Aiuola
Aiuola
Ambiente

Verde pubblico, aiuola adottata da un privato in via Enrico de Nicola

Bottaro: «Auspichiamo che altri possano seguire l'esempio di questi concittadini virtuosi»

Dopo le due aiuole sul lungomare di recente prese in carico da altrettante aziende operanti in città (Unipol Rental e Iuris Investigazioni), le nobili prassi di adozione delle aree verdi cittadine da parte dei privati registrano una prima volta nel quartiere di Pozzopiano (esattamente in via Enrico de Nicola) con l'adozione di un'aiuola a cura del centro di assistenza ElettroLab di Silvio Belfiore nell'ambito della iniziativa comunale "Adotta un'aiuola".

Al privato che si è fatto carico della custodia e della manutenzione di questa area verde di proprietà del Comune di Trani è giunto il messaggio del sindaco, Amedeo Bottaro: "La gestione del decoro urbano nelle città rappresenta per tutti i Comuni una sfida spesso impari, in relazione a quanto c'è da fare ed alle risorse umane ed economiche a disposizione. In questi giorni abbiamo in campo anche i percettori del reddito di cittadinanza, impegnati in progetti utili alla comunità rivolti proprio alla cura del verde. E' fondamentale però, oltre ad atteggiamenti responsabili da parte dei cittadini, l'aiuto di tutti. Grazie alla collaborazione di associazioni, singoli cittadini ed imprenditori, la Città di Trani potrà mostrare una immagine ancora più bella, guadagnando in accoglienza e vivibilità. Auspichiamo che altri possano seguire l'esempio di questi concittadini virtuosi che oggi doverosamente ringraziamo".

"Stiamo riscontrando un rinnovato entusiasmo di commercianti e cittadini nei confronti di questa iniziativa" spiega l'assessore alla transizione ecologica e ambiente, Pierluigi Colangelo. "Nelle ultime settimane sono pervenute altre tre richieste alle quali stiamo dando immediatamente corso. E' un segnale importante che testimonia una volontà di collaborazione essenziale in un momento storico in cui tutti sono chiamati ad avere cura ed attenzione del territorio".

Un plauso all'iniziativa giunge anche dal segretario cittadino di Sinistra Italiana, il consigliere comunale Luca Morollo: "Fin dal 2015 questa Amministrazione ha portato avanti importanti azioni per disciplinare ed incentivare forme di collaborazione con i cittadini per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani. L'approvazione del regolamento sui Beni condivisi ne è la dimostrazione più lampante. Non solo. Abbiamo riattivato politiche di partecipazione attiva funzionali al recupero di aree verdi degradate o trascurate. Negli ultimi anni c'è stato un forte impulso in tal senso con interventi in tutte le zone della città, dalla periferia nord al lungomare. Oggi diciamo grazie ad un giovane imprenditore che ha voluto adottare un'aiuola nel quartiere di Pozzopiano, un esempio positivo che ci auguriamo possa essere imitato da altri".
  • Verde pubblico
Altri contenuti a tema
I parchi cittadini e la loro manutenzione inesistente, la denuncia di Gioventù Nazionale I parchi cittadini e la loro manutenzione inesistente, la denuncia di Gioventù Nazionale «Troppo spesso il vero problema non è la mancanza ma l’incostanza»
1 Puc, il sindaco premia i percettori di reddito di cittadinanza impegnati Puc, il sindaco premia i percettori di reddito di cittadinanza impegnati Nella sala Tamborrino sarà consegnato un attestato a conclusione dei 6 mesi di attività
A Trani torna "Giardini Urbani - Forme sostenibili 2022" A Trani torna "Giardini Urbani - Forme sostenibili 2022" La due giorni l'1 e il 2 ottobre organizzato dall'associazione Forme
Ulivi nelle strade del centro: dal gruppo "Con" una nuova azione di cura della Città Ulivi nelle strade del centro: dal gruppo "Con" una nuova azione di cura della Città Il posizionamento studiato in concerto con l'assessore di Lernia:"Trasformare le strade cittadine In luoghi di transito più sicuri e più decorosi "
Alberi malati, sofferenti, a rischio caduta: è necessario scongiurare altri pericoli Alberi malati, sofferenti, a rischio caduta: è necessario scongiurare altri pericoli L'albro caduto in via Malcangi sembra un "avvertimento" della natura
1 Grosso albero cade nella notte in via Malcangi, nessun danno a cose o persone Grosso albero cade nella notte in via Malcangi, nessun danno a cose o persone Il tratto interessato chiuso alla circolazione
Lecci di piazza della Repubblica, Merra: «Chi risarcirà il danno arrecato alla nostra città per la morte di alberi secolari?» Lecci di piazza della Repubblica, Merra: «Chi risarcirà il danno arrecato alla nostra città per la morte di alberi secolari?» Per l'ex assessore il trattamento effettuato comporterà «solo ulteriore spreco di denaro pubblico»
Il carrubo è salvo: l'albero secolare di via Duchessa d'Andria torna a respirare Il carrubo è salvo: l'albero secolare di via Duchessa d'Andria torna a respirare Un vero e proprio monumento naturale per il quale fu lanciato un Sos
© 2001-2023 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.