Carta ricaricabile
Carta ricaricabile
Vita di città

Difficoltà a pagare con il Pos: un appello ai tabaccai

Torna il vecchio contrasto tra banche, utenza e cittadini

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
La segnalazione ci è giunta in questi giorni da parte di alcuni lettori. Ci sarebbero difficoltà a pagare, specie abbonamenti (un lettore in particolare faceva riferimento a quello relativo ai trasporti urbani, STP), utilizzando il Pos.

Questa situazione andrebbe avanti da settimane, se non mesi. Il pagamento col Pos, ossia con carta di credito, è stato anche incoraggiato dal Governo per favorire la cosiddetta "tracciabilità" del denaro, scoraggiando evasori e compagnia bella. A maggior ragione se poi lo stesso Governo afferma che andrà a detrarre la somma spesa (in particolare per i trasporti) solo se verrà effettuato pagamento col Pos. Da quanto ci segnalano i lettori, il problema dei tabaccai, che rispondono di avere la cosiddetta "macchinetta" adatta all'uso, non in funzione, sarebbe quello di dover pagare una commissione alle banche ogniqualvolta attuassero questo genere di operazioni. Torna dunque il vecchio contrasto tra banche e utenza e cittadini.

I lettori che segnalano il problema si chiedono perché non venga eliminata questa "commissione" che gli esercizi come i tabaccai dovrebbero alle banche, onde favorire di nuovo la pratica in questione. Non sarebbe la prima volta che nei rapporti tra cittadini e Stato, le banche formerebbero un "triangolo" di non facile gestione.

Raccogliamo l'appello dei nostri lettori e lo giriamo ad esercenti (tabaccai in particolare) ed Autorità competenti perché si provveda a riavviare la pratica dei pagamenti col Pos, senza ulteriori vincoli ed ostacoli.
  • Banca
Altri contenuti a tema
Coppia di coniugi perde tutti i risparmi, condannata l'ex Banca Carime Coppia di coniugi perde tutti i risparmi, condannata l'ex Banca Carime La sentenza della Corte di Appello di Bari dopo dieci anni di lotta giudiziaria
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.