Teatro
Teatro
Eventi e cultura

Stagione teatrale in streaming: 7.600 euro per i due spettacoli da Palazzo Beltrani

Il cartellone del Teatro Pubblico Pugliese è "on demand" da oggi

Circa 11 mila euro per la quota annua di adesione al circuito del Teatro Pubblico Pugliese, e 7.600 euro per la stagione teatrale in streaming: è questo il costo per il settore teatro a Trani al tempo del Covid, con sipari chiusi e computer accesi, ed una crisi del comparto che non ha uguali.

Con la determinazione dirigenziale dell'11 febbraio scorso dell'Area Affari generali e istituzionali e Servizi alle persone, infatti, è stata assunta la spesa per la quota di adesione al consorzio Teatro Pubblico Pugliese per l'anno 2021. La Città di Trani vi aderisce da diversi decenni (dal 1986), e i comuni soci sono tenuti a versare una quota annua di adesione, pari ad €0,16 per abitante, in rapporto alla popolazione rilevata nell'ultimo censimento, per un totale di 10.900,36 euro.

Con una delibera di giunta del 18 gennaio scorso, invece, considerato che "si reputa di primaria importanza per la crescita sociale e culturale della cittadinanza, la valorizzazione delle attività teatrali e musicali" e che "tale obiettivo – si legge nella delibera della giunta comunale - viene ordinariamente perseguito mediante la realizzazione di rassegne ed altre iniziative culturali ed in particolare, per quanto attiene alle attività teatrali, con l'ausilio del Consorzio Teatro Pubblico Pugliese, del quale il Comune di Trani è socio fin dal 1986".

Anche quest'anno "pur con modalità compatibili con l'emergenza sanitaria in corso, Il Teatro Pubblico Pugliese ha varato una serie di iniziative teatrali, coinvolgendo le compagnie pugliesi in un'edizione straordinaria della stagione di prosa dal titolo "Indovina chi viene a (s)cena"", trasmessa in streaming per la fruizione da parte del pubblico. Il programma che il Teatro Pubblico Pugliese aveva predisposto per Trani ha visto due rappresentazioni presso Palazzo Beltrani: una a cura dell'Associazione Culturale-Teatrale Marluna Teatro e l'altra a cura dell'Associazione Teatrale "Il cielo di carta", entrambe di Trani.

Per la realizzazione degli eventi il Teatro Pubblico Pugliese assume a proprio carico gli oneri rivenienti dal costo delle compagnie, quelli relativi all'allestimento della sede individuata per la realizzazione delle rappresentazioni, provvede alla promozione della rassegna, all'organizzazione tecnica ed al pagamento dei diritti Siae, con la previsione di una "quota ripiano", stimata in €7.686,00 Iva compresa. E il dibattito sulla questione della crisi del settore teatrale/cinematografico/artistico è aperto.

Da oggi intanto "Indovina chi viene a (s)cena" va ondemand: sono disponibili i primi 52 racconti andati in scena dal 30 dicembre al 28 febbraio (compresi i due "trasmessi" da Trani). La modalità di accesso per il pubblico sarà la stessa dello streaming, e cioè bisogna acquistare il proprio biglietto (gratuito) tramite il sito Teatro Pubblico Pugliese /indovina chi viene a scena dalla sezione Ondemand che rimanda alla piattaforma Rebel in cui bisogna registrarsi lasciando la propria email per "acquistare" il biglietto virtuale e ricevere il codice per la visione dello spettacolo scelto.
  • Teatro
Altri contenuti a tema
Trani perde Rosaria Molinini, la "Tina Pica di Puglia" Trani perde Rosaria Molinini, la "Tina Pica di Puglia" Ne dà notizia con grande dolore l'associazione culturale Teatro Mimesis, domani i funerali
Enzo Matichecchia e Lella Mastrapasqua della "Compagnia dei Teatranti" eletti consiglieri regionali della Uilt Puglia Enzo Matichecchia e Lella Mastrapasqua della "Compagnia dei Teatranti" eletti consiglieri regionali della Uilt Puglia Il riconoscimento per il lavoro svolto in questi lunghi anni
Emergenza sanitaria, rinviata la prima dello spettacolo “Miseria e Nobiltà” Emergenza sanitaria, rinviata la prima dello spettacolo “Miseria e Nobiltà” La Compagnia dei Teatranti rassicura: «Conservate l'abbonamento o il singolo biglietto»
A Trani la compagnia Artemisia Teatro di Bari con la commedia “Il malato immaginario” A Trani la compagnia Artemisia Teatro di Bari con la commedia “Il malato immaginario” Penultimo appuntamento con “Venerdì a Teatro”
A Trani la prima nazionale dello spettacolo "Le mie donne" A Trani la prima nazionale dello spettacolo "Le mie donne" In scena al teatro Impero la nuova produzione di Ergo Sum dedicata alle grandi figure femminili del '900
Al teatro Impero in prima nazionale lo spettacolo "Le mie donne" Al teatro Impero in prima nazionale lo spettacolo "Le mie donne" Nuova produzione di Ergo Sum dedicata alle grandi figure femminili del '900
Da Coco Chanel a Frida Kahlo, al Teatro Impero in scena "Le mie donne" Da Coco Chanel a Frida Kahlo, al Teatro Impero in scena "Le mie donne" Lo spettacolo dedicato alla costruzione di un dialogo di genere
Può esistere una capitale della cultura senza teatro? Può esistere una capitale della cultura senza teatro? Mazza e panella di Giovanni Ronco
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.