Dialoghi
Dialoghi
Eventi e cultura

I Dialoghi di Trani 2020, un ponte indispensabile tra domande e risposte

L’inaugurazione ieri con il cavalier Pomarico e il sindaco Bottaro

Sarà stata una coincidenza, ma la tempesta di vento e pioggia che ha attraversato Trani mentre stava per cominciare la ventesima edizione dei dialoghi è assomigliata alle condizioni proibitive che ne avevano fatto ipotizzare forse la sospensione, come è avvenuto per tanti festival letterari o eventi culturali in tutta Italia. Ma la tempesta s'è placata e mentre nel cielo brillava un magnifico arcobaleno la presidente Lucia Perrone Capano, col sorriso gioioso di chi è riuscito a farcela, dava il via ufficialmente alla manifestazione.

Un nutrito elenco di sponsorizzazioni ha dato il senso di quanto l'imprenditoria tranese consideri i dialoghi come una missione comune, un festival necessario per la comunità e per il ruolo che Trani grazie anche ad esso è andata prendendo negli anni nel panorama nazionale delle manifestazioni culturali. Ed è stato questo ruolo una delle ragioni dell'emozionato di una sorpresa coltivata con intensità da Rosanna Gaeta, fondatrice e presidente dell'associazione "La Maria del Porto": il riconoscimento del valore di interesse storico dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dell'archivio della associazione "La Maria del Porto" , vera anima dei dialoghi , per il ruolo che da trent'anni assolve alla pratica e alla diffusione della cultura, per il valore unico e inestimabile per la ricostruzione della vicenda socioculturale della Puglia e dell'intero territorio, nonché per la testimonianza significativa della riflessione socio filosofica del paese.

E' stato Amedeo Bottaro, nel ruolo di "doppio sindaco" - come si è scherzosamente definito, nel sorriso della gioia di una importante e solidissima riconferma, a ridefinire e completare il tema 2020 dei Dialoghi, sentendo in questo rinnovato ruolo la responsabilità di un tempo delle risposte che devono essere veloci e efficaci . "La cultura - ha dichiarato Bottaro - è una di queste risposte e per questo la Città deve ringraziare "I Dialoghi", che quest' anno in particolare hanno dovuto affrontare difficoltà enormi da un punto di vista organizzativo ma anche economico". Non si è risparmiato il sindaco nell'elogio delle risorse umane di chi ha continuato a credere che la manifestazione potesse aver luogo nonostante il covid e tutto quello che ha comportato, dichiarando l'impegno a una futura presenza più forte da parte dell'amministrazione comunale, che nel dossier di candidatura a Capitale Italiana della Cultura grande rilievo ha giustamente attribuito ai Dialoghi. Emozionatissima nella sua prima uscita ufficiale da consigliera regionale Debora Ciliento, che ha definito i Dialoghi come un tassello del suo percorso di vita e "il tempo delle domande" un'occasione continua, ora più che mai carica di responsabilità, di chiedersi cosa ognuno di noi sia capace di dare e oggi "cosa la gente si aspetta da me".

E al tema delle domande hanno concluso la cerimonia le appassionate risposte del cavalier Pomarico, da anni "patron" dei Dialoghi con la Fondazione Megamark: essere caparbi, decisivi, concreti e credere nella forza di una squadra che consente risultati straordinari. "Squadra che adoro" - ha dichiarato - e che consente di dare voce a chi non ne ha, di ascoltare i sogni della collettività e fare di tutto per realizzarli." Il Cavaliere, che ha fortemente voluto la nascita del premio letterario Megamark, continua a dimostrare quanto creda in una cultura capace di creare economia - "poiché è l'ignoranza il peggiore dei mali" - e alzare la schiena alle persone, in particolare ai giovani - "che hanno paura perchè si sentono soli" - e per i quali ha annunciato la nascita di un concorso per selezionare start up con i Cavalieri del Lavoro.

A chiudere la cerimonia l'incontro, moderato dalla giornalista Maria Teresa Carbone con i direttori delle case editrici dei cinque romanzi finalisti che ne hanno raccontato i dietro le quinte e aneddoti in un dialogo a più voci brillante e piacevolissimo, sia per il pubblico in sala che per chi era collegato in streaming. Opportunità quest'anno potenziata da mediapartners - per citarne alcuni - del calibro di Radio tre, Rai Cultura, La Repubblica Bari e Feltrinelli.
  • Dialoghi di Trani
Altri contenuti a tema
La scommessa vinta dei Dialoghi di Trani 2020 La scommessa vinta dei Dialoghi di Trani 2020 Bilancio straordinario nonostante le ristrettezze da covid -19
Oggi la chiusura dei Dialoghi con Sigfrido Ranucci, Silvana Sciarra, Gianrico Carofiglio Oggi la chiusura dei Dialoghi con Sigfrido Ranucci, Silvana Sciarra, Gianrico Carofiglio Il programma dell'ultima giornata
Dialoghi di Trani, oggi entra in scena la giornalista Giovanna Botteri Dialoghi di Trani, oggi entra in scena la giornalista Giovanna Botteri In collegamento anche Federico Rampini e Giorgio Zanchini
Al via la XIX edizione de "I Dialoghi di Trani", dal 23 al 27 settembre Al via la XIX edizione de "I Dialoghi di Trani", dal 23 al 27 settembre Appuntamenti online e incontri dal vivo sul tema "Il tempo delle domande"
Dialoghi di Trani: Megamark, Eni e UniCredit mettono in moto l’edizione 2020 Dialoghi di Trani: Megamark, Eni e UniCredit mettono in moto l’edizione 2020 Dal 23 al 27 settembre a Palazzo delle Arti Beltrani
I Dialoghi di Trani oggi al quarto Forum del libro Italia-Spagna I Dialoghi di Trani oggi al quarto Forum del libro Italia-Spagna Rappresentanti e direttore artistico nel prestigioso Istituto italiano di Cultura per parlare di saggistica
La solidarietà del mondo del commercio ai Dialoghi di Trani La solidarietà del mondo del commercio ai Dialoghi di Trani Savino Montaruli (Unibat): «E pensare che il tema di quest’anno era la Responsabilità. Che beffa!»
Dialoghi di Trani, Corrado, De Toma, Ferrante: le pagelle Dialoghi di Trani, Corrado, De Toma, Ferrante: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.