Inbox

Il nuovo sindaco: serve il cambiamento per "tre" motivi

Lettera in Redazione di Mauro Spallucci

La regola d'oro della democrazia è quella del cambiamento, ogni tanto della classe dirigente. L'obiettivo principale delle elezioni dovrebbe essere proprio questo. Il cambiamento prima che il sistema degeneri. Perché? Per TRE motivi. Il primo: chi governa ci prende gusto e vorrebbe stare il più a lungo possibile. Il secondo: non sempre si ha a disposizione una seconda squadra credibile candidata a rilevar il testimone. Il terzo: non sempre l'elettore conserva la memoria di ciò che è avvenuto.

Per cambiare ci vuole sangue nuovo. Dove sono i volti nuovi che una città di 50 mila (o forse più...) abitanti dovrebbe pur aver? Dove sono le perso che hanno una nuova visione, una nuova guida per far nascere e sviluppare novità per la città? Per esempio dov'è possibile trovare la nuova generazione, la uova classe dirigente capace di invertire la situazione attuale? Per esempio: è possibile - attraverso l'organizzazione di incontri e confronti con Istituzioni e privati - contribuire in maniera concreta, sul nostro territorio, alla creazione di incubatori e di progetti, per attivare finanziamenti ce sostengano tutti quelli più significativi ed innovativi.

Un ruolo di grande responsabilità di chi vuole amministrare richiede, oggi più che mai, determinazione e coraggio per affrontare la crisi strutturale che sta attraversando la città. Il rilancio economico e la costruzione di nuove opportunità di sviluppo richiedono impiego di risorse di assoluta competenza e riconosciuta professionalità. Per esprimere fiducia e speranza in un produttivo rinnovamento. Per valorizzare un patrimonio non solo artistico ma culturale e storico della nostra città. In una città da tempo malata di disinteresse nei confronti di progetti culturali e sociali serve attivare organizzazioni di interventi che vanno oltre la semplice sponsorizzazione, ma che consistono proprio nello sposare un progetto. Ecco il progetto turistico culturale: scegliere vari interventi a favore della città come veicolo di promozione.

Serve un sindaco, una squadra ed un consiglio comunale con indubbie qualità umane ed intellettuali, senso delle istituzioni e spessore morale. A tutti coloro che da oggi si accingono a presentarsi alla città si chiede di ricordarsi di tutto questo. Se vogliono ritrovare pieno rispetto da parte dei cittadini, sappiano rispettare se stessi e i nomi dei propri candidati che vengono fatti circolare in questi giorni.

Per i gesti e le scelte che compiranno sappiano farsi dire grazie. Per quanto saranno in grado di fare sappiano farsi ben ricordare. Tutto questo per ridare un orizzonte di speranza ai giovani. Serve questo sindaco, questi assessori, questi consiglieri. La vera risposta è sul lungo periodo e di tipo culturale e ideale nel senso ampio. Per evitare di restare orfani e permettere ai padri di tornare ad essere buoni mattoni per costruire la città. Per meritare di essere ricordati perché non è mai troppo tardi. Per imparare ad amare la città, primario bene comune.

Mauro Spallucci - cittadino tranese
  • Consiglio Comunale
  • Comune di Trani
  • Elezioni 2015
Altri contenuti a tema
Albo dei tributaristi di fiducia, prorogato il termine per la domanda di partecipazione Albo dei tributaristi di fiducia, prorogato il termine per la domanda di partecipazione Le istanze entro il 31 dicembre
Consiglio comunale, squadra di maggioranza e numeri al lumicino? Consiglio comunale, squadra di maggioranza e numeri al lumicino? Anna Maria Barresi: «Le riserve sono pronte ad entrare»
Consiglio comunale, aggiunti altri 12 punti all'ordine del giorno Consiglio comunale, aggiunti altri 12 punti all'ordine del giorno Ancora debiti fuori bilancio nella seduta di martedì 11 dicembre
La Giunta comunale dice "Sì" ad una variante generale del piano urbanistico La Giunta comunale dice "Sì" ad una variante generale del piano urbanistico La decisione in seguito ad alcune problematiche emerse dopo il mutato quadro normativo
Ampliamento della strettoia di via Pozzopiano: martedì 11 in Consiglio comunale Ampliamento della strettoia di via Pozzopiano: martedì 11 in Consiglio comunale Piano per il diritto allo studio e molto altro. Ventuno i punti all'ordine del giorno
Volontariato, oggi i dipendenti pubblici coinvolti in una manifestazione di sensibilizzazione Volontariato, oggi i dipendenti pubblici coinvolti in una manifestazione di sensibilizzazione L’Anteas ha previsto per ognuno di loro un'azione da svolgere
Comune di Trani, presto l'assunzione di ben 59 unità Comune di Trani, presto l'assunzione di ben 59 unità L'assessore Laurora: «Ora ci attende una nuova sfida: predisporre i concorsi»
I dipendenti comunali volontari per un giorno: manifestazione a Palazzo di città I dipendenti comunali volontari per un giorno: manifestazione a Palazzo di città Predisposti dei pacchetti con azioni reali da svolgere durante la giornata
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.