Muro Pozzo Piano
Muro Pozzo Piano
Vita di città

Allargamento della strettoia di via Pozzopiano, il Comitato Bene Comune si pone ancora delle domande

«L’abbattimento del muro è stato regolato da un esproprio o un accordo con la proprietà»

In occasione dell'inizio dei lavori per l'allargamento della strettoia di via Pozzopiano, il Comitato Bene Comune si pone comunque delle domande, in particolare se l'abbattimento del muro sia stato regolato da un esproprio o accordo con la proprietà: "Quella dell'inizio dei lavori è una buona notizia. Finalmente – scrive per esempio Enzo Scaringi - verrà cancellato quello schiaffo senza mani alla città, che dura da 40 anni. Piacerebbe però, per chiarezza e lucentezza, avere notizia del decreto di esproprio, d'altra parte motivo di orgoglio. Sarà contento anche il muro gonfio dei giardini Telesio e quella imbracatura alta. Ed anche la particella catastale di proprietà comunale, quindi anche nostra. È sicuramente tutto a posto, ma piacerebbe saperlo".

Non avendo avuto riscontro, Scaringi si domanda ancora: "Il tanto sbandierato esproprio pare non abbia avuto seguito. Sulla possibilità di leggere il decreto di esproprio non ha potuto replicare nessuno", domandandosi se il decreto dunque esista o meno. Mentre sembra esistere invece "un accordo, con la proprietà. E quale accordo? Non sappiamo. Trattasi di accordo per indennizzo economico oppure è stato ceduto qualcosa? Niente, un accordo in sostanza a nome dei cittadini del quale i cittadini, finora, non hanno notizia. È utile ricordare che la delibera del cc n. 151 di dicembre 2018 cita l'approvazione del vincolo preordinato di esproprio. Quindi viene approvato esproprio mentre poi si realizza un accordo? Ritengo sia una grossa sconfitta per la città".

Insomma, dal Comitato Bene Comune Anna Rossi spiega: "Ci teniamo a sottolineare che c'è differenza tra esproprio (il diritto delle amministrazioni a prevaricare la proprietà privata previo indennizzo in nome di un interesse pubblico) e accordo con la proprietà, i cui termini sarebbe giusto portare a conoscenza della cittadinanza che ha diritto di sapere qual è la contropartita. Soprattutto se si considera poi quanto questa amministrazione abbia posto in campagna elettorale l'accento sulla promozione della partecipazione cittadina e del confronto costante con i cittadini sulle decisioni politiche".
  • Pozzo Piano
Altri contenuti a tema
2 Ampliamento strettoia Pozzo Piano: i lavori inizieranno mercoledì 13 maggio Ampliamento strettoia Pozzo Piano: i lavori inizieranno mercoledì 13 maggio Dopo lo spostamento dei pali della luce la demolizione del muro
1 Ampliamento strettoia Pozzopiano, online la gara d'appalto Ampliamento strettoia Pozzopiano, online la gara d'appalto C'è tempo fino al 24 marzo per presentare le offerte
2 Sottopasso di Pozzo Piano allagato: forti disagi alla circolazione Sottopasso di Pozzo Piano allagato: forti disagi alla circolazione Sul posto la polizia locale per impedire il transito delle auto
2 Addio Carlotta: il quartiere Pozzo Piano ricorda la gatta uccisa a dicembre Addio Carlotta: il quartiere Pozzo Piano ricorda la gatta uccisa a dicembre I cittadini denunciano: «Il tuo dolore non resterà impunito. Noi non ci arrenderemo»
3 Incidente in zona Pozzo Piano: auto contro scooter di Poste Italiane Incidente in zona Pozzo Piano: auto contro scooter di Poste Italiane Ferito un uomo di 43 anni. Sul posto polizia municipale e 118
La strettoia di Pozzo Piano e la vita instabile dei paletti La strettoia di Pozzo Piano e la vita instabile dei paletti Rasi al suolo e presi a calci. Nuove vittime dell'inciviltà
Strettoia di Pozzopiano, 200 mila euro per l'allargamento Strettoia di Pozzopiano, 200 mila euro per l'allargamento Il comitato di quartiere incontra l'assessore De Michele. Ma il muro da spostare è quello di Villa Telesio
Piove tutta la notte e il sottovia di Pozzo Piano diventa una piscina Piove tutta la notte e il sottovia di Pozzo Piano diventa una piscina Passaggio chiuso al traffico. Problemi anche in via Giachetti
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.