Vita di città

Venerdì primo incontro per il piano di azione di Agenda 21

Si parlerà di domotica e case tecno-ecologiche

Venerdì 10 marzo, ore 17.00, presso la Sala Azzurra del Palazzo di Città, l'ing. Elio Loiodice, il Gruppo Agenda21, con l'ing. Gabriele Giorgetti, approfondiranno il progetto domotica per la "casa tecno-ecologica".

L'abitazione diventa "tecno-ecologica" perché è sempre più ricca di pannelli solari, vernici naturali e strumenti tecnologicamente avanzati per risparmiare elettricità e ridurre i consumi. Tecnologica ma anche ecologica, quindi, è la nuova casa che va pensata e realizzata grazie ad una nuova gestione "integrata ed efficiente" di tutti gli impianti esistenti negli edifici.

Gli obiettivi di sostenibilità che si vogliono raggiungere sono quelli di: assicurare le migliori condizioni di comfort ambientale agli occupanti; utilizzare in modo razionale l'uso dell'energia; garantire la sicurezza per gli occupanti; ridurre i costi di gestione e manutenzione.

Gli scenari possibili per il controllo degli impianti e per la gestione dei servizi domestici possono essere molteplici, ed i fabbisogni di automazione in qualunque tipo di abitazione possono riguardare sia i comandi generali per le accensioni e/o gli spegnimenti (illuminazione interna; illuminazione esterna; caldaia; boiler elettrico; condotta principale del gas; condotta principale dell'acqua; lavatrice; lavastoviglie; forno; impianto di irrigazione; impianto di allarme; ingresso principale) sia le regolazioni locali (controllo della temperatura ambiente; controllo On-Off e dimming delle luci; regime di occupazione dei locali; veneziane esterne; controllo per sezioni di un impianto di irrigazione; impianto DVD; monitor).
Le tecnologie propongono soluzioni che vanno a soddisfare tutti questi fabbisogni attraverso combinazioni di controllo definite, per singolo locale, in funzione delle reali esigenze gestionali.

I principali vantaggi per una gestione siffatta della casa consentono: il monitoraggio delle condizioni ambientali; il controllo accurato e puntuale dell'energia finalizzato al risparmio energetico; la regolazione del sistema di condizionamento, dell'impianto di illuminazione, degli elettrodomestici e dei sistemi di sicurezza; la gestione degli allarmi tecnici volti a preservare la salute degli occupanti e la sicurezza delle strutture edilizie ed impiantistiche; la gestione dei carichi elettrici contro sforature dei limiti contrattuali di potenza elettrica; la simulazione del regime di occupazione nei periodi in cui l'abitazione non è presidiata.

È questo il primo degli incontri che sono previsti per il piano d'azione ambientale che si vuol perseguire e proporre per uno stile di vita sostenibile che ci coinvolge tutti nello spirito di Agenda 21.

www.agenda21trani.it
    © 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.