Giovanni Loconte
Giovanni Loconte
Politica

Accessi al mare, Giovanni Loconte: «Attesa vana, sono diminuite le spiagge libere»

Il consigliere d'Italia in Comune si unisce al monito di Legambiente su una maggiore fruibilità della costa

Da più di quindici anni, in primavera inoltrata, in prossimità della stagione estiva, i tranesi erano abituati alla puntuale intervista a televisioni private, più volte trasmessa, e agli articoli di giornale, da parte del consigliere comunale dei Verdi, che lamentava puntualmente la mancanza degli accessi pubblici al mare sulla costa verso Bisceglie. Era un appuntamento classico. Segnava l'inizio dell'estate.

Tanta insistenza non poteva in alcun modo essere ripagata, perché gli accessi pubblici al mare non esistevano, ma faceva comodo far credere che esistessero. Con il sindaco Bottaro che voleva partire dal mare e con l'ingresso nell'esecutivo del rappresentante Verde si è attesa la agognata svolta.

I tranesi hanno sognato la scoperta e riattivazione di una serie di pittoreschi sentieri per l'accesso al mare su tutta la costa, ma purtroppo l'attesa è risultata vana. In compenso sono diminuite le spiagge libere. Lo sconforto ha preso un po' tutti.

Persino Legambiente, con un comunicato del 20 agosto scorso, ha invitato ad adottare "un serio piano delle Coste e ad impegnarsi in concrete ed immediate attività di verifica del rispetto delle norme dettate a tutela e sull'uso della costa ed in particolare della disciplina degli accessi al mare come prevista dalla L.R. N.17 del 2015, laddove numerose risultano le segnalazioni pervenute a Legambiente Trani non solo quanto a negati vecchi accessi al mare sulla costa sud, quanto a nuove interdizioni anche sulla costa nord ove si lamenta la scomparsa di sentieri e viabilità verso mare".

Il comunicato di Legambiente si conclude invocando maggiore attenzione alle risorse naturali e collettive. Insomma, non solo non è migliorata la situazione sulla costa nord, ma con Bottaro è peggiorata anche la situazione sulla costa sud! Stando a quello che ci dice Legambiente, la ripartenza dal mare non c'è stata perché non era possibile accedervi.

Che dire. Meglio nulla. Si rischierebbe di annoiare, come per anni qualcuno ha fatto.

Avvoccato Giovanni Loconte, Consigliere Comunale Italia in Comune
  • piano costa
Altri contenuti a tema
Riqualificazione del tratto costiero a Trani, pubblicato il bando di gara Riqualificazione del tratto costiero a Trani, pubblicato il bando di gara Interventi ai piedi del muro di contenimento della villa comunale, sul lungomare ed Capo Colonna
Spiagge libere con servizi, Befano (Trani Futura): «Non possiamo non manifestare il nostro apprezzamento» Spiagge libere con servizi, Befano (Trani Futura): «Non possiamo non manifestare il nostro apprezzamento» Ed aggiunge: «Giusto equilibrio tra riqualificazione della costa da parte di privati e accessibilità al mare da parte di tutti i cittadini»
Bando per la concessione dei lidi, Lima: «La favola del “Piano coste” mai trasformata in realtà» Bando per la concessione dei lidi, Lima: «La favola del “Piano coste” mai trasformata in realtà» Il consigliere (FdI-An): «Riaccendiamo i riflettori sul mare»
2 Piano coste, ancora nulla: la denuncia di Fratelli d'Italia Piano coste, ancora nulla: la denuncia di Fratelli d'Italia Al centro del dibattito anche darsena e bando lidi
1 Piano delle coste, Lima all'attacco: «Che fine ha fatto?» Piano delle coste, Lima all'attacco: «Che fine ha fatto?» Il consigliere di FdI: «Meno male che era una priorità»
Riqualificazione delle coste, sospesa la procedura di gara Riqualificazione delle coste, sospesa la procedura di gara Ostacolo momentaneo o promessa non mantenuta?
Riqualificazione costa, pubblicato il bando da oltre un milione di euro Riqualificazione costa, pubblicato il bando da oltre un milione di euro Interventi dalla litoranea dalla Villa fino a capo Colonna
Riqualificazione delle coste, nominata la commissione esaminatrice Riqualificazione delle coste, nominata la commissione esaminatrice Presidente il dirigente comunale Didonna. Al vaglio l'offerta economicamente più vantaggiosa
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.