Sergio D'Addato
Sergio D'Addato
Territorio

Centro storico di Trani, serve un progetto organico

«Il deficit degli standard e le conflittualità sociali restano un limite». Convegno a San Luigi organizzato da Liberamente democratici

L'associazione Liberamente democratici ha organizzato una pubblica iniziativa incentrata sul centro storico di Trani tra presente e futuro. Da San Luigi, l'associazione ha invitato le forze politiche, le associazioni di categoria e tutti i cittadini a tornare a discutere di idee e progetti per il futuro del borgo antico, strategico per l'intero territorio.

L'incontro, moderato dal giornalista Francesco Rossi, ha registrato gli interventi di Sergio D'Addato (architetto e già assessore ai tempi dell'amministrazione Avantario), di Giandomenico Amendola (professore ordinario di Sociologia urbana presso la facoltà di architettura dell'Università di Firenze) di Dino Borri (professore ordinario di Ingegneria del territorio presso il Politecnico di Bari) e del consigliere regionale Ruggiero Mennea.

Sergio D'Addato ha spiegato il senso di questa iniziativa. «Il quadro che oggi abbiamo è quello di un centro storico in gran parte recuperato che si confronta però con una serie di problematiche e disagi dovuti alla mancanza di un'idea organica. Rispetto a trent'anni fa sono rimasti sul tappeto alcuni problemi essenziali, fra cui quello del deficit di standard e delle conflittualità tra le diverse categorie sociali. E' il caso di ricordare che, dopo parecchi anni, non si è ancora riusciti a dare risposte concrete per il problema della vendita dei prodotti ittici e sulla incresciosa vicenda dell'occupazione degli spazi pubblici da parte delle attività di ristorazione».

D'Addato ha evidenziato la necessità di dare priorità ad una partecipazione democratica nelle scelte e nei progetti: «Sarebbe giusto coinvolgere di più le associazioni e gli Ordini di categoria. L'istituto del concorso di idee permetterebbe di affrontare al meglio temi così delicati soddisfando l'instancabile voglia di partecipare di molti addetti ai lavori».

Sul tavolo l'amministrazione comunale ha tre progetti di rigenerazione urbana su tre ambiti distinti: per l'area tra il Castello Svevo e la Cattedrale, per l'area portuale (nell'ottica dell'aumento dell'attività diportistica) e per l'area di piazza Plebiscito (con il progetto della cittadella della cultura). Inoltre, è all'attenzione dell'amministrazione una proposta di privati sulla trasformazione urbanistica dell'area dell'ex distilleria Angelini. D'Addato avverte: «E' necessario comprendere la compatibilità degli interventi che si vogliono portare avanti, quali siano gli obiettivi e gli impatti urbanistici, ambientali e sociali che ne deriverebbero. Occorre inoltre avere uno sguardo rivolto ad una scala più ampia ed intercomunale. Dobbiamo mettere su una strategia capace di confrontarsi con le mosse di altri Comuni come Barletta e Bisceglie che hanno già puntato da tempo sull'ampliamento dell'attività diportistica».
12 fotoConvegno sul futuro del centro storico
Convegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storicoConvegno PD sul futuro del centro storico
  • Centro storico
  • PD
Altri contenuti a tema
Daniele Santoro scioglie Trani Sociale ed entra a far parte del Partito Democratico Daniele Santoro scioglie Trani Sociale ed entra a far parte del Partito Democratico «Sono molto contento di questa scelta, raggiunta dopo anni di esperienza nel mondo politico-amministrativo»
Centro storico, porto e aree pedonali: Cecilia di Lernia fa chiarezza Centro storico, porto e aree pedonali: Cecilia di Lernia fa chiarezza “Si sta terminando la cartellonistica in altre zone del nostro centro storico. Obiettivo condiviso dall’amministrazione”
Pd primo partito in Puglia, Giovani Democratici: «Risultato storico» Pd primo partito in Puglia, Giovani Democratici: «Risultato storico» Il commento del segretario provinciale Alberto De Toma
Elezioni europee: Pd primo partito a Trani, nella Bat e in Puglia Elezioni europee: Pd primo partito a Trani, nella Bat e in Puglia La nota del segretario Antonio Giannetti
"Esplode" il tubo provvisorio dell'acquedotto, allagata via Cambio "Esplode" il tubo provvisorio dell'acquedotto, allagata via Cambio Quel brutto tubo nero è lì nel centro storico da tre mesi circa
Scomparsa di Ambrogio Giordano, il cordoglio del PD Trani Scomparsa di Ambrogio Giordano, il cordoglio del PD Trani "Persona di grande empatia unita ad elevate capacità  professionali"
Progetto Costa Nord, PD Trani: "Lavoro meticoloso dell'Amministrazione" Progetto Costa Nord, PD Trani: "Lavoro meticoloso dell'Amministrazione" La nota del segretario del partito cittadino
Nomina Ciliento, malumori nel PD Bat: «Non premio ma scelta obbligata» Nomina Ciliento, malumori nel PD Bat: «Non premio ma scelta obbligata» La segreteria del nord barese contesta la scelta dell'assessore
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.