Dehors
Dehors
Associazioni

Dehors, Unibat: «Bene la proroga al 31 dicembre ma canoni elevati»

L'associazione di categoria esprime preoccupazione per il tessuto occupazionale

Il provvedimento che proroga al 31 dicembre 2022 il regime semplificato per le occupazioni di aree pubbliche con i cosiddetti dehors (strutture esterne ai locali pubblici adibiti a somministrazione di alimenti, pasti e bevande) fa registrare la soddisfazione anche della UNIBAT-UNIONECOMMERCIO PUGLIA il cui Presidente Savino Montaruli dichiara: "Un provvedimento atteso dalla categoria. Una semplificazione necessaria per evitare non solo ulteriori costi ma anche procedure burocratiche farraginose. Se da un lato esprimiamo soddisfazione per la proroga, dall'altro è opportuno ricordare che a decorrere dal primo aprile di quest'anno, con la cessazione dello stato di emergenza sanitaria, sono cessate anche le esenzioni per le occupazioni con dehors, come per quelle nelle aree mercatali. Questo significa che, con l'introduzione del Canone Unico Patrimoniale in sostituzione di Tosap e Cosap, gli esercenti si sono ritrovati a far fronte ad un costo molto importante, in genere aumentato rispetto a quanto pagato fino al 2019 e comunque riferito anche alla maggiore superficie autorizzata nel periodo della pandemia. Come dire: da un lato si elimina per alcuni mesi un adempimento burocratico ma dall'altro si incassa il canone che incide pesantemente sui bilanci aziendali messi a dura prova dall'aumento esponenziale delle utenze. Purtroppo questa proroga dei dehors non allevia per nulla le preoccupazioni degli esercenti. La crisi che anche il settore della ristorazione sta attraversando sta diventando non solo persistente ma preoccupante anche dal punto di vista occupazionale. Sono numerose le imprese che cominceranno a tagliare il costo dei dipendenti e questo avrà risvolti sociali di grande entità e il tutto si riverserà su una condizione di grande fragilità che rischia di far sparire quel tessuto economico di piccole imprese fondamentale per la nostra economia locale".
  • ristorante
Altri contenuti a tema
Casa Sgarra sotto una buona stella, riconfermato il riconoscimento della Guida Michelin 2023 Casa Sgarra sotto una buona stella, riconfermato il riconoscimento della Guida Michelin 2023 Premiato il lavoro impeccabile nella ristorazione di alta qualità
«La cucina per noi è identità, è un legame forte con Trani» «La cucina per noi è identità, è un legame forte con Trani» Intervista a Nicola Nenna, gestore di “Cottura Media”: ospite ieri l’ex premier Giuseppe Conte
Pausa per La Locanda del Giullare, i gestori: «Difficoltà che ora non siamo più in grado di gestire» Pausa per La Locanda del Giullare, i gestori: «Difficoltà che ora non siamo più in grado di gestire» Il ristorante in piazza Mazzini vede coinvolte persone con disabilità e fragilità sociale
Le linguine con le vongole di Corteinfiore nella "Top 10" di Scattidigusto Le linguine con le vongole di Corteinfiore nella "Top 10" di Scattidigusto Il piatto proposto nel ristorante tranese rapisce gli esperti in giro per la Penisola
Ognissanti celebra l’empatia e l'umami nell’ultimo appuntamento de “I 5 sensi + 1” Ognissanti celebra l’empatia e l'umami nell’ultimo appuntamento de “I 5 sensi + 1” Si conclude domani sera il percorso multisensoriale proposto da Ognissanti a Trani
"Se non vedo non credo" ispira la quinta cena del ciclo "I 5 sensi + 1" "Se non vedo non credo" ispira la quinta cena del ciclo "I 5 sensi + 1" Dedicato alla vista l’appuntamento di giovedì 24 febbraio da Ognissanti a Trani
Grande successo per “I 5 sensi + 1” ad Ognissanti a Trani Grande successo per “I 5 sensi + 1” ad Ognissanti a Trani Il quarto appuntamento del ciclo di cene sensoriali a cura di Alegra group è dedicato al gusto
Connettersi al mondo attraverso il tatto: il tema della terza cena sensoriale da Ognissanti a Trani Connettersi al mondo attraverso il tatto: il tema della terza cena sensoriale da Ognissanti a Trani Continua giovedì 10 febbraio il ciclo di cene esperienziali con ospite d’eccezione la convivialità
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.