Mariagrazia Cinquepalmi
Mariagrazia Cinquepalmi
Ambiente

"Trani si appresta a diventare polo dei rifiuti": la nota di Maria Grazia Cinquepalmi

"L'amministrazione riavvii l'iter per la Vas"

"La città di Trani si appresta a diventare polo industriale dei rifiuti": è il pensiero dell' ex consigliere comunale Maria Grazia Cinquepalmi, che in una nota descrive la situazione che si potrebbe delineare.
"L'impianto per il trattamento del percolato, rifiuto liquido potenzialmente inquinante, proveniente dalle discariche di tutta la Puglia e non solo.
Una stazione per il trasferimento dei rifiuti, Trani raccoglierebbe i rifiuti provenienti dalle città limitrofe per poi smistarli nei centri di raccolta, altro impianto inutile e dannoso per il nostro territorio.
L'impianto "4R", (un impianto privato di trattamento dei rifiuti e produzione di biometano) che, al pari degli altri impianti altamente impattanti esistenti nell'immediato intorno geografico del previsto impianto di trattamento del percolato e di trasferenza avrà potenziale incidenza ambientale sulle matrici aria, suolo, acque sotterranee del nostro territorio.
Un impianto per la produzione di biometano proposto dalla società La Rosa s.r.l. In fase di approvazione.
Numerose sono state le osservazioni inviate alla Regione Puglia da me con Antonio Carrabba, Francesco Bartucci, Rita Reggio, Teresa De Vito, Nicola Ulisse, Enzo Falco e Siro Sterpellone, al Comune di Trani e agli Enti intervenuti nella conferenza di servizi in merito all'impianto di percolato e alla stazione di trasferimento dei rifiuti, a difesa del nostro territorio già duramente provato e ancora oggetto di bonifica e messa in sicurezza di emergenza.
Le ultime osservazioni sulla delibera di Consiglio comunale N. 14 del 9/3/2022 per la realizzazione di una stazione di trasferenza rifiuti e di un impianto di trattamento percolato da realizzare nel comune di Trani in località Puro Vecchio le abbiamo inviate al comune di Trani ieri.
Per quanto riguarda l'impianto della 4R si chiede che l'Amministrazione Comunale di Trani richieda ed avvii l'iter procedurale per l'esecuzione della 'Valutazione Ambientale Strategica' finalizzata alla quantificazione preventiva degli impatti interagenti complessivamente nel territorio che circoscrive l'area di progetto AMIU per un raggio di almeno 1.5 Km.
La nostra città - conclude Cinquepalmi - va difesa e tutelata soprattutto dal punto di vista ambientale, l'indifferenza dei più su tali questioni e' davvero preoccupante".
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Due pedane di amianto abbandonate in rione Fontanelle Due pedane di amianto abbandonate in rione Fontanelle Un crimine contro l'ambiente e le salute pubblica
Beccàti e multati i responsabili dei rifiuti abbandonati su via Malcangi Beccàti e multati i responsabili dei rifiuti abbandonati su via Malcangi Intervento della Polizia Locale e dell'Amiu per la bonifica; presto attive le "fototrappole"
A fuoco rifiuti in via Malcangi, Cinquepalmi: "Segnalazioni ignorate da Amiu e Polizia locale" A fuoco rifiuti in via Malcangi, Cinquepalmi: "Segnalazioni ignorate da Amiu e Polizia locale" L'ex consigliera denuncia il conferimento illecito da parte di alcuni residenti della zona
Rifiuti a Capirro-Valleluna, un residente denuncia il mancato ritiro nella giornata di sabato Rifiuti a Capirro-Valleluna, un residente denuncia il mancato ritiro nella giornata di sabato «Si adottino correttivi affinché la giornaliera raccolta sia puntuale come da contratto»
Vico Leonardo, le denunce dei residenti per i rifiuti abbandonati in strada Vico Leonardo, le denunce dei residenti per i rifiuti abbandonati in strada Le foto raccolte in una settimana da un cittadino
Rifiuti abbandonati: regna l'inciviltà Rifiuti abbandonati: regna l'inciviltà Le segnalazioni e l'intervento dell'Amiu non scoraggiano gli incivili di turno
"Mi piace un sacco": il Comune candida progetti all'avviso Ministero della Transizione Ecologica "Mi piace un sacco": il Comune candida progetti all'avviso Ministero della Transizione Ecologica Distributori automatici di sacchetti, tariffazione puntuale, centro di raccolta e di riuso
Catino (Fare ambiente Trani): «No alla riapertura della discarica a Trani» Catino (Fare ambiente Trani): «No alla riapertura della discarica a Trani» «Trani da candidata a capitale della cultura ambisce a diventare a capitale dei rifiuti?»
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.