Nuova impalcatura per la facciata di san Domenico
Nuova impalcatura per la facciata di san Domenico
Attualità

San Domenico, il Ministero finanzierà i lavori di restauro: si riapre!

Assunto un impegno di spesa di 350mila euro. Laurora: «Un grande passo in avanti»

Dopo mesi e mesi di controversie ed incertezze è stata finalmente stabilita la "paternità" della chiesa di San Domenico. Lo storico edificio è stato attribuito al Fondo Edifici di Culto, un ente statale dunque. La chiesa settecentesca, per oltre due anni nascosta da un'impalcatura, lo scorso 8 gennaio è stata chiusa per precauzione ma è già stato confermato l'avvio dei lavori di restauro. Le tempistiche necessarie restano ancora un mistero, ma una cosa è certa: la chiesa riaprirà le sue porte e non si trasformerà nell'ennesima struttura fantasma della città.

Tommaso Laurora
Ad occuparsi del progetto di restauro sarà il Ministero dei Beni culturali che ha già assicurato la copertura finanziaria dei lavori, invitando il segretario generale del Mibact per la Puglia a voler procedere all'affidamento delle opere. Questo è quello che è stato stabilito nel Palazzo della Prefettura durante il tavolo tecnico con le parti interessate. «Si tratta - ha commentato l'assessore Tommaso Laurora - di un grande passo in avanti. Il risultato è il frutto del lavoro congiunto e della sensibilità mostrata da tutte le parti in causa e delinea un percorso definito e certo finalizzato al completamento dell'opera».

Per i lavori il Ministero stanzierà la somma di 350mila euro. I rappresentanti del Comune, invece, si impegnano a verificare con immediatezza la possibilità di assumere gli oneri economici relativi ai presidi di sicurezza per la tutela della pubblica incolumità. Terminate le opere di restauro, la gestione della chiesa sarà riaffidata alla Curia. «Intendo continuare ad adoperarmi, per quanto di mia competenza, per sollecitare tutti gli adempimenti affinché la collettività possa tornare a fruire a pieno di uno dei più importanti pezzi del patrimonio storico–culturale della nostra città», ha concluso Laurora.
  • Chiesa di San Domenico
Altri contenuti a tema
Luoghi del Cuore Fai, nella classifica c'è anche un monumento tranese Luoghi del Cuore Fai, nella classifica c'è anche un monumento tranese Tra le 12 eccellenze pugliesi anche la chiesa di San Domenico
"Salviamo San Domenico", raccolte oltre 4200 firme in tre mesi "Salviamo San Domenico", raccolte oltre 4200 firme in tre mesi L'iniziativa promossa dal Fai per il restauro e la riapertura della chiesa
2 San Domenico, la verità sulla chiusura (repentina) San Domenico, la verità sulla chiusura (repentina) Ecco tutto quello che c'è da sapere spiegato da Giovanni Ronco
5 Chiesa di San Domenico, l'assessore Laurora: «L'edificio di proprietà dello Stato» Chiesa di San Domenico, l'assessore Laurora: «L'edificio di proprietà dello Stato» E puntualizza: «L'Amministrazione da sempre attenta alla problematica»
2 La Chiesa di San Domenico chiude, in programma visite straordinarie La Chiesa di San Domenico chiude, in programma visite straordinarie Da due anni nascosta da un'impalcatura, la disposizione per precauzione
San Domenico, nuove impalcature anti "intrusi" San Domenico, nuove impalcature anti "intrusi" Servivano a proteggere i pedoni dalla caduta di calcinacci
Chiesa di San Domenico, affidati i lavori per il campanile Chiesa di San Domenico, affidati i lavori per il campanile Preventivo di spesa di 11.805,85 euro per la messa in sicurezza della struttura
Rischio caduta calcinacci, ponteggio di protezione per San Domenico Rischio caduta calcinacci, ponteggio di protezione per San Domenico La chiesa necessiterebbe di lavori di manutenzione e restauro, ma tutto è fermo
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.