Auto distrutta
Auto distrutta
Cronaca

Grave incidente sulla 16bis, estratta viva una donna dalle lamiere: non è in pericolo di vita

Trasportata all'ospedale Bonomo con fratture multiple e lesioni

E' stata estratta miracolosamente viva una donna di Bisceglie, di 30 anni, rimasta coinvolta nel grave incidente di questa mattina sulla 16bis, all'altezza del Ponte Lama, in direzione nord. Ci sono volute ore e ore di lavoro da parte dei vigili del fuoco per tirare fuori la donna rimasta incastrata tra le lamiere, a seguito del violento impatto dell'auto, una Lancia Y, contro il tir, terminando la sua corsa sul guard rail.
Incidente 16 bisIncidente 16 bisIncidente 16 bisIncidente 16 bis
Un miracolo, quindi, che la donna sia stata estratta viva dalla propria auto, andata completamente distrutta: i medici hanno riscontrato fratture multiple agli arti inferiori e lesioni che andranno naturalmente verificate nelle prossime ore. La donna non è in pericolo di vita e attualmente è ricoverata all'ospedale Bonomo di Andria.

Non ha riportato invece ferite il conducente del tir.

Sono diverse, intanto, le ipotesi relative alle cause del violentissimo scontro tra l'auto e il tir. Il fatto che la donna indossasse le cinture di sicurezza si è rivelato fondamentale innanzitutto per salvarle la vita e scongiurare danni fisici più seri. L'impatto ha causato il ribaltamento parziale del veicolo a quattro ruote e solo per questione di centimetri non ha provocato la rottura del serbatoio diesel dell'autotreno, vicinissimo al punto di contatto.

La circolazione è rimasta inibita in direzione Foggia e si sono registrati rallentamenti anche sul versante opposto (in direzione Bari) a causa dei detriti dello scontro finiti sull'altra carreggiata. Si è viaggiato a velocità ridotta addirittura a partire dal tratto giovinazzese della statale 16 bis.

La situazione è migliorata a partire dalle 10:45 circa, quando i mezzi incidentati sono stati rimossi.
Toccherà ora alle forze dell'ordine e ai periti stabilire per filo e per segno, attraverso i dovuti rilievi, come siano andate le cose e ipotizzare eventuali responsabilità: l'importante è che la giovane biscegliese, professionista in ambito sanitario, stia bene e possa ristabilirsi al più presto.
  • Incidente
Altri contenuti a tema
Non era un incidente: è risultata rubata la Fiat Panda finita in bilico sul porto Non era un incidente: è risultata rubata la Fiat Panda finita in bilico sul porto Probabilmente "spinta" per disfarsene
Auto scivola verso il porto, in bilico tra terra e acqua Auto scivola verso il porto, in bilico tra terra e acqua Non si registrano feriti
Impatto tra due auto in via Malcangi: nessun ferito Impatto tra due auto in via Malcangi: nessun ferito Solo danni ai mezzi. Sul posto una pattuglia dei Carabinieri
Traffico ferroviario sospeso per un investimento sul tratto biscegliese Traffico ferroviario sospeso per un investimento sul tratto biscegliese Diversi i treni in ritardo
Fuoristrada contro dehors sul Porto di Trani, alla guida un giovane di San Ferdinando sotto effetto di alcol Fuoristrada contro dehors sul Porto di Trani, alla guida un giovane di San Ferdinando sotto effetto di alcol I Carabinieri ricostruiscono la dinamica di quella notte
Grave incidente su via Bisceglie: auto distrutta, due ragazze estratte vive dalle lamiere Grave incidente su via Bisceglie: auto distrutta, due ragazze estratte vive dalle lamiere L'incidente nei pressi delle Matinelle, le due giovani trasportate in ospedale dal118
«Spero di conoscere l'infame che ha abbandonato mio figlio sulla strada» «Spero di conoscere l'infame che ha abbandonato mio figlio sulla strada» Le dure parole della madre del giovane investito e non soccorso la sera del 31 ottobre
Giovane investito da un'auto nella notte: nessuna traccia del pirata della strada Giovane investito da un'auto nella notte: nessuna traccia del pirata della strada L'episodio in piazza della Repubblica, il giovane ha chiesto aiuto in un locale
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.