Delfino morto
Delfino morto
Ambiente

Carcassa di un delfino sugli scogli rimossa dalla Capitaneria

I resti in decomposizione erano lì da tre giorni

Ogni volta che le videocamere dei telefonini riescono a riprendere il passaggio dei delfini è una gioia per tutti, è il segno che il nostro mare è abitato da queste creature meravigliose capaci di interagire con l'uomo in maniera straordinaria. Vederli cavalcare tra le onde è uno spettacolo che allieta, stupisce, entusiasma.

Allo stesso modo, al contrario, rattrista vederne giungere sulla costa le carcasse, creature di solito uccise dall'inquinamento e dalle plastiche. L'ultimo esemplare è arrivato già cadavere sugli scogli del molo sant'Antuono tre giorni fa, più o meno all'altezza del locale "Il vecchio e il mare".

Ma solo ieri, nonostante l'immediato sollecito alla Capitaneria di Porto, esperti abilitati allo smaltimento sono intervenuti per portarlo via, in una faticosa e pietosa operazione di sezionamento e rimozione.

L'inconfondibile becco rimasto intatto, che dà ai delfini quell'aspetto sorridente, ne ha reso ancora più triste la visione.

Non conosciamo le cause di questo decesso ma è presumibile l'inquinamento. Sentirci impotenti non basta. Ognuno deve impegnarsi a non inquinare. Partendo dai palloncini lanciati in volo fino ai mozziconi di sigarette, persino ai filini di plastica che li aprono, i pacchetti delle sigarette. Ognuno di noi è responsabile di questa terra e questo mare. Se ne fossimo consapevoli la natura farebbe il suo corso in modo diverso.
Carcassa delfinoCarcassa delfinoCarcassa delfinoCarcassa delfinoCarcassa delfino
  • Mare
Altri contenuti a tema
Erba incolta e sporcizia, urgono interventi anche all'ex Spiaggia del Macello Erba incolta e sporcizia, urgono interventi anche all'ex Spiaggia del Macello Le diverse criticità riscontrate dai fruitori abituali dell'area
Free climbing (arrampicata libera) allo Scoglio di Frisio e a Capo Colonna: spiagge troppo dinamiche?! Free climbing (arrampicata libera) allo Scoglio di Frisio e a Capo Colonna: spiagge troppo dinamiche?! L'appellativo era stato dato dal Sindaco con l'impegno a risistemare i ciottoli prima di ogni stagione balneare
Legambiente conferma le"tre vele" al mare di Trani Legambiente conferma le"tre vele" al mare di Trani Le Vele - da 1 a 5 - sono il vessillo assegnato ai comuni più meritevoli attraverso i dati raccolti da Legambiente
Lanterne in cielo e tanta emozione: ieri a Colonna è vibrata "La baia di Zappanderr" Lanterne in cielo e tanta emozione: ieri a Colonna è vibrata "La baia di Zappanderr" Un commosso ultimo saluto al tranese animatore sul web ma soprattutto in quel trullo bianco che porterà sempre il suo nome e la sua memoria
Domani sera al trullo della Baia del Pescatore l'ultimo saluto a Zappanderr Domani sera al trullo della Baia del Pescatore l'ultimo saluto a Zappanderr Molta commozione e partecipazione per la prematura e improvvisa scomparsa di Mauro Palumbo
A Barletta arriva il "Vela day" promosso dalla Lega Navale con Pennetti Lab A Barletta arriva il "Vela day" promosso dalla Lega Navale con Pennetti Lab Il 7, l'8 e il 9 giugno lezioni pratiche e teoriche gratuite per bambini e ragazzi
Percorso pedonale costa sud, il sindaco annuncia i lavori Percorso pedonale costa sud, il sindaco annuncia i lavori «Oltre due milioni per realizzare un percorso pedonale che va dalle Matinelle fino al confine con Bisceglie»
Comitato promotore GAL Terre di Mare, appuntamento a Trani Comitato promotore GAL Terre di Mare, appuntamento a Trani Fa tappa in città domattina l'attività di coinvolgimento territoriale
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.