Felice Lo Basso
Sponsorizzato

Felice Lo Basso, al “Memorie” Restaurant per esaltare la Puglia

«Nel territorio prodotti gastronomici di alta qualità, che valorizzo nella mia cucina»

«Ho sempre calibrato tradizione e innovazione per reinterpretare quei ricordi in chiave attuale. L'eleganza e la cura del dettaglio, come la valorizzazione delle materie prime e il rispetto della stagionalità dei prodotti, sono e saranno sempre alla base dei miei piatti. Oggi torno a casa, in Puglia, e porto questa mia filosofia di pensiero anche qui, valorizzando i prodotti e i produttori della mia terra di origine. Nella mia memoria i ricordi di infanzia. Oggi, qui, la mia nuova storia».
Sull'onda dei ricordi e con massima attenzione al gusto e al rispetto del proprio territorio, così si racconta e descrive Felice Lo Basso, chef di Memorie Restaurant, pregevole casa della bontà gastronomica a Trani. «Siate i benvenuti» ci dice Felice, e noi non possiamo limitarci ad osservare. La curiosità infatti, verso questo luogo stupendo e il suo lavoro di chef, è tanta.

La cucina incontra l'attualità. Infatti il suo ristorante "Memorie" a Trani cela in sé il tema assolutamente moderno e attuale del ritorno a casa, ambito da tanti giovani della nostra terra. C'è chi resta fuori, c'è chi invece sceglie di tornare. È stata una decisione difficile?
A dir il vero è stata più una scelta che una decisione! Appena ho avuto occasione di tornare a casa per un breve soggiorno e ho visto la location ho immediatamente deciso di intraprendere questa nuova avventura. Non la definirei una scelta difficile, ma sicuramente alternativa , diversa...

"Memorie" stringe un fortissimo legame con la tradizione gastronomica del nostro territorio. Secondo lei quali sono gli ingredienti assolutamente irrinunciabili per rinsaldare questo rapporto con Trani e con la Puglia?
Innanzitutto ci tengo a dire che la Puglia è ricca di prodotti gastronomici di alta qualità e molti li uso nella mia cucina, valorizzandoli, ormai da diversi anni . Tra i molti, citerei senza dubbio: pomodori, cetrioli, cime di rapa e frutti di mare. .. non vi rinuncerò mai!

Una vita tra fornelli, clienti, colleghi, e anche lettori, che possono scoprire i segreti della sua cucina nel libro "Il pranzo gourmet". Quanto incide nel suo lavoro il contatto con le persone? Ascolta i pareri, le critiche, le recensioni di chi frequenta i suoi ristoranti?
Mi definisco una persona corretta nel rapporto con colleghi e critici . Penso che da soli non si va da nessuna parte , la squadra e l 'unione fanno (sempre) la forza. Per quel che riguarda pareri , critiche e recensioni lasciamoli fare a chi ha veramente esperienza.

"Memorie" è anche una fucina di collaborazioni creative, perché accanto al buon cibo c'è l'arte sartoriale di Angelo Inglese. Come è nata l'idea di questa insolita unione?
La collaborazione è nata perché penso sia necessario lo scambio di idee e opinioni anche con imprenditori di altri settori . Avere in Puglia un sarto come Angelo Inglese è un privilegio e non potevo non includerlo nel percorso di crescita n ella mia terra.

Chef Felice Lo Basso è anche uno sperimentatore, proprio il "Memorie" vanta un nuovo menu ricco di novità, può darci qualche gustosa anticipazione?
Novità è la parola che mi dà la forza e mi contraddistingue. Al "Memorie" sperimentiamo sempre nuove idee, non voglio rivelare in anteprima nessun piatto ma voglio solo invitarvi a venirci a trovare. Siate i benvenuti!
  • Felice Lo Basso
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.