Apatheia

Le differenze tra omosessuali ed eterosessuali

Quella più significativa è la paura anzi la fobia

Finalmente a Trani un convegno sull'omofobia, parlarne è già qualcosa, poi, il professore quando spiega la lezione in classe ci sono alunni che si impegnano ed alunni che non lo fanno ma quelli che non apprendono, si sa, ripetono l'anno. Speriamo però che la regola della ripetizione non valga per gli amministratori. Basta così. Mi dispiace soltanto che il sindaco non sia intervenuto perché credo sia più importante intervenire alle cerimonie rare, quasi uniche, che a quelle che si ripetono inutili e stancamente ogni anno. Piuttosto che assente l'avrei voluto perfino con la fascia, ma sarebbe stato bello conoscere la sua opinione e se questa sia allineata o meno a quella di certi indispensabili consiglieri intransigenti. Sarà per un'altra volta.

In fondo la differenza sostanziale tra gli eterosessuali omofobi e gli omosessuali è che gli omosessuali vogliono avere gli stessi diritti degli eterosessuali, compresi i diritti degli stessi omofobi, vogliono qualcosa che a loro è negato, il diritto di stare insieme ed avere una famiglia senza interferire con gli eterosessuali mentre gli eterosessuali omofobi vogliono che gli omosessuali non abbiano gli stessi loro diritti. In poche parole, gli omosessuali vogliono qualcosa mentre gli eterosessuali omofobi vogliono tenersela solo per loro e non vogliono concederla ad altri. Che strano, un po' come accade nel capitalismo, dove la proprietà, perché si realizzi, deve esistere per qualcuno e non per altri, altrimenti, se fosse alla portata di tutti, non esisterebbe. Un'altra differenza è che agli omosessuali non verrebbe mai in mente di giudicare le scelte degli eterosessuali mentre agli eterosessuali omofobi preme impicciarsi delle scelte degli omosessuali.

Un'altra differenza ancora è che gli eterosessuali omofobi hanno un Dio, una patria ed una famiglia da esibire pure quando tradiscono Dio nonostante abbia dato disposizioni ben precise, la patria che si tradisce troppo facilmente, anche non emettendo uno scontrino e la famiglia che a loro servirebbe solo per procreare, mentre gli omosessuali a volte hanno un Dio altre volte no e altre volte ancora non sanno se ce l'hanno ma comunque esistono, a volte hanno una patria più evoluta dove andarsi a sposare ma, nella loro, non possono avere una famiglia.

Una differenza antropologica tra gli eterosessuali omofobi e gli omosessuali, una differenza che mi fa quasi sorridere anzi mi fa ridere, sta nel fatto che gli omosessuali esistono e sono sempre esistiti a prescindere dagli eterosessuali, compresi quelli omofobi, mentre gli eterosessuali omofobi non esisterebbero, con grande piacere mio e degli omosessuali, se gli omosessuali, anziché farsi sentire come fanno bene a fare, avessero continuato a far finta di essere eterosessuali come fanno ancora diversi eterosessuali omofobi.

In conclusione mi pare di poter dire che la differenza più significativa tra eterosessuale omofobo e omosessuale sia la paura anzi la fobia.
  • Arcigay Bat
Altri contenuti a tema
Bullismo a sfondo omofobico, il progetto di Arcigay nelle scuole della Bat Bullismo a sfondo omofobico, il progetto di Arcigay nelle scuole della Bat Incontri per prevenire la violenza per orientamento sessuale
Nunzio e Nico sposi: «La nostra vita non cambia, ma questo ci darà maggiore sicurezza» Nunzio e Nico sposi: «La nostra vita non cambia, ma questo ci darà maggiore sicurezza» Celebrata nella Villa comunale la prima unione civile della Bat
#svegliatitalia, anche la Bat presente per i diritti civili #svegliatitalia, anche la Bat presente per i diritti civili Centinaia i partecipanti alla manifestazione, tra attivisti, politici e cittadini
Unioni civili, "Sveglia Bat" in piazza ad Andria Unioni civili, "Sveglia Bat" in piazza ad Andria La manifestazione provinciale vede protagonisti anche Hastarci e Pd di Trani
Diverso da chi? Diverso da chi? Il rispetto dei diritti non può prescindere da chi si decide di amare
Caso Ciliento, tra polemiche e incontri Caso Ciliento, tra polemiche e incontri Duro comunicato dell'Uaar Bat, mentre Arcigay Bat incontra l'assessore
Unioni civili, Barletta approva, Andria propone...Trani? Unioni civili, Barletta approva, Andria propone...Trani? Tra le tre città capoluogo, quella tranese è la più arretrata nella discussione
Unioni gay e uguaglianze, un "primo passo" anche a Trani Unioni gay e uguaglianze, un "primo passo" anche a Trani L'incontro pacificatore, tra attivisti e De Noia, con pochi promossi e tanti rimandati
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.