IMG
IMG
Cronaca

Pilagatti, (Sappe): "La situazione del carcere di Trani denunciata da anni"

Capienza oltrepassata nei limiti e personale insufficiente

La struttura penitenziaria di Trani nacque come supercarcere di massima sicurezza ma oggi non ha più quella funzione, questo i tanti cittadini che hanno offeso e dileggiato la polizia penitenziaria non lo sanno; la "sezione blu" nel 2020 fu chiusa per essere destinata a una ristrutturazione totale in "un prossimo futuro" che poi non è mai arrivato (che fu descritta in un webinar da Michele Emiliano, Alessandro Delle Donne Michele Emiliano, Mario Loizzo, Pier Luigi Lopalco, dal provveditore dell'Amministrazione Penitenziaria per la Puglia e la Basilicata, Giuseppe Martone, del dg della Asl Bat, Alessandro Delle Donne e del direttore del carcere di Trani, Giuseppe Altomare).

I commenti ironici su polizia penitenziaria inadeguata che hanno accompagnato la notizia evidentemente come al solito sono delle persone che si sono fermati a leggere i titoli e che non hanno letto la dichiarazione del segretario regionale del Sappe circa la situazione in cui sono costretti a lavorare le guardie all'interno del carcere. Ieri Federico Pilagatti, da Roma, ha diffuso un comunicato grave, una ennesima denuncia a una situazione insostenibile per guardie e detenuti.

"L'evasione di questo pomeriggio dal carcere di Trani non ci ha colto impreparati, perché noi del Sappe è da mesi che denunciamo la grave situazione del carcere di Trani - ma di tutte le carcere pugliesi, in realta. Trani ospita il doppio dei detenuti della capienza regolamentare con un organico di poliziotti penitenziari ridotta al minimo per cui un poliziotto deve gestire più posti di servizio contemporaneamente, mandando a farsi benedire la sicurezza. E purtroppo è quello che è accaduto anche oggi: i due detenuti hanno sfruttato la carenza di sicurezza riuscendo ad uscire dal reparto in cui erano alloggiati e fare lo stesso percorso che è stato fatto dai detenuti tre anni fa durante l'evasione di agosto. Noi anche in quello occasione abbiamo chiesto all'Amministrazione penitenziaria di prendere dei provvedimenti; però nel frattempo nulla è accaduto. Noi ci mobiliteremo presto perché non vorremmo che queste cose accadano di nuovo, anche in altre carceri, poiché è inaccettabili che per colpa precisa dell'amministrazione penitenziaria poi a pagare debbano essere i poliziotti: i quali, oltre a essere costretti a turni di lavoro massacranti, alla fine potrebbero anche pagare per colpe non loro perché, ripetiamo non è una questione di mancanza di sorveglianza ma di carenza di sicurezza".
  • Carcere di Trani
Altri contenuti a tema
Evasi dal carcere, Mastrulli (Cosp): «Dopo la prima evasione del 2021 nessun accorgimento di sicurezza» Evasi dal carcere, Mastrulli (Cosp): «Dopo la prima evasione del 2021 nessun accorgimento di sicurezza» Il sindacato: «A Trani non c’è ad oggi un Comando Titolare di Polizia»
Evasi dal carcere, ad Andria l'ultimo avvistamento del ricercato Evasi dal carcere, ad Andria l'ultimo avvistamento del ricercato La Guardia di Finanza sta presidiando la città con elicotteri
Trani: è ancora caccia al secondo evaso dal carcere Trani: è ancora caccia al secondo evaso dal carcere Uno dei due è stato catturato ieri sera nei pressi della Madonna dello Sterpeto
16 Evasione Trani, on. Matera (FdI): "Carenza di organico e sovraffollamento, solleciterò il Ministero" Evasione Trani, on. Matera (FdI): "Carenza di organico e sovraffollamento, solleciterò il Ministero" Il sottosegretario Del Mastro aveva già assunto impegni concreti per l’Istituto
Catturato alla periferia di Barletta uno dei due evasi dal carcere di  Trani Catturato alla periferia di Barletta uno dei due evasi dal carcere di Trani Le ricerche stanno avvenendo a tappeto in tutto il territorio
Evasi dal carcere: nelle ricerche impegnato anche reparto Cacciatori dei Carabinieri Evasi dal carcere: nelle ricerche impegnato anche reparto Cacciatori dei Carabinieri La mobilitazione delle forze dell'ordine è concentrata tra Trani e Barletta
Le foto dei due evasi prima della fuga: ogni segnalazione può essere utile Le foto dei due evasi prima della fuga: ogni segnalazione può essere utile I fotogrammi tratti dalle telecamere di sorveglianza nel carcere
Doppia evasione dal carcere di Trani: caccia a due uomini di origine marocchina Doppia evasione dal carcere di Trani: caccia a due uomini di origine marocchina Le forze di Polizia di Trani e del territorio sono impegnate nella ricerca
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.