Rifiuti Isola Ecologica
Rifiuti Isola Ecologica

Inciviltà senza limiti: una discarica in via dei Finanzieri

Mancano i controlli ma soprattutto il senso civico

Ennesimo caso di degrado. Ennesimo caso d'inciviltà. Ennesimo caso di forte illegalità. Ennesimo caso che poi tanto "caso" non è. Questa volta la "follia" umana ha interessato l'isolata strada che conduce all'isola ecologica, via dei Finanzieri. Lo spettacolo che si è presentato ai nostri occhi, pur nella sua gravità, sfocia addirittura nel grottesco. Una discarica o meglio una baraccopoli a cielo aperto.

Legname ovunque, cartoni, delle sedie, un tavolo, un water, un materasso, dei piumoni, una valigia, capi d'abbigliamento sparsi e tanti, troppi, sacchi d'immondizia. Una casa per i senza tetto, verrebbe da dire. La cosa più bizzarra è che il tutto si trova vicino a bidoni, rigorosamente vuoti e a pochi centimetri dall'ingresso dell'isola ecologica. Probabilmente, la zona nascosta e poco frequentata, fa sentire legittimate le persone ad abbandonare ogni tipo di oggetto e rifiuto con la speranza che sia poi qualche operatore dell'isola ecologica a raccoglierlo per portarlo all'interno dell'impianto, ma purtroppo non è così.

Sono immagini umilianti, vergognose, certamente non degne di una società che vorrebbe essere chiamata "civile". Ne esce danneggiata l'immagine della nostra città e la colpa non può essere sempre attribuita ad amministratori o a chi dovrebbe esercitare il controllo. Questo è menefreghismo, mancanza di civiltà e di rispetto verso se stessi e verso l'intera comunità. Se qualcuno può intervenire, si intervenga, se per queste persone ci fossero delle punizioni esemplari, allora che si prendano questi provvedimenti. Qualcuno individui i responsabili, perchè così non si può proprio andare avanti.
Rifiuti scaricati per stradaRifiuti scaricati per stradaRifiuti scaricati per stradaRifiuti scaricati per stradaRifiuti scaricati per stradaRifiuti scaricati per strada
  • Rifiuti
  • Inciviltà
Altri contenuti a tema
11 “Addio Villa Bini": il degrado continua “Addio Villa Bini": il degrado continua Giunte nuove immagini dello sfacelo del “parco” cittadino
Villa Comunale: uno stallo dei lavori che persiste Villa Comunale: uno stallo dei lavori che persiste Aggiornamenti su una situazione che non cambia
In via Torrente antico la discarica è ormai quotidiana: riversati quintali di guaine edili In via Torrente antico la discarica è ormai quotidiana: riversati quintali di guaine edili Per i residenti la situazione resta insostenibile. I rifiuti vengono spesso anche bruciati
16 Via Torrente antico: una storia sempre uguale di rifiuti e incendi Via Torrente antico: una storia sempre uguale di rifiuti e incendi I terreni nei quali vengono riversate montagne di spazzatura sono privati
1 Via De Brado o via Degrado? Una montagna di rifiuti, tra incivili e pulizia a intermittenza Via De Brado o via Degrado? Una montagna di rifiuti, tra incivili e pulizia a intermittenza Da due mesi la situazione è a dir poco insostenibile
Cta: «No all'aumento Tari 2024, se ne faccia carico la Regione» Cta: «No all'aumento Tari 2024, se ne faccia carico la Regione» L'associazione a tutela dei consumatori si appella al sindaco Bottaro e alla consigliera Ciliento
Incendi di carrellatti, l'ultimo episodio in via Imbriani: la denuncia di Legambiente Incendi di carrellatti, l'ultimo episodio in via Imbriani: la denuncia di Legambiente «Le buone pratiche dell’intera comunità non devono essere compromesse da individuali gesti di inciviltà»
L'8 dicembre il centro raccolta rifiuti di via Finanzieri aperto solo di mattina L'8 dicembre il centro raccolta rifiuti di via Finanzieri aperto solo di mattina Le attività riprenderanno regolarmente sabato
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.