Vita di città

Consegnato il Diario per Trani 2005/2006

Quest'anno nuovi contenuti su città slow e sicurezza stradale

In questi giorni l'amministrazione comunale ha provveduto alla distribuzione del Diario per Trani, lavoro realizzato dalla Gradavnt consulting di Antonio Rutigliano e destinato agli alunni di scuola elementare e media della città di Trani. Il Diario è patrocinato dal Comune di Trani e dall'assessorato alla polizia municipale e al traffico.

Numerose le rubriche presenti all'internto del diario. Dalle campagne di sensibilizzazione all'educazione stradale e ambientale con preziosi suggerimenti su come effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti e non sporcare la città. In questa edizione è stata anche dedicata un'apposita sezione al circuito delle città slow, la rete delle città del buon vivere, di cui Trani fa parte. Il tutto è corredato da notizie sulla storia della città e sui personaggi che ne hanno segnato le tappe fondamentali.

Questa mattina, l'assessore alla pubblica istruzione, Giusppe Laricchia, il vice sindaco Mauro Scagliarini, il comandante di PM, Antonio Modugno, hanno consegnato le copie del Diario agli alunni delle scuole medie Giustina Rocca ed Ettore Baldassarre.

"Il Diario – ha detto l'assessore Scagliarini – ci consente di poter avere un contatto più diretto con gli studenti e con le loro famiglie. In questa edizione abbiamo voluto dedicare uno spazio al progetto delle Cittàslow, il circuito delle città del buon vivere, di cui Trani fa parte. Sono convinto che i ragazzi sapranno trarre dalla lettura dei testi informazioni preziose per completare il proprio bagaglio culturale e apprezzare ulteriormente la nostra città".

"Abbiamo voluto portare il diario nelle scuole – ha detto l'assessore Laricchia – per stimolare l'educazione alla lettura dei nostri ragazzi, ma anche e soprattutto per indirizzare i giovani alla riflessione su alcune particolari tematiche affrontate nella pubblicazione, affinché i più piccoli siano capaci attraverso il testo di saper discernere tra gli innumerevoli stimoli che la società attuale comunica loro".

Grande spazio è stato dato alla prevenzione e alla sicurezza. "E' necessario – spiega il Col. Modugno – che si sviluppi tra i cittadini, sin dalla più giovane età, una conoscenza di autoprotezione. Nel diario è inserito un piccolo manuale di protezione civile nonché una serie di indicazioni sul codice della strada utili per non incappare in spiacevoli situazioni quando si è in strada o in una situazione di difficoltà".
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.