Bollette
Bollette
Politica

Bonus elettrico per disagio sociale non riconosciuto nelle bollette Amet, la denuncia d'Italia in Comune

«Chiediamo di provvedere al più presto alla elaborazione dei bonus per tutte quelle famiglie risultate idonee»

«Lo Stato Italiano da diversi anni ha istituito il "Bonus elettrico per disagio sociale" quale forma di sostegno per alcune fasce deboli della popolazione che non riescono a sostenere i costi delle bollette energetiche. Il bonus consiste in una quota variabile che lo stato integra nella bolletta dell'utente ogni volta che la stessa viene emessa. Da mesi raccogliamo continue lamentele da parte di utenti della municipalizzata Amet che evidenziano il mancato riconoscimento di tale bonus in fattura»: lo scrive il segretario di Italia in Comune, Vincenzo de Simola.

«Questi ultimi più volte si sono recati presso la nostra municipalizzata per chiedere chiarimenti in merito e gli è stato risposto che il ritardo dipende dall'Inps, cosa che non trova corrispondenza con la realtà delle cose, attestato che l'Inps si limita ad un controllo di alcuni requisiti ed invia la documentazione alla piattaforma che ,dopo ulteriori verifiche ,autorizza le aziende fornitrici ad erogare automaticamente il bonus nelle bollette degli utenti. Il tutto avviene regolarmente nell'arco di 1/2 mesi al massimo. Inoltre, nei fatti, coloro che usufruiscono della fornitura di altri gestori di energia elettrica trovano regolarmente riconosciuto il bonus in fattura come altrettanto avviene sulle fatture del gas. Alla luce di ciò chiediamo ad Amet di provvedere al più presto alla elaborazione dei bonus per tutte quelle famiglie, che pur avendo sottoscritto l'ISEE a gennaio 2022 e i cui requisiti risultano perfettamente idonei, a tutt'oggi, non l'hanno trovato in bolletta, soprattutto in questo momento storico in cui il caro bollette di per se rappresenta un problema per tutti ed ancora di più per quelle famiglie disagiate economicamente».
  • Amet
Altri contenuti a tema
Amet Trani, Cgil: «L’azienda resti pubblica, è un bene di tutti i cittadini»  Amet Trani, Cgil: «L’azienda resti pubblica, è un bene di tutti i cittadini»  Interviene la coordinatrice della camera del lavoro Francesca Bruno dopo aver incontrato i vertici della municipalizzata
Questione Amet, le precisazioni di Nigretti sul passaggio a mercato libero Questione Amet, le precisazioni di Nigretti sul passaggio a mercato libero Iren la nuova società aggiudicatrice per il territorio di Trani
1 Perché dobbiamo fare di tutto per salvare Amet Perché dobbiamo fare di tutto per salvare Amet Una riflessione di Francesco Tomasicchio
Querelle Nigretti-Bottaro, Barresi interviene a difesa dell'Ad di Amet Querelle Nigretti-Bottaro, Barresi interviene a difesa dell'Ad di Amet "Spalle dritte e testa alta, noi siamo con lei"
Amet: Bottaro risponde a Nigretti Amet: Bottaro risponde a Nigretti "Necessaria ľinterruzione per procedere con gare pubbliche per ľaffidamento dei servizi"
Smart Go City, presentati oggi a Trani i nuovi bus elettrici Smart Go City, presentati oggi a Trani i nuovi bus elettrici Altri sei mezzi in arrivo nei prossimi mesi
Smart Go City: arrivano a Trani altri tre bus elettrici Smart Go City: arrivano a Trani altri tre bus elettrici I tre mezzi sono stati ceduti in usufrutto all’Amet SpA ed entreranno da subito in servizio
Project financing sui parcheggi, i dubbi del consigliere Di Leo Project financing sui parcheggi, i dubbi del consigliere Di Leo Il capogruppo scrive al Comune, Amet e Revisore dei Conti
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.