Scuola e Lavoro

Contratti Etici: dalla Regione borse di studio di specializzazione e perfezionamento post-laurea

I Verdi chiedono all'amministrazione una "immediata strategia informativa"

«Nei giorni scorsi la Regione Puglia ha pubblicato l'avviso pubblico riguardante i cc. dd. "Contratti Etici" giovanili per la concessione di borse di studio di specializzazione e perfezionamento post-laurea, nonché per la realizzazione di attività formative previste dalla Regione Puglia nel programma di intervento a sostegno delle fasce giovanili della Popolazione Pugliese denominato "Bollenti Spiriti", a cui il comune di Trani non ha partecipato per i contrasti interni alla maggioranza di governo che ha impedito la convocazione del necessario Consiglio Comunale.
Si tratta di veri e propri contratti etici tra le nuove generazioni e le Istituzioni con i quali assumere impegni reciproci sui processi di qualificazione professionale dei giovani laureati. In sostanza si cerca di far avvicinare i giovani alle Istituzioni in modo da capirne i bisogni, le difficoltà, valorizzarne le potenzialità. L'avviso prevede che possono presentare domanda di partecipazione i giovani laureati di età inferiore a 32 anni ai quali vengono riconosciute borse di studio per un solo anno accademico di euro 7.500,00 per corsi di studio da svolgersi in Puglia, euro 15.000,00 per corsi di studio da svolgersi in Italia e di euro 25.000,00 per quelli da svolgersi all'estero. Sono finanziate Master Universitari di primo e secondo livello attività dalle Università Italiane nonché attività formative post-lauream etc.

E' evidente che questa opportunità offerta dal nuovo Governo regionale pugliese mirata al rientro nella nostra regione dei giovani laureati serve ad incrementare lo sviluppo, la crescita socio-economica e culturale della Regione Puglia ed a offrire serie e concrete possibilità di occupazione per i giovani qualificati di tutta la Puglia. In considerazione della rilevanza della iniziativa è opportuno che l'Amministrazione Comunale diffonda attraverso i suoi canali informativi, già utilizzati con dispendio di risorse pubbliche, per pubblicizzare iniziative di vario genere (come le visite natalizie presso le Case di Riposo per anziani ad esempio), il testo dell'avviso pubblico Regionale in modo che i giovani laureti Tranesi ne possano avere piena cognizione.
Per tale motivo chiediamo che l'amministrazione attui una immediata strategia informativa per diffondere massicciamente la suddetta opportunità, considerato che il termine di partecipazione è fissato per il giorno 2 novembre 2006.»

Massimo Caruso
Segretario Verdi di Trani
  • Verdi
Altri contenuti a tema
Verdi, eletta tra i membri dell'esecutivo regionale la tranese Barbara Ricci Verdi, eletta tra i membri dell'esecutivo regionale la tranese Barbara Ricci La nomina nel corso del congresso svoltosi domenica scorsa
1 Emiliano incassa il sostegno dei Verdi di Puglia: presente anche l'assessore di Gregorio Emiliano incassa il sostegno dei Verdi di Puglia: presente anche l'assessore di Gregorio Il governatore pugliese: «Importante il cammino insieme per la difesa dell'ambiente»
1 Verde pubblico, rimossi i pini in via Bari e piantumati cento nuovi esemplari Verde pubblico, rimossi i pini in via Bari e piantumati cento nuovi esemplari I Verdi fanno il punto del lavoro svolto finora dall'Amministrazione
Dalla discarica al mare, i Verdi Trani illustrano il lavoro svolto finora Dalla discarica al mare, i Verdi Trani illustrano il lavoro svolto finora «Spesso si dimenticano e si danno per scontate le cose realizzate da questa Amministrazione»
Telefonia mobile, arriva la mappa aggiornata degli impianti Telefonia mobile, arriva la mappa aggiornata degli impianti I Verdi: «Un'iniziativa concreta per il benessere dei tranesi»
Verdi Trani, un anno dopo l'entrata nell'amministrazione comunale Verdi Trani, un anno dopo l'entrata nell'amministrazione comunale Dalla discarica agli scarichi abusivi, ecco cosa è stato fatto
Recupero delle acque reflue in agricoltura: Trani aderisce all'iniziativa regionale Recupero delle acque reflue in agricoltura: Trani aderisce all'iniziativa regionale Santorsola e Di Gregorio: «Pronti a finanziare la realizzazione di un impianto»
1 Riuso delle acque reflue in agricoltura, convegno all'auditorium San Luigi Riuso delle acque reflue in agricoltura, convegno all'auditorium San Luigi All'incontro questa sera anche gli assessori Santorsola e Di Gregorio
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.