Bullismo
Bullismo
Associazioni

Bullismo a sfondo omofobico, il progetto di Arcigay nelle scuole della Bat

Incontri per prevenire la violenza per orientamento sessuale

I comitati territoriali Arcigay Barletta-Andria-Trani "Le Mine Vaganti" e Arcigay Bari "L'arcobaleno del Levante" promuovono il progetto formativo Prevenzione del bullismo a sfondo omo/transfobico e della violenza per orientamento sessuale ed identità di genere.

La finalità del progetto di formazione è quella di fornire competenze culturali al corpo docente delle scuole destinatarie per contrastare il fenomeno della violenza e discriminazione per orientamento sessuale ed identità di genere. L'azione proposta si articola in cinque moduli didattici, che si svolgeranno fino al 15 marzo, organizzati in altrettanti incontri.

L'obiettivo del progetto, gratuito e volontario, è fare formazione e informazione, sensibilizzare il corpo docente sul fenomeno del bullismo omotransfobico, affinché i/le docenti acquisiscano conoscenze e competenze per includere gli studenti e le studenti nelle proprie classi, prevenire e monitorare i fenomeni di bullismo. È patrocinato dall'assessore al diritto allo studio della Regione Puglia Sebastiano Leo, che ha immediatamente e calorosamente sostenuto l'iniziativa con la sensibilità sempre dimostrata ad Arcigay per le attività formative ed educative. Fondamentale la collaborazione del centro antiviolenza "Riscoprirsi" di Andria, che con Arcigay condivide la progettazione e l'azione, nelle figure di Patrizia Lomuscio, Antonella Zotti e Riccarda Sinisi, di Agedo Bat, e delle altre figure professionali come docenti, psicologi/e, psicoterapeuti/e che interverranno nel corso degli incontri.

Il progetto è stato presentato all'Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Mons. A. Bello" di Molfetta. Grazie alla disponibilità ed alla sensibilità della preside Margherita Bufi, dopo essere stato esteso alle scuole secondarie superiori di Molfetta, è attualmente partecipato da una rappresentanza di insegnanti di ogni scuola secondaria superiore.
  • Arcigay Bat
Altri contenuti a tema
Nunzio e Nico sposi: «La nostra vita non cambia, ma questo ci darà maggiore sicurezza» Nunzio e Nico sposi: «La nostra vita non cambia, ma questo ci darà maggiore sicurezza» Celebrata nella Villa comunale la prima unione civile della Bat
#svegliatitalia, anche la Bat presente per i diritti civili #svegliatitalia, anche la Bat presente per i diritti civili Centinaia i partecipanti alla manifestazione, tra attivisti, politici e cittadini
Unioni civili, "Sveglia Bat" in piazza ad Andria Unioni civili, "Sveglia Bat" in piazza ad Andria La manifestazione provinciale vede protagonisti anche Hastarci e Pd di Trani
Diverso da chi? Diverso da chi? Il rispetto dei diritti non può prescindere da chi si decide di amare
Caso Ciliento, tra polemiche e incontri Caso Ciliento, tra polemiche e incontri Duro comunicato dell'Uaar Bat, mentre Arcigay Bat incontra l'assessore
Unioni civili, Barletta approva, Andria propone...Trani? Unioni civili, Barletta approva, Andria propone...Trani? Tra le tre città capoluogo, quella tranese è la più arretrata nella discussione
Le differenze tra omosessuali ed eterosessuali Le differenze tra omosessuali ed eterosessuali Quella più significativa è la paura anzi la fobia
Unioni gay e uguaglianze, un "primo passo" anche a Trani Unioni gay e uguaglianze, un "primo passo" anche a Trani L'incontro pacificatore, tra attivisti e De Noia, con pochi promossi e tanti rimandati
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.