Carlo Colucci
Carlo Colucci
Speciale

Carlo Colucci: lo chef tranese conquista Sydney

Da anni è il capo chef e fromager del GPO Cheese & Wine Room

È tutto iniziato con un volo per l'Australia. Lì, in quel di Sydney, Carlo Colucci ha trovato la sua strada. Dopo aver studiato all'Istituto alberghiero di Molfetta e numerose esperienze lavorative, da ormai sei anni è il capo chef e fromager di GPO Cheese & Wine Room. Il ristorante è situato tra i grattacieli e i palazzi imponenti del CBD (Central Business District) di Sydney, la zona in cui si concentrano le attività commerciali e finanziarie della città, il sito della più grande concentrazione di aziende in Australia.

Ed è proprio un cittadino tranese a capo di quello che a Sydney chiamano il tempio del formaggio e che le guide culinarie del paese hanno definito "la migliore novità per i fanatici di Fromage dall'invenzione della mucca". Il talento e la passione per la cucina di Carlo ha portato il GPO Cheese & Wine Room ad essere il primo ristorante specializzato in pietanze con formaggio e fondute abbinate ai migliori vini scelti dallo staff.

Il grande lavoro di Carlo non è passato inosservato alle testate giornalistiche australiane che riconoscono il tocco di italianità nelle sue creazioni e anche in Giappone hanno parlato di lui. Lo chef tranese lavora da anni nel ristorante di Sydney con alle spalle una storia straordinaria: è stato inaugurato nel 1999 come sofisticata cantina sotterranea per formaggi artigianali al piano seminterrato del GPO, General Post Office di Sydney, un meraviglioso edificio storico, oggi tutelato come patrimonio dell'umanità, nel 2009 viene premiato come prima sala di formaggi nel creare e offrire una gamma di fondute di formaggio di alta qualità e nel 2017 viene nominato il primo ristorante a creare i primi Fonduta Burger Boards al mondo.

I piatti e le scelte di Carlo rompono ogni confine geografico, i prodotti e le 120 varietà di formaggi arrivano da ogni parte del mondo, infatti Carlo tra queste non poteva non scegliere anche i formaggi della sua terra contribuendo così a diffondere la storia della cucina italiana e pugliese nel mondo australiano.

I cittadini tranesi e le loro storie non finiscono mai di stupirci e così, magari durante un viaggio in Australia, potremmo sederci al tavolo di uno dei più importanti ristoranti di Sydney e vantarci dello chef come nostro concittadino.
  • Cucina
Altri contenuti a tema
1 Davide Franco: un tranese al Royal Wedding Davide Franco: un tranese al Royal Wedding La carriera del restaurant manager tra Milano e Londra
"Memorie", apre a Trani il ristorante dello chef stellato Felice Lo Basso "Memorie", apre a Trani il ristorante dello chef stellato Felice Lo Basso Dopo Milano, il ritorno in Puglia: l'intervista ai microfoni del network Viva
3 A Trani "la ristorazione" è sempre più stellata A Trani "la ristorazione" è sempre più stellata Da Milano lo chef Felice Lo Basso torna a casa per dar vita alla cucina-sartoria
5 Quintessenza: confermata la stella Michelin al ristorante tranese Quintessenza: confermata la stella Michelin al ristorante tranese A distanza di un anno ancora spicca tra le eccellenze del territorio
13 Giulia Ristorante & Bottega: la cucina lucana nel cuore di Trani Giulia Ristorante & Bottega: la cucina lucana nel cuore di Trani In città i sapori genuini della Basilicata. Ieri l'inaugurazione con Maria Grazia Cucinotta
9 È tranese il miglior pasticcere d'Italia 2018: Luca Lacalamita È tranese il miglior pasticcere d'Italia 2018: Luca Lacalamita Classe '85, curriculum prestigioso, attualmente all'Enoteca Pinchiorri
Gara di cucina, torna il prestigioso concorso "Eraclio d'Oro" Gara di cucina, torna il prestigioso concorso "Eraclio d'Oro" Per partecipare occorre iscriversi entro il 30 settembre
8 Eccellenze culinarie, la trattoria Marì sulle pagine di Vanity Fair Eccellenze culinarie, la trattoria Marì sulle pagine di Vanity Fair La braceria tranese tra le migliori d'Italia secondo la rivista nazionale
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.