atleti calistenici dragonetti scaffarella
atleti calistenici dragonetti scaffarella
Vita di città

Molto più di un paio di “sbarre”

La situazione delle attrezzature sportive pubbliche vista dall’occhio di due atleti locali

Camminando per la città sarà capitato a tutti di imbattersi in alcune delle attrezzature sportive pubbliche, situate all'aperto, sbarre e parallele, che aiutano gli amanti dello sport all'area aperta, o chi non riesce a rispettare gli orari della palestra, a non rinunciare ad un sano allenamento. Ma c'è più di questo.

Sono molti gli atleti di calisthenics, amatori e agonisti, che scelgono queste strutture come base dei loro allenamenti.

Ma a quanto pare qualcosa può essere migliorata. Dall'incontro con due atleti locali apprendiamo come si potrebbe intervenire su queste strutture per migliorarle e quanto questo "investimento" possa aiutare la città.

Gli atleti in questione sono Gianluca Dragonetti, atleta agonista esperto di Calisthenics, vincitore del premio di "migliore alzata in pull up/chin up" presso la gara di street lifting organizzata dalla Powerfit di Modugno, e Pasquale Scafarella, coach ed istruttore di calisthenics e street lifting, personal trainer ed atleta agonista.

"Il calisthenics", ci raccontano i due atleti, "è una disciplina a corpo libero basata su esercizi di resistenza e di forza, (trazioni, piegamenti tra i più celebri). La disciplina permette di migliorare forza, resistenza e flessibilità del proprio corpo".

Disciplina che oltre ad essere affascinante e funzionale per il raggiungimento di vari obbiettivi fisici, necessità solo di poche, ma precise, strutture, spesso e volentieri allocate in luoghi pubblici all'aperto, ed utili anche alla collettività nel suo complesso.
Ma perché le strutture già presenti non sono ritenute completamente adatte alla pratica della disciplina?

"Le attuali strutture non permettono di svolgere un allenamento in completa sicurezza. Esempio possono essere le parallele nei pressi del lungomare, la cui larghezza non è regolamentare per la disciplina e potrebbe causare dei danni a livello muscolare (tendinopatie e scompensi articolari)".

Proseguono gli atleti:" La pavimentazione è estremamente pericolosa in quanto non risulta gommata. Nella villa comunale le parallele, invece, sono troppo strette e ciò potrebbe causare i medesimi problemi".

La creazione di uno spazio regolamentare adatto alla pratica effettiva del calisthenics, sarebbe senz'altro un biglietto da visita notevole per Trani, ma sarebbe anche un investimento in campo "turistico". I due atleti ci rivelano infatti che sono numerose le gare di questa disciplina che si tengono annualmente e che muovono grandi flussi di atleti ed appassionati verso i comuni che li ospitano.

"Per quanto riguarda le competizioni a livello nazionale troviamo la BURNINGATE Freestyle Cup e la JCC competition, organizzata da Juri Chechi in persona. In Puglia recentemente si è svolta la gara di EPICBARS ed il 15 ottobre si è svolto un meeting nel parco comunale di Terlizzi".

Attività fisica è spesso associata al tempo libero, anche se per molti lo sport è più di questo, divenendo una vera disciplina, nel caso di questi ragazzi una vera e propria arte, da padroneggiare e capace di curare mente e fisico contemporaneamente.

Lo sport è la valvola di sfogo e la passione di molte persone, il calisthenics ne è uno degli esempi più plateali ed ospitare delle vere e proprie competizioni aggiungerebbe senz'altro una marcia alla collettività nel suo complesso.
  • Sport
  • Villa comunale
  • Lungomare di Trani
  • trani
Altri contenuti a tema
Un'innovazione nel mondo del Padel: nasce la "Padelisti Cup Tesori d'Apulia" Un'innovazione nel mondo del Padel: nasce la "Padelisti Cup Tesori d'Apulia" Un evento frutto di una collaborazione tra cinque club, tra cui Trani
Villa Comunale: uno stallo dei lavori che persiste Villa Comunale: uno stallo dei lavori che persiste Aggiornamenti su una situazione che non cambia
A.S.D. Centro Studi Karate Shotokan di Trani conquista tre medaglie d'oro e tre argento A.S.D. Centro Studi Karate Shotokan di Trani conquista tre medaglie d'oro e tre argento La soddisfazione del maestro Francesco Di Bari per i risultati
12 Il tranese Francesco Marasciuolo vince al torneo regionale Bp Cup a Molfetta Il tranese Francesco Marasciuolo vince al torneo regionale Bp Cup a Molfetta Un altro ambizioso traguardo per la giovane promessa del pugilato italiano
Cani randagi lungo la SP30 fermano alcune vetture Cani randagi lungo la SP30 fermano alcune vetture Arrivano le segnalazioni da parte dei cittadini
1 Tennis, tre ragazzi di Trani convocati ai raduni nazionali under 11 Tennis, tre ragazzi di Trani convocati ai raduni nazionali under 11 Da domenica 18 a giovedì 22 febbraio
1 103 anni e ben portati! Auguri alla signora Orsola D'Agostino 103 anni e ben portati! Auguri alla signora Orsola D'Agostino Ospite della casa di riposo Bassi, gode di ottima salute.
11 Spicchi di “storia dimenticata”: la lastra sepolcrale di Alessio di Grifone Spicchi di “storia dimenticata”: la lastra sepolcrale di Alessio di Grifone Luce sulle condizioni di una situazione dimenticata
© 2001-2024 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.