Osteria Caccianferno
Osteria Caccianferno
Speciale

L'osteria Caccianferno compie 25 anni: a Trani dal 1994

Un punto di riferimento locale per riscoprire i sapori e i profumi della terra

Venticinque anni di storia, di impegno, di passione e buoni piatti. Venticinque anni di successi hanno trasformato l'Osteria Caccianferno in un punto di riferimento a Trani. Dimenticate le specialità di mare e riscoprite il sapore e i profumi della terra. Dal 1994, all'ombra della Cattedrale di Trani, l'Osteria sceglie le carni migliori, le più tenere e succose, per proporre tutto il gusto della cucina tipica pugliese e proprio oggi, 4 febbraio, spegne le sue 25 candeline.

Per alcuni arriva un momento, nella vita, in cui si decide di prendere il coraggio e buttarsi in un'impresa affascinante come quella di mettersi in proprio. Aveva solo 24 anni Alessandro Granieri, patron del locale, quando ha deciso di intraprendere questa avventura. Con l'inconscio e l'entusiasmo tipico di un 24enne, Alessandro ha dedicato tutte le sue energie all'apertura di un'osteria. «Quando ho deciso di lanciarmi in questa avventura a Trani - ha raccontato - non c'erano realtà culinarie che mettessero da parte il pesce per dedicarsi ai sapori della terra. Per mangiare le carni migliori bisognava spostarsi nell'entroterra. Io ho dimostrato che non doveva essere per forza così, anche Trani poteva, e doveva, essere protagonista di quest'altra realtà. La mia scommessa, 25 anni dopo posso confermarlo, si è dimostrata vincente».

Dove siamo? In una cornice rustica, ma dai dettagli eleganti, i tavoli sono sistemati tra pareti di tufo e pietra, tipico dei luoghi, mentre le volte a botte sono decorate con freschi motivi ornamentali. All'esterno, poi, è disponibile un grazioso spazio, tra le mura antiche dei palazzi attigui, nel quale il patron Alessandro Granieri propone le sue specialità gastronomiche nelle tiepide serate estive.

L'Osteria Caccianferno propone una cucina tipica con piatti arricchiti dalla genuinità dei miglior ingredienti freschi di giornata, a chilometro zero, per soddisfare ogni tipo di palato. Qui i clienti possono riscoprire il profumo del pranzo della domenica, dei "piatti della nonna" (i più buoni per i pugliesi), realizzati in chiave moderna: spaghetti alla "San Giovannidd", orecchiette con le rape, pasta al forno alla tranese, zuppe di legumi. E ancora: cavatelli speck e noci, capunti gorgonzola e rucola. Contrariamente alle tradizioni locali, dunque, l'Osteria Caccianferno propone i suoi secondi piatti esclusivamente a base di carne alle brace quali: agnello, manzo, maiale, angus argentino, bufalo e la regina delle regine, la fiorentina di pura razza Chianina.

Negli anni Alessandro Granieri e il suo team hanno conquistato diversi primi e riconoscimenti, aggiudicandosi il titolo di migliore osteria di Trani. Venticinque anni dopo è ancora troppo presto per mettere fine a questo "delizioso percorso" che, anno dopo anno, punta a mantener viva la tradizione dei piatti pugliesi. L'avventura continua.
18 fotoOsteria Caccianferno
Osteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria CaccianfernoOsteria Caccianferno
  • Cucina
Altri contenuti a tema
Petto di pollo al latte: una ricetta semplice e gustosa per i pasti a casa Petto di pollo al latte: una ricetta semplice e gustosa per i pasti a casa Una ricetta gustosa e leggera da fare in casa con pochi ingredienti
1 "Viva in cucina", qualche intoppo durante la diretta: sapremo come farci perdonare "Viva in cucina", qualche intoppo durante la diretta: sapremo come farci perdonare Presto un nuovo episodio con altri chef e le loro deliziose ricette
"Viva in cucina", oggi alle 12 in diretta la prima puntata "Viva in cucina", oggi alle 12 in diretta la prima puntata Ospiti della trasmissione gli chef Alessio Di Micco e Domenico Giannico
3 Chiude il ristorante di cucina giapponese in via Prologo, lo staff: «Psicosi da coronavirus» Chiude il ristorante di cucina giapponese in via Prologo, lo staff: «Psicosi da coronavirus» La scelta derivante da un «calo drastico» della clientela
Cucina, sempre più amate le ricette facili e veloci Cucina, sempre più amate le ricette facili e veloci Tutorial e consigli per tutti, gratuitamente sul web
Cucina e cuore: a Trani l’esperienza dello chef Mario Cimino di “Aquae” Cucina e cuore: a Trani l’esperienza dello chef Mario Cimino di “Aquae” Il gusto mediterraneo incontra il lusso, in una location unica sul mare di Trani
Torna l'appuntamento con i “Cooking show” da Prisma Barletta Torna l'appuntamento con i “Cooking show” da Prisma Barletta Quattro nuovi appuntamenti per scoprire nuove storie di cucina
Valorizzazione dei prodotti del territorio e della cucina tradizionale: per Domenico Di Leone 8 in pagella Valorizzazione dei prodotti del territorio e della cucina tradizionale: per Domenico Di Leone 8 in pagella Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.