Apatheia

L'ambulanza dei tranesi

Alcune considerazioni sul caso Oer

Nel ringraziare Antonio Losapio dell'Extra Bar e tutti i tranesi che si stanno adoperando per raccogliere fondi o donando essi stessi denaro per aiutare l'Oer a rinascere e nel chiedere a chi aveva con commozione e commuovendo promesso laute somme di denaro sospinto dall'impeto dei sentimenti subito dopo il rogo et coram populo (davanti al popolo), vorrei fare alcune considerazioni.

L'Oer, come altre associazioni dello stesso tipo, è una onlus fatta da volontari che, dopo aver lavorato, sottraggono del tempo alle loro famiglie per un ideale in cui credono fortemente, che in questo caso è quello di mettersi gratuitamente al servizio del prossimo più bisognoso. Infatti tra le tante attività che svolgono, una delle più consuete ed importanti è quella del trasporto di persone che altrimenti non potrebbero recarsi da un posto ad un altro autonomamente e spesso neanche con l'aiuto dei propri parenti. Generalmente il trasporto avviene dalla casa del soggetto all'ospedale o viceversa per vari motivi: visita specialistica, dialisi, ricovero, dimissioni, eccetera. Le associazioni onlus non chiedono un corrispettivo per questi servizi ma piccole donazioni che sono giustificate dal fatto che esse sopportano dei costi non indifferenti nella gestione sia dei mezzi (benzina, usura, gomme, manutenzione, eccetera) che dei locali in cui soggiornano. Spesso chi si serve dei servizi delle associazioni di volontariato non fa nessuna donazione o fa donazioni irrisorie o comunque non in grado di coprire le spese sostenute dai volontari. Alcune volte per superficialità, altre volte per ignoranza ma spesso perché chi si serve dell'ambulanza dei volontari è povera gente che non può permettersi di dare anche un contributo minimo, la donazione non viene effettuata.

Ho fatto questa breve osservazione in primo luogo perché vorrei ringraziare tutti i volontari di tutte le associazioni che offrono il loro tempo senza ricevere nulla in cambio e poi perché mi preme dare un suggerimento a chi ci amministra. Di gente che va e viene dall'ospedale per ricoveri, visite specialistiche, dialisi, dimissioni e non è in grado di farlo autonomamente, ce n'è tanta e molti di loro non possono permettersi di fare donazioni ai volontari. Non possiamo pretendere che i volontari oltre a rimetterci il loro tempo ci rimettano anche i loro soldi. Dovremmo occuparci di risolvere questo problema, almeno per i più bisognosi, istituendo un servizio dove i volontari continuerebbero a fare quello che hanno sempre fatto ma a spese del comune. È solo un idea che si può anche sviluppare meglio. Parliamone.
  • OER
Apatheia

Apatheia

La rubrica di Rino Negrogno

Indice rubrica
La telefonata 6 marzo 2015 La telefonata
Le primarie 15 febbraio 2015 Le primarie
Il professore di Trani 25 gennaio 2015 Il professore di Trani
Terra mia 13 gennaio 2015 Terra mia
Le  "dita " 31 dicembre 2014 Le "dita"
Altri contenuti a tema
Continua il corso di primo soccorso organizzato dall'Oer Trani Continua il corso di primo soccorso organizzato dall'Oer Trani Quattro lezioni per scoprire il mondo del volontariato
Al via il corso di primo soccorso organizzato dall'Oer Trani Al via il corso di primo soccorso organizzato dall'Oer Trani Quattro incontri in totale. Si parte oggi pomeriggio
Raccolta giocattoli per i bambini dell'Oncologico di Bari: un successo Raccolta giocattoli per i bambini dell'Oncologico di Bari: un successo In tanti hanno risposto all'invito dei clown del Treno del Sorriso e Oer
1 Servizio 118: scatta l'ora dell'Oer Trani Servizio 118: scatta l'ora dell'Oer Trani Da oggi affidato all'associazione tranese dopo 14 anni di Misericordia di Andria
Io non rischio: anche a Trani la campagna nazionale per le buone pratiche di Protezione civile Io non rischio: anche a Trani la campagna nazionale per le buone pratiche di Protezione civile Sabato e domenica i volontari Oer e Misericordia incontrano i cittadini in piazza
Un'ambulanza a Castel del Monte, a gestire la postazione l'Oer Trani Un'ambulanza a Castel del Monte, a gestire la postazione l'Oer Trani Il mezzo a disposizione di turisti e cittadini per tutto il periodo estivo
Papa Francesco a Molfetta: presente anche l'Oer Trani Papa Francesco a Molfetta: presente anche l'Oer Trani In servizio 18 persone, tre ambulanze e una navetta per disabili
Papa Francesco a San Giovanni Rotondo, oltre  850 volontari ad accoglierlo Papa Francesco a San Giovanni Rotondo, oltre 850 volontari ad accoglierlo Tra questi anche l'Oer e l'associazione della Polizia di Stato di Trani
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.