Inbox

L'identikit dell'imprenditore-politico, il sindaco "giusto"

Nuova lettera in redazione di Mauro Spallucci, alla ricerca del nuovo Primo cittadino

Chi è l'imprenditore politico? Si tratta di una persona che pensa nel lungo periodo, che è capace di fare connessioni tra l'intervento pubblico nell'economia del territorio e la buona iniziativa privata. Questi legami sono rappresentati sia da enti, associazioni, società e sia da persone. Per dare delle risposte alla situazione drammatica derivante dalla crisi ed a rilanciare lo sviluppo.

In questa prospettiva bisogna operare delle scelte che scaturiscono da un disegno di ampio respiro. Non ci sarà, ne può essere altrimenti, unanimità di idee e di strategie nei modi di concepire e realizzare ciò. Nella diversità di vedute si riflettono le varie culture di riferimento, riconducili ai valori della tradizione liberale, cattolica, comunista. È necessario trovare un compromesso tra idee e interessi, con diversi elementi di discontinuità. Quello del compromesso è un paradigma in cui si colgono alcune tendenze di fondo, con l'interazione di varie componenti culturali ed interessi economici.

Favorire una politica di rilancio dell'economia...Di quale economia? Una seria sfida. Una grande opportunità. Sto pensando in questo momento all'economia sociale di mercato. Favorisce la crescita dalla quale scaturiscono le prestazioni sociali. Sto pensando in questo momento ad una proposta di partenariato pubblico-privato attraverso cui realizzare interventi in città: valorizzazione dei beni culturali, arredo urbano, turismo culturale, accordi di collaborazione con altri territori. Occorre definire insieme in città un perimetro delle attività imprenditoriali orientate al bene comune. Occorre creare un "fondo per non andare a fondo". Occorre creare un "assessorato alle reti". Occorre creare un "assessorato alle politiche culturali" che sia inclusivo e partecipativo. Occorre che questa nuova economia si metta in moto.

È indubbio che la politica economica cittadina debba cambiare. È indubbio che l'amministrazione ordinaria, pur anche necessaria, non sarà sufficiente per generare speranza e futuro. Occorre una tensione positiva. Solo accettando la sfida della riconquista, della ricostruzione del bene comune, potremo diventare capaci di vincere la paura del declino. Chi vorrà assumere liberamente questo rischio e sarà in grado di trovare la strada vincente della ricostruzione sarà l'imprenditore politico che serve alla città di Trani. Al servizio dei cittadini e del bene comune.

Cordialmente
Mauro Spallucci
  • Comune di Trani
  • Elezioni 2015
Altri contenuti a tema
Albo dei tributaristi di fiducia, prorogato il termine per la domanda di partecipazione Albo dei tributaristi di fiducia, prorogato il termine per la domanda di partecipazione Le istanze entro il 31 dicembre
La Giunta comunale dice "Sì" ad una variante generale del piano urbanistico La Giunta comunale dice "Sì" ad una variante generale del piano urbanistico La decisione in seguito ad alcune problematiche emerse dopo il mutato quadro normativo
Volontariato, oggi i dipendenti pubblici coinvolti in una manifestazione di sensibilizzazione Volontariato, oggi i dipendenti pubblici coinvolti in una manifestazione di sensibilizzazione L’Anteas ha previsto per ognuno di loro un'azione da svolgere
Comune di Trani, presto l'assunzione di ben 59 unità Comune di Trani, presto l'assunzione di ben 59 unità L'assessore Laurora: «Ora ci attende una nuova sfida: predisporre i concorsi»
I dipendenti comunali volontari per un giorno: manifestazione a Palazzo di città I dipendenti comunali volontari per un giorno: manifestazione a Palazzo di città Predisposti dei pacchetti con azioni reali da svolgere durante la giornata
1 Piano del fabbisogno personale: nel triennio 2019/2021 previste 59 assunzioni al Comune di Trani Piano del fabbisogno personale: nel triennio 2019/2021 previste 59 assunzioni al Comune di Trani Ci saranno anche progressioni verticali per i dipendenti amministrativi
80 mila euro per l'abbattimento delle barriere architettoniche e la messa in sicurezza delle scuole 80 mila euro per l'abbattimento delle barriere architettoniche e la messa in sicurezza delle scuole Il Comune di Trani ammesso al finanziamento regionale
La sala Azzurra del Comune di Trani sarà intitolata a Giancarlo Tamborrino La sala Azzurra del Comune di Trani sarà intitolata a Giancarlo Tamborrino Bottaro: «Un modo per onorare la memoria di coloro che hanno servito la città»
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.