Vita di città

Quesito n° 1: Ricerca sulle staminali

Chiede di eliminare i limiti di ricerca sulle cellule staminali

Chiede di eliminare i limiti di ricerca sulle cellule staminali

La legge vigente:
Vieta di utilizzare cellule staminali, prelevate da embrioni non utilizzati, per effettuare ricerche scientifiche. Se vincono i "sì":
Si potranno effettuare ricerche scientifiche sulle cellule embrionali che permetterebbero di trovare una cura a malattie come l'Alzheimer, il Parkinson, la sclerosi, il diabete, le cardiopatie e vari tipi di tumore.Approfondimento:
Le cellule staminali sono cellule che, debitamente orientate, sono capaci di moltiplicarsi permettendo la cura di una serie di organi vitali. Rispetto alle cellule staminali adulte, quelle embrionali sono "totipotenti", ovvero possono rigenerare tutti i tipi di tessuti organici.

A FAVORE
Umberto Veronesi
- oncologo

"Bisogna spiegare a chiunque, a tutti quelli che incontriamo, ci ascoltano, ci leggono, che bisogna votare e far votare contro questa legge sbagliata. E piena di contraddizioni. Prendiamo l'articolo che vieta il congelamento degli embrioni e impone che tutte le cellule fecondate, fino a un massimo di tre, siano impiantate nell'utero. È un controsenso. Perché se tutti gli embrioni impiantati attecchiscono, si ha una gravidanza trigemellare creando un problema per la donna e mettendo a repentaglio la salute dei futuri feti i quali, per banali motivi geometrici, di spazio, rischieranno di non vedere mai la luce. Se invece, come auspicabile, ne attecchisce uno solo significa che gli altri due muoiono, che è proprio quello che la legge non vuole. Perché è una legge che va contro se stessa: dice di voler proteggere l'ovulo fecondato ma, imponendo di impiantarli tutti e tre (perché non ammette il loro congelamento) finisce per condannarne a morte uno o due. E dire che basterebbe applicare la norma dettata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità la quale dice di inserire nell'utero un solo ovulo fecondato per volta, mentre gli altri devono essere messi da parte in modo da venir utilizzati se il primo non attecchisce (…)".

Fonte: L'Unità 27Aprile, 2005


CONTRO
Salvatore Mancuso
- ginecologo "Il primo merito della legge 40 è quello di aver messo fine agli abusi. La Procreazione Medicalmente Assistita ha registrato in Italia una crescente dispersione di embrioni per gli insuccessi da crioconservazione e le gravidanze multiple. Allo stato attuale non solo non esistono dati sulle cellule staminali embrionali, ma vi è il sospetto di percorrere una strada in salita o sbagliata: si pensi alla loro possibilità di degenerazione tumorale. Molto più avanzate invece sono le linee di ricerca sulle staminali adulte, in numerosi casi già applicate in terapia. Inoltre, la produzione di cellule staminali embrionali può avvenire ‘deprogrammando' staminali adulte o attingendo al liquido amniotico".Fonte: Repubblica – Inserto Salute 31 marzo, 2005

    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.