Scuola e Lavoro

Metis e Intrapresa portano lavoro e formazione nella BAT

Questa mattina l'On Carlucci a Trani per sostenere il progetto

Questa mattina l'Agenzia per il Lavoro Metis insieme ad Intrapresa Group lanciano un progetto di formazione sulla sicurezza destinata ai giovani che partirà da Trani per estendersi in tutta la Puglia.

Metis che in Puglia, nel corso del 2007, ha dato lavoro a circa 3000 persone, sta ricercando per le aziende di Trani, Andria, Barletta e Molfeta 50 lavoratori tra geometri, operai specializzati nei settori del calzaturiero e dei serramenti e infissi e impiegali della grande distribuzione. L'11 settembre presso la nuova filiale di Metis a Trani, in via Via Bebio n. 82/84, verranno presentate le opportunità di lavoro e di formazione di Metis S.p.A Agenzia per il Lavoro e della società di formazione Intrapresa dirette al territorio della BA T (Barletta-Andria-Trani). All'incontro, oltre alle due aziende, parteciperà anche l'On. Gabriella Carlucci che sostiene l'iniziativa. Metis e Intrapresa, infatti, si sono incontrate con l'obiettivo di realizzare un ciclo di seminari, destinati ai giovani delle ultime classi degli istituti superiori pugliesi, sui temi dell'orientamento al lavoro e sulla sicurezza sul luogo di lavoro che partirà proprio da Trani per proseguire per tutta la Regione Puglia, "Si tratta - spiega Michele ,D'Attolico, amministratore unico di Impresa Group - di un progetto integrato di comunicazione, informazione e formazione che ha l'obiettivo di diffondere la conoscenza dei temi della sicurezza e salute sul luogo di lavoro, stimolare la capacità di adottare le azioni e i comportamenti finalizzati a prevenire gli infortuni, promuovere la diffusione dell'educazione sulla sicurezza. Oltre a fornire ai giovani, grazie alla collaborazione di Metis, una maggiore consapevolezza degli strumenti diretti alla ricerca del lavoro". Metis infatti, già presente in Puglia con 5 filiali (Bari, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto) ha da poco più di un mese aperto una nuova filiale a Trani che ha già a disposizione le prime 50 offerte di lavoro nelle aziende della zona tra geometri, operai specializzati nel settori del calzaturiero e dei serramenti e infissi e impiegati della grande distribuzione. «L'inizio è decisamente incoraggiante - afferma Piermario Donadoni, Amministratore Delegato di Metis - sebbene la nostra filiale sia aperta da poco più di un mese, abbiamo verificato una grande attenzione da parte sia delle imprese sia dei lavoratori per un interlocutore professionale del lavoro, quale è Metis. E le prime 50 offerte di lavoro ne sono la testimonianza. Crediamo nel mercato del lavoro pugliese nel quale abbiamo filiali storiche come Bari e Taranto ma che negli ultimi due anni abbiamo rafforzato aprendo le filiali di Brindisi, Lecce, Foggia e Trani. Alla base di questa sfida ci sono sempre i nostri punti di forza: la competenza, la forte motivazione e l'elevato livello di formazione del nostro personale che garantiscono la qualità del servizio offerto da Metis ad imprese e lavoratori».

A sostenere l'iniziativa c'è l'Onorevole Gabriella Carlucci: «Sostengo il progetto di Metis e Intrapresa perché ha una importante finalità sociale: favorire una maggiore consapevolezza da parte dei giovani pugliesi sulla sicurezza nel luogo di lavoro e sulle opportunità e strumenti per trovare un 'occupazione. Abbiamo inoltre bisogno di più aziende che come Metis abbiano il coraggio e la lungimiranza dì investire sul Sud: la Puglia in questo senso offre ottime opportunità di investimento per le aziende del Nord. Penso in particolare a Trani, una splendida città in cui ci sono monumenti come la Cattedrale che è patrimonio dell' Umanità dell' Unesco, in cui il turismo potrebbe decollare con investimenti nel Porto e nelle strutture turistiche. Penso alla zona industriale di Molfetta che si sta sviluppando molto o all'area tessile e della calzatura di Barletta che è in fase di rilancio. Occorre che le aziende del Nord, abbandonino le tentazioni di delocalizzazione all'estero e tornino ad interessarsi alle opportunità che il Mezzogiorno d'Italia offre».
  • Gabriella Carlucci
Altri contenuti a tema
Produttività al Parlamento, nella Bat Carlucci al primo posto Produttività al Parlamento, nella Bat Carlucci al primo posto Mastromauro al 439° posto. Rossi 114°, Amoruso 119°, Fucci 160°
Politiche 2013, l’Udc ripropone la Carlucci alla Camera Politiche 2013, l’Udc ripropone la Carlucci alla Camera Pubblicata la graduatoria: Carlo Laurora è 41mo
Margherita di Savoia, si dimette la Carlucci Margherita di Savoia, si dimette la Carlucci Dissidi in maggioranza, l'onorevole lascia
Carlucci nell'Udc, per Francesco Ventola è un tradimento Carlucci nell'Udc, per Francesco Ventola è un tradimento Non usa giri di parole il Coordinatore provinciale Pdl Bat
Gabriella Carlucci lascia il PdL e passa nell'Udc Gabriella Carlucci lascia il PdL e passa nell'Udc Laconico Carlo Laurora: «Il mondo è piccolo»
Ahi ahi ahi Onorevole Pagava una collaboratrice in nero: Carlucci condannata
Portaborse a nero, la Carlucci ha un diavolo per capello Dopo la condanna in primo grado, l’Onorevole si sfoga con una giornalista
Carlucci-portaborse, terzo round L’Onorevole ci scrive e spiega: «Non c’è stato alcun risarcimento»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.