregio lavoro sia sulla prima squadra che sulle formazioni minori, facendo crescere a dismisura il valore e la qualità dei più giovani, che assicureranno alla società un futuro molto promettente.

Ne è conferma il risultato della squadra under 14, che in settimana ha raggiunto l'ottimo traguardo delle semifinali regionali. Il terzo posto in classifica è già acquisito, ed in realtà con un improbabile sconfitta in casa della Scuola di Basket Lecce si potrebbe puntare allo spareggio promozione con la seconda dell'altro girone, ma la New Juve Trani ha già manifestato la propria disponibilità ad eventuali e probabili ripescaggi in serie C Silver, dovuti all'incremento del numero delle squadre nei due gironi.

Sarebbe il giusto premio per una stagione esaltante, a dispetto della tanta sfortuna e delle tante avversità manifestatesi. Domani, nonostante l'assenza dell'infortunato Cuomo, capitan Liso e gli altri ragazzi sono chiamati all'ennesima prova di orgoglio per salutare degnamente il numeroso e caloroso pubblico, che, senza tema di smentite, possiamo dire che meriterebbe sicuramente la serie C.
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.