Carcere di Trani
Carcere di Trani
Vita di città

Docce non funzionanti e cattivi odori, detenuti del carcere di Trani in protesta

La denuncia del Cosp: «Il personale costretto a coprire più postazioni di servizio»

La FederazIone sindacale Co.s.p. segnala che nel carcere di Trani circa 250 detenuti di media e massima sicurezza, avrebbero attivato da ieri le procedure di astensione dal vitto come segno di protesta per il cattivo funzionamento delle docce dei reparti. Un disagio che si protrae da diversi mesi, precisa il sindacato autonomo, nonostante le numerose sollecitazioni della polizia penitenziaria. A questa situazione si aggiungono i cattivi odori che da giorni provengono dagli scantinati del penitenziario a causa del probabile cattivo deflusso di acque e che generano condizioni di non facile vivibilità.

«Nel carcere di Trani – scrive il segretario nazionale del Co.s.p. Domenico Mastrulli - si associa una condizione di scarsa qualità di vita dei poliziotti penitenziari stremati da turni di 8 ore che nel solo mese di gennaio hanno accumulato oltre 4mila ore di lavoro straordinario, in violazione delle norme contrattuali». «Il personale - spiega il segretario Mastrulli – è costretto a coprire più postazioni di servizio con un un vigilanza serale di non meno di 100 reclusi per agente. La Federazione sindacale protesta per il grave immobilismo dei vertice regionali dell'amministrazione penitenziaria "da sempre latitante nell'offrire risposte sui diritti contrattuali dei dipendenti, e da sempre contestati dal nostro sindacato».
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
1 Sovraffollamento carceri, Piarulli (M5s): «Necessarie innovazione, misure alternative e nuove assunzioni» Sovraffollamento carceri, Piarulli (M5s): «Necessarie innovazione, misure alternative e nuove assunzioni» Nota della senatrice pentastellata
Doni e dolci per i detenuti degli Istituti Penali di Trani Doni e dolci per i detenuti degli Istituti Penali di Trani L'iniziativa solidale dei Padri Trinitari di Andria
1 Quarant'anni fa la rivolta nel Supercarcere di Trani Quarant'anni fa la rivolta nel Supercarcere di Trani La rivolta tenne l'Italia col fiato sospeso per gli ostaggi sotto minaccia armata, liberati con un blitz eroico del Gis dei carabinieri
Carcere di Trani, affidato il primo l'incarico per la ristrutturazione della ex sezione blu Carcere di Trani, affidato il primo l'incarico per la ristrutturazione della ex sezione blu Presto i lavori nell'ala del penitenziario che fu di massima sicurezza. Soddisfazione della sen. Piarulli (M5S)
Dopo oltre quarant'anni chiude la "sezione blu" del carcere di Trani Dopo oltre quarant'anni chiude la "sezione blu" del carcere di Trani I detenuti trasferiti in un nuovo padiglione
Carcere di Trani, Mastrulli (Cosp): «Auspichiamo che non siano disposti trasferimenti da altri istituti» Carcere di Trani, Mastrulli (Cosp): «Auspichiamo che non siano disposti trasferimenti da altri istituti» Intervento del sindacato sull'imminente apertura del nuovo padiglione
Protesta al Carcere di Trani, i sindacati: «Vogliamo la chiusura della sezione blu» Protesta al Carcere di Trani, i sindacati: «Vogliamo la chiusura della sezione blu» «L'apertura del padiglione deve avvenire nel momento in cui verranno inviati almeno 50 poliziotti»
Carcere di Trani, la senatrice Piarulli chiede la chiusura della vecchia sezione di massima sicurezza Carcere di Trani, la senatrice Piarulli chiede la chiusura della vecchia sezione di massima sicurezza Ed aggiunge: "A seguito l'apertura del nuovo padiglione, disposte 44 unità"
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.