Soldi
Soldi
Speciale

Trading online: quali strumenti utilizzare?

Imparare i metodi per decifrare le complesse dinamiche che reggono i diversi mercati finanziari

Fare trading online non è un gioco come molti pensano: c'è in gioco il proprio denaro e bisogna studiare ed impegnarsi per riuscire a decifrare le complesse dinamiche che reggono i diversi mercati finanziari. Operare con apposite piattaforme di trading online, consente di usufruire di diversi strumenti di trading validi per meglio capire qual è la strategia da applicare in base alla situazione di mercato, decifrare i probabili target di prezzo tra cui oscilleranno gli assets selezionati e utili per acquisire la pratica necessaria.

Saper utilizzare al meglio la propria piattaforma di trading è più che importante per la riuscita della propria attività: su questo sito è spiegato bene come sceglierla e quali strumenti utilizzare per approfittare di qualsiasi tendenza di mercato.

Trading online: strumenti per l'analisi tecnica

L'analisi tecnica è uno studio fondamentale quando si opera online. In termini semplici, non è altro che lo studio dell'andamento delle probabili tendenze di mercato, in modo da elaborare previsioni riguardo al prezzo futuro degli assets selezionati, utilizzando appositi grafici e dati statistici. Da questo punto di vista, risulta essenziale studiare i rendimenti passati per meglio comprendere come si comporterà il titolo scelto nel futuro. Potrebbe apparire un'operazione fuori portata per i principianti, ma grazie alla presenza di strumenti adatti forniti dai migliori broker, anche i meno esperti avranno la possibilità di elaborare una corretta analisi tecnica.

● Indicatore ADX

Saper utilizzare un indicatore risulta un aiuto per i traders che vogliono conoscere, nella maniera più precisa possibile, quale sarà la scelta più giusta da prendere in base alle probabili situazioni di mercato. L'indicatore ADX (Average Directional Index) è utile per ricavare informazioni sulle future tendenze che assumerà il titolo di interesse. In breve, questo indicatore, che si trova alla base del trading online e risulta abbastanza semplice da utilizzare, è importante per comprendere se bisogna procedere all'acquisto o è il momento giusto per vendere. Naturalmente, si tratta di un semplice strumento di analisi da combinare con altri indicatori e grafici se si vogliono ottenere dati abbastanza precisi. Bisogna sempre partire dal presupposto che si tratta di possibili previsioni, ma nulla è mai certo ed esente da rischi nel trading online.

● Indicatore ATR

Un altro indicatore essenziale nel trading è l'ATR (Average True Range). Si tratta di uno strumento utile per visualizzare la variazione di prezzo di un titolo in un determinato periodo. Dunque, ottimo per leggere la volatilità di un asset.

Anche in questo caso, la maggior parte dei traders consiglia di utilizzarlo combinandolo con altri strumenti. In più, riferendosi alla volatilità di mercato, risulta semplice da leggere, in quanto tende a ripetersi. Non a caso, si presenta in cicli facilmente visibili sul grafico stesso. L'ATR potrebbe rivelarsi un supporto anche nella gestione del rischio se i traders lo sfruttano con ulteriori strumenti di trading realizzati per limitare le perdite sul capitale investito.

Trading online: gestione del rischio

Una caratteristica intrinseca del trading online è collegata ai rischi. Ma come spesso riportano i migliori traders, da rischi maggiori derivano i rendimenti più elevati.

Per gestire al meglio il rischio, soprattutto se si inizia con somme esigue, molti broker propongono una serie di strumenti da utilizzare.

La gestione del rischio è essenziale per riuscire a mantenere una posizione stabile nel settore, così da non registrare pesanti perdite sui propri fondi.

Partendo dalle basi, gli esperti consigliano di diversificare i propri investimenti. In termini semplici, per ridurre le probabilità di perdita, è sempre bene puntare ad assets/titoli differenti. Si tratta di una strategia semplice ma importante per partire col piede giusto.

●Stop loss

Lo strumento maggiormente utilizzato per proteggere il capitale investito è lo stop loss. Mediante tale strumento di gestione del rischio, ogni trader potrà comunicare al proprio broker la somma massima che è disposto a perdere, così da limitare eventuali perdite.

S'impone come un ordine automatico, cioè gestito dal server che si occuperà di chiudere una posizione nel momento in cui questa si rivela negativa per i traders.

Esistono differenti tipologie di stop loss, così che ogni investitore riesca ad avere una piena gestione del proprio capitale e un margine di manovra abbastanza ampio nel caso in cui il mercato dovesse assumere una tendenza inaspettata.

In conclusione

Coloro che hanno intenzione di svolgere un'attività di trading seria e professionale, hanno chances concrete di farlo se utilizzano la piattaforma giusta. Grazie ai diversi strumenti di trading proposti dai broker, semplici da utilizzare e, naturalmente gratuiti, ognuno potrà ottenere importanti soddisfazioni dalla propria attività
  • economia
Altri contenuti a tema
Fiscalità dei neo-residenti in Italia Fiscalità dei neo-residenti in Italia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Come scegliere l'assicurazione online più conveniente grazie ai comparatori Come scegliere l'assicurazione online più conveniente grazie ai comparatori Comparare più offerte per scegliere al meglio
Le Holding di famiglia Le Holding di famiglia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Investire in Borsa: quanto denaro richiede? Investire in Borsa: quanto denaro richiede? È possibile imparare le strategie anche da casa con webinar e videolezioni
Eccellenze tranesi e Soft Power: il partire, non il ripartire Eccellenze tranesi e Soft Power: il partire, non il ripartire Lettera in redazione di Davide Ferro
Trading online: funziona davvero? Le strategie Trading online: funziona davvero? Le strategie Indispensabili un'ottima preparazione ma anche capacità di intuizione
La tassazione dell'atto di donazione in trust La tassazione dell'atto di donazione in trust A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Edilbroker.it: a quanto ammonta il deposito minimo etoro? Edilbroker.it: a quanto ammonta il deposito minimo etoro? Partire da capitali bassi non preclude alcuna possibilità di affermarsi nel settore
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.